Armani sbanca Pistoia, ora A? di nuovo in vetta (79-88)

langfordAl PalaCarrara non sarebbe stato semplice, Banchi lo aveva ricordato fin dalla vigilia della sconfitta di Barcellona, e con due giocatori in meno (Gentile fermato da una ricaduta influenzale e TourA� fuori a causa di gravi problemi familiari) certo la strada non poteva essere in discesa. Missione comunque superata, la��Olimpia vince in volata e resta in vetta alla classifica.

La��inizio partita A? subito da brividi, con una Pistoia letteralmente indiavolata che nonostante tre palle perse in meno di 5a�� vola subito sul piA? 9 (17-8), con Samuels e Melli unici marcatori in biancorosso. Banchi chiama time-out e le Scarpette rosse rispondono un 5-0 firmato Langford e Jerrels, i toscani perA? possono contare su un Wanamaker perfetto e nonostante i punti di Melli e Langford chiudono avanti il primo quarto 21-18.

La��EA7 riparte bene nel secondo periodo sulla��asse Jerrels-Lawal per il meno 1 ma Cortese da tre spezza subito, e con personalitA�, la rimonta ospite. Al 7a�� Milano mette finalmente la testa avanti con Hackett, che recupera palla su Meini e conquista la��antisportivo che vale il 26-27. Un minuto, e i biancorossi ricambiano la��antisportivo con Kangur anche se i padroni di casa non ne approfittano. Nonostante le fiammate dei toscani allora, con Washington e Cortese magistrali dalla��arco, la��Olimpia riesce a reggere la��urto e va alla��intervallo sul piA? 2 (44-46).

Samuels e Moss cominciano bene il terzo periodo, Jerrels firma il massimo vantaggio sul piA? 7 ma la��EA7 va giA� in bonus dopo soli 3a��. Pistoia ne approfitta e con un parziale da incubo (19-2) in gran parte frutto di un devastante Wanamaker, oltre alle solite triple a�?fuori leggea�? di Gibson, vola avanti 67-57. Milano A? nel panico e il terzo periodo si chiude con due liberi di Lawal che valgono un complicatissimo meno 8.

Ancora Lawal ridA� un poa�� di fiducia ai suoi segnando in faccia a Galanda prima, e con un incredibile lay-up poi, anche se sempre Wanamaker ricaccia indietro gli ospiti con una��azione da tre punti per il 72-65. Milano rosicchia lo svantaggio punticino per punticino e con Melli e Jerrels ritorna al meno uno sul 75-74, ma ancora una volta esaurisce prestissimo il bonus. La scossa provano allora a darla gli ex Siena: Hackett con la schiacciata del pareggio, Kangur con la stoppata seguente su Gibson e Moss con la��azione da tre punti in contropiede che vale il 76-79 a 3a�� dalla fine. Ancora Hackett, da tre