Agsm Verona troppo superiore, Orobica schiantata 5 – 0

Agsm Verona - Orobica-Articolo1

Verona, 21 Marzo 2015, settima giornata di ritorno del campionato di serie A femminile. Scontro testa-coda, si affrontano la capolista Agsm Verona e il fanalino di coda Orobica.
Nel pregara, Patrizia Panico, viene premiata dal presidente della��Assocalciatori Damiano Tommasi, per il titolo di capocannoniere della passata stagione.
Le squadre giocano con il nastro rosso al braccio, in testimonianza della lotta alla violenza sulle donne.
Veronesi che partono favoritissime sulla carta e sul campo, ci mettono poco a dar veritA� al pronostico, pericolosissima Melania Gabbiadini che al 7a�� impegna la��estremo difensore bergamasco, mentre quattro minuti dopo A? vantaggio, con Sipos, che raccoglie il lancio di Salvai, controlla e insacca.
Si gioca in una sola metA� campo, la manovra da��attacco delle Veronesi A? costante e porta al raddoppio con Fuselli, in mischia, dopo una respinta in area di rigore.
Ancora Verona, la��autrice della prima rete Lilla Spios, calcia potente da fuori area, portiere battuto ma la palla colpisce la traversa, ma pochi minuti piA? tardi, al 42a��, A? il turno di capitan Gabbiadini, che entra in aerea e di destro batte la numero uno bergamasca, si va al riposo sul 3 – 0 gialloblA?.
Al rientro, mister Longega cambia tra i pali, fuori Ohrstrom e dentro Toniolo. Il filo conduttore della gare rimane invariato, Verona sempre alla��attacco, al 65a�� cross dalla destra di Spios e Bonetti di testa insacca, per il poker Veronese.
Si vedono le ospiti, tre minuti piA? tardi Merli lanciata in profonditA� si scontra con Toniolo in uscita, tutto regolare per il direttore di gara, il Sig. Abbagnale di Parma, vane le proteste delle ragazze della��Orobica. SarA� la��unica folata offensiva delle biancorosse, da qui alla fine solo Verona.
Al 74a�� Fuselli mette a segno la sua doppietta con un tiro da fuori area e chiude in conti della partita, ca��A? spazio ancora per qualche azione offensiva, ma niente di pericoloso.
Finisce 5 – 0, Verona allunga in classifica andando a +4 su Brescia, sconfitta con il San Zaccaria in trasferta per 3 – 1.

Domenica prossima lo scontro al vertice proprio con le rondinelle.

Andrea Marocco

About Andrea Marocco

View all Posts

Andrea Marocco, nato nel 1988 in provincia di Verona, da sempre innamorato dei colori gialloblù dell'Hellas Verona, per molti anni sempre al seguito della squadra veronese oltre che amante dello sport in generale e appassionato (oserei dire quasi malato compulsivo) di fotografia. Passione portata avanti con decisa determinazione negli ultimi anni, cominciando ad ottenere sempre più riconoscimenti di stima, fino ad ottenere la prima collaborazione con una testata giornalistica online di pallacanestro, che gli da l'opportunità di mettere in mostra ed accrescere la propria abilità nell'ambito della fotografia sportiva. Felice di poter unire due passioni come sport e fotografia al sevizio del pubblico del web!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.