All Time XI: Rosenborg

rbk-logo

Il Rosenborg di Trondheim A? la squadra regina del calcio norvegese, con ben 23 titoli nazionali vinti (basti pensare che la seconda piA? decorata, il Fredrikstad, ne ha a�?soloa�� 9a��), 9 Coppe di Norvegia (piA? altre 6 finali perse) e una Superfinalen (la��equivalente della nostra Supercoppa Italiana).

Vanta inoltre una consistente frequentazione europea, con la vittoria della��Intertoto nel 2008 e, soprattutto, 11 partecipazioni consecutive alla Champions League (su una quindicina totale, vecchia Coppa dei Campioni compresa).

Il Rosenborg a�?all timea�? si schiera con un 4-3-3 a�?totalea��, da��ispirazione olandese:

1 (portiere) a�� Ola By RISE: Prodotto locale, cresciuto nel Rosenborg, ha giocato sempre e solo per il club di Trondheim, militando in prima squadra dal 1977 al 1995, anno del suo ritiro. Col club ha vinto 7 campionati (1985, 1988, 1990, 1992-1995) e 4 coppe nazionali (1988, 1990, 1992 e 1995). Appesi guanti e scarpini al chiodo, A? entrato nello staff tecnico della squadra, assumendo il ruolo di vice-allenatore nel 1998 e mantenendolo fino al 2003. Nel 2004 viene promosso capo allenatore ma, nonostante la vittoria del campionato, viene esonerato. Inizia quindi a collaborare con una radio fino a quando, nella��estate 2006, viene nominato vice CT della Norvegia, incarico che mantiene fino al 2013. Nel 2014 allena i danesi della��Aarhus nelle ultime 4 partite di campionato quindi, da questa��anno, A? allenatore del Ranheim, seconda squadra cittadina. A? inoltre da anni collaboratore del quotidiano locale, a�?Adresseavisena��. Ha giocato 25 partite con la Norvegia, con la quale ha disputato il Mondiale 1994. A? stato Portiere della��Anno del campionato 1992. Citazione per Sverre Fornes, portiere del Rosenborg dal 1948 al 1965.

2 (terzino destro) a�� KA?re RA?NNES: Jolly difensivo nato a Trondheim e che ha giocato sempre e solo per il Rosenborg, debuttando in prima squadra diciottenne, nel 1956. Si ritira nel 1974, dopo aver vinto 3 campionati (1967, 1969 e 1971) e altrettante coppe nazionali (1960, 1964 e 1971). Nel 1975 A? sulla panchina del Rosenborg, mentre nei 2 anni successivi allena la��altra squadra della cittA�, lo Strindheim, portando dalla terza alla seconda serie del calcio norvegese. Citazione per Christer Basma, altro jolly difensivo, spesso impiegato in questa posizione, al Rosenborg per un decennio e con una buona carriera anche in Nazionale.

3 (difensore centrale) a�� Erik HOFTUN: Prodotto del settore giovanile del KIL/Hemne, debutta in prima squadra nel 1987, a 18 anni. Nel 1992 passa al Molde e, 2 anni dopo, al Rosenborg, con cui vince 11 campionati consecutivi (21994-2004) e 3 coppe nazionali (1995, 1999 e 2003).A� Nel 2005 passa al BodA?/Glimt, con cui chiude la carriera nel 2007. Torna quindi al Rosenborg, nel settore amministrativo della societA�, diventando anche vice direttore del club. Attualmente ne A? il vice allenatore. Con la Norvegia ha giocato 30 match, partecipando al Mondiale 1998. A? stato per 6 anni consecutivi (1995-2000) Difensore della��Anno in Patria.

