A San Siro Denis punisce un Milan penoso (0-1)

Image00102

Bella vittoria a San Siro. Finalmente l’Atalanta fornisce una prestazione che potrebbe essere un punto di svolta per il campionato. Vittoria fortemente voluta e difesa con i denti fino allo scadere dell’ultimo secondo di recupero.

Classifica che inizia a sorridere alla Dea riportando un prezioso +4 sulla terzultima. Gran gol del Tanque Denis che da questo match esce rigenerato. Atalanta coraggiosa che si presenta alla Scala del calcio con due punte schierate sin dall’inizio. Pinilla e’ in crescita rispetto all’esordio fornendo una prestazione sicuramente generosa. Migliore in campo Denis che si contende la palma con il solito Maxi.

Atalanta chiude in bellezza il girone di andata con 20 preziosi punti che tutto sommato sono in linea con gli obiettivi da raggiungere ( lo scorso anno si era svoltato a 21 punti ). Guardando la classifica brucia ancora di piu’ la vittoria sfumata per una punizione ingiusta domenica scorsa contro il Chievo che comunque ad oggi si vede sorpassato in classifica.

Bello il gol di German Denis che poco prima aveva calciato una palla che si stampava prepotentemente sulla traversa.Il gol arriva al 33’ su contropiede dell’Atalanta condotto da Moralez che arrivato al limite apre per il solitario Denis che non lascia scampo a Diego Lopez.

Inzaghi contestato a fine partita dai suoi storici tifosi e Colantuono festeggiato con tutta la squadra da un folto gruppo di tifosi atalantini che attendono il pullman di rientro a Zingonia in serata. Non ci sara’ troppo tempo per rifiatare perche’ la squadra e’ attesa alla prova per gli ottavi di coppa Italia nella trasferta di mercoledi’ alle 18.00 in quel di Firenze.

Prossimo turno di campionato prevede un’altra trasferta contro un abbordabile Verona.

Avanti cosi’ !!!!

About Matteo Brama

View all Posts

Veronese, alle soglie dei 50 anni ha 5 amori (Barbara, Jacopo, Joe, l'Inter e L'Hellas) e per non essere da meno pure 5 amanti (la corsa, la bici, la fotografia, la scrittura e lo sport in generale). Sportivamente parlando vanta un paio di record di cui va fiero: maggior numero di sport praticati in vita (ne ha perso il conto) nonché maggior numero di infortuni e fratture (che gli hanno valso il meritato soprannome di Swarosky). Nella sua quarantennale carriera sportiva è stato giocatore, guardalinee, arbitro, dirigente, presidente, allenatore, giornalista-fotografo-scrittore sportivo...Sta seriamente pensando di taroccare la carta d'identità per poter partecipare al corso arbitri e chiudere il cerchio per entrare nel guinness dei primati. E' fondatore e promotore di SportBloggers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*