4 (difensore centrale) a�� BjA?rn Otto BRAGSTAD: Originario di Trondheim, dopo i primi passi nella��Utleira approda al Rosenborg, debuttando nel 1989, a 18 anni. Rimane fino al 2000 quando, dopo 9 campionati (1990 e 1992-2000) e 3 coppe nazionali (1992, 1995 e 1999), si trasferisce in Inghilterra, al Derby County. Frenato dagli infortuni, non ha un buon impatto con la Premier League, e viene quindi prestato al Birmingham, il First Division. Qui gioca ancora meno e, a fine stagione, rescinde coi a�?Ramsa��. Si accasa quindi agli austriaci del Bregenz, con cui gioca 2 stagioni per poi ritirarsi, nel 2004. Con la Norvegia ha giocato 15 incontri, prendendo parte alla��Europeo 2000.

5 (terzino sinistro) a�� Mikael DORSIN: Svedese, muove i primi passi nella�� IFK LidingA�, passando poi al DjurgA?rdens, con cui debutta in prima squadra a 17 anni, nel 1998, nella��equivalente della nostra Lega Pro, vincendola. La��anno seguente A? in prestito allo SpA?rvA�gens, quindi rientra alla a�?basea��, giocandovi fino al 2003, conquistando la promozione nella massima divisione nel 2000, la doppietta campionato-Coppa di Svezia nel 2002 e nuovamente il titolo nazionale nel 2003. Quindi, dopo una stagione in Francia allo Strasburgo, nel 2004 approda al Rosenborg, conquistando subito il titolo nazionale, bissato nel 2006. Tra la fine del 2007 e i primi mesi del 2008 gioca in Romania col Cluj, vincendo campionato e coppa nazionale. Quindi rientra al Rosenborg con cui gioca tuttora, vincendo nuovamente il titolo norvegese nel 2009 e nel 2010. In Nazionale, dopo tutta la trafila nelle giovanili (con ben 31 presenze ufficiali nella��Under-21), ha collezionato 16 presenze e preso parte alla��Europeo 2008. Citazione per StA?le Stensaas, terzino degli Anni a��90, e attuale allenatore nelle giovanili del club.

6 (centrocampista centrale/destro) a�� Roar STRAND: Semplicemente, LA bandiera. Nato a Trondheim, cresciuto nelle giovanili del Rosenborg, debutta in prima squadra nel 1989, a 19 anni. A parte la��annata 1993, passata in prestito al Molde, giocherA� tutta la sua carriera coi a�?Troillongana��, fino al ritiro avvenuto nel 2010. Col Rosenborg ha vinto 16 campionati (1990, 1992, 1994-2004, 2006, 2009 e 2010) e 5 coppe nazionali (1990, 1992, 1995, 1999 e 2003), disputando complessivamente 644 partite ufficiali (125 le reti), che ne fanno il primatista assoluto per presenze del club. Per lui anche 42 presenze e 4 reti con la Norvegia, con la quale ha disputato 2 Mondiali (1994 e 1998) e un Europeo (2000). In suo onore il club ha ritirato la maglia numero a�?6a��. Centrocampista della��Anno nel 1998.

7 (centrocampista sinistro) a�� Fredrik WINSNES: Nativo di Trondheim, inizia nel secondo club cittadino, il Ranheim. Passa quindi al Rosenborg, debuttando in prima squadra poco piA? che ventenne, nel 1996. Rimane al Rosenborg fino al 2005 (con una parentesi in prestito agli svedesi della��Hammarby, nel 2002), vincendo 7 campionati (1997-2001, 2003 e 2004) e 2 coppe nazionali (1999 e 2003). Si trasferisce quindi ai danesi della��AaB, dove rimane per una stagione e mezza, risultando Giocatore della��Anno del club nella��annata 2006-a��07. FA quindi ritorno in Patria, al StrA?msgodset, disputando 2 campionati e mezzo. Nel 2010 torna al Rosenborg, vincendo nuovamente il titolo nazionale. Gioca anche la��anno seguente, dopodichA� si ritira. Per lui anche 19 presenze con la Norvegia.

8 (centrocampista centrale) a�� Bent SKAMMELSRUD: Nativo di Sarpsborg, dopo la carriera giovanile col Rakkestad IF fa il suo debutto professionistico a 21 anni col DrA?bak-Frogn, nel 1987. Nel 1989 passa al Frigg di Oslo, quindi va per una stagione in Svezia, al Malmoe. Nel 1991 approda al Rosenborg, dove rimarrA� fino al ritiro del 2002 (con una breve parentesi, nel 1998, ai tedeschi del Bayer Leverkusen), vincendo 11 campionati consecutivi (1992-2002) e 3 coppe nazionali (1992, 1995 e 1999). 37, con 7 reti, le presenze nella Nazionale norvegese, con la quale ha disputato la��Europeo 2000. Centrocampista della��Anno nel 1997.

9 (esterno destro) a�� Karl Petter a�?Kallea�� LA?KEN: Norvegese nato in Svezia, muove i primi passi nel Sarpsborg. Passa quindi alla��Askim e nel 1985, a 19 anni, debutta tra i professionisti col Rosenborg. Vi gioca fino al 1996, vincendo 7 campionati (1988, 1990 e 1992-1996) e 4 coppe nazionali (1988 a�� gol del definitivo 2 a 0 nella ripetizione della finale -, 1990 a�� doppietta nel 5 a 1 al Fyllingen -, 1992 e 1995). Nel 1991 (anno in cui il Rosenborg arriva secondo in campionato e perde la finale di coppa) A? inoltre capocannoniere della Tippeligaen. 36 presenze e 1 rete in Nazionale, con la quale ha disputato il Mondiale 1994.

10 (centravanti) a�� Harald BRATTBAKK: Nativo di Trondheim, muove perA? i primi passi nel Kolstad, prima di approdare al Rosenborg, con cui debutta a 17 anni, nel 1990. Nel 1992 passa al BodA?/Glimt, nella a�?serie Ba�� norvegese contribuendo, con 14 reti in 19 partite, alla promozione in Tippeligaen. Dopo un altro campionato coi gialloneri, fa ritorno al Rosenborg dove, in 4 anni, segna ben 146 reti in 155 presenze, conquistando il campionato in tutte le stagioni e, nel 1995, anche la coppa nazionale. A? inoltre capocannoniere del campionato per 3 anni consecutivi (1994-1996). Passa quindi ai Celtic di Glasgow, vincendo subito il campionato scozzese. Rimane coi biancoverdi una��altra annata e mezza, quindi va in Danimarca, al Copenaghen, con cui vince il campionato 2000-a��01. Nel 2001 torna al Rosenborg, giocandovi altri 4 anni e mezzo, vincendo altri 4 campionati consecutivi (2001-2004), una��altra Coppa di Norvegia (2003) e altre 2 classifiche cannonieri (2002 e 2003). Nel 2005, dopo aver iniziato la stagione col Rosenborg, passa in prestito al BodA?/Glimt. Quindi fa rientro a�?a casaa��, ma in bianconero non giocherA� piA?, annunciando anzi il ritiro. Si dedica quindi al conseguimento del brevetto di pilota aereo, che riuscirA� a prendere, lavorando poi per una compagnia di Trondheim. Nel 2008 torna in campo col Kolstad, il club dove aveva mosso i primi passi, segnando 2 reti in 5 partite di Terza Divisione. Quindi A? tornato al suo lavoro di pilota. Con la Nazionale ha giocato 17 partite, segnando 5 reti. A? stato 4 volte Attaccante della��Anno del campionato norvegese (1994, 1995, 1997 e 2003). Detiene il record assoluto di gol segnati con la maglia del Rosenborg: 256, in 346 presenze. Citazione per Odd Iversen, grande bomber degli Anni a��60 e a��70. Menzione anche per Sigurd Rushfeldt, sostituto di Brattbakk tra la prima e la seconda esperienza di questa��ultimo al Rosenborg.

11 (ala sinistra) a�� Jahn Ivar a�?Minia�� JAKOBSEN: Nato a Gravdal, con la famiglia si trasferisce in giovane etA� a BodA?, giocando in due club minori della cittA�: lo Junkeren prima ed il Grand BodA? poi. Passa quindi al principale club locale, il BodA?/Glimt, debuttando in prima squadra nel 1984, poco piA? che diciottenne. Rimane qui fino al 1987, quindi passa al Rosenborg, centrando subito il double campionato-coppa nazionale, ripetuto nel 1990 (con pure un gol nella finale di coppa). Nel 1989, invece, A? capocannoniere del campionato con 18 reti in 22 partite. Si trasferisce poi in Svizzera, giocando per 3 stagioni con gli Young Boys, quindi va in Germania, al Duisburg. Qui trova perA? poco spazio, e a metA� stagione passa al Lierse, in Belgio, facendo poi ritorno al Rosenborg, dove rimarrA� fino al ritiro, avvenuto nel 1999. Nel suo secondo periodo a Trondheim vince 5 campionati consecutivi (1995-1999) e 2 coppe nazionali (1995 e 1999). Dopo il ritiro ha intrapreso la carriera di commentatore sportivo, che lo impegna tuttora. Con la Nazionale norvegese ha giocato 65 partite, segnando 11 reti e prendendo parte a 2 Mondiali (1994 e 1998).

ALL. Nils Arne EGGEN: GiA� ex giocatore del Rosenborg, ne diventa allenatore nel 1971, due anni dopo il ritiro, centrando al primo colpo il double campionato-coppa nazionale. Nel 1973 lascia per diventare CT della��Under-21 norvegese, venendo promosso la��anno seguente alla guida della Nazionale maggiore, dove rimarrA� fino al 1977 (allenando anche il Rosenborg nel 1976). Torna quindi nuovamente al Rosenborg, allenandolo fino al 1982. Seguono 3 anni alla��Orkdal (squadra della sua cittA� natale, nella quale ha iniziato la carriera da calciatore) e 2 al Moss (periodo nel quale guida anche la��Under-23 norvegese), conquistando la promozione nella massima serie il primo anno e addirittura il titolo nazionale nel secondo. Nel 1988 eccolo ancora al Rosenborg, dove rimane fino al 1997, vincendo il titolo subito (di nuovo in accoppiata con la Coppa di Norvegia) e poi per 7 volte consecutive (1990-1997), oltre ad altre 3 coppe nazionali (1990, 1992 e 1995). Dopo un anno sabbatico, torna ancora una volta sulla panchina del Rosenborg, vincendo altri 4 campionati consecutivi (1999-2002) e centrando per la terza volta il double con la Coppa di Norvegia al primo anno (1999). Nel 2004 il Rosenborg lo nomina consulente tecnico, incarico che lascia dopo un anno a causa della poca chiarezza sul ruolo a cavallo tra dirigenza e staff tecnico. Nel maggio 2010 torna una��ultima volta, sostituendo in corsa la��allenatore Erik Anders HamrA�n, che aveva lasciato per diventare CT della Nazionale svedese. Come traghettatore Eggen conquista la��ennesimo titolo nazionale, quindi torna a casa, alla��Orkdal, rinominato Orkla, nella quinta serie norvegese, centrando subito la promozione in Third Division, e guidando tuttora il club.

A�

Federico Zuliani

Federico Zuliani

About Federico Zuliani

View all Posts

Classe '82, juventino dalla placenta, nonostante la laurea in Scienze Politiche ha ben presto capito che la politica era meglio prenderla in giro che studiarla. Messe quindi da parte le varie ipotesi di riforma del sistema elettorale, ha scelto di dar libero sfogo al proprio umorismo abrasivo col ‘Pagellone’, attraverso cui dà i voti ai protagonisti della politica locale. Del medesimo argomento, di Sport e di tanto altro scrive sul settimanale LegnagoWeek. Collabora inoltre con altre testate cartacee e online, occupandosi di vari temi. Per ovviare allo stress dell’attività giornalistica nell’agone politico, si dedica alla “cultura del cibo”. In seguito a questa passione, ha intrapreso l’attività di food blogger, recensendo ristoranti, discutendo di ricette e litigando coi buchi della cintura. Mangia, prega, ama e impreca a Legnago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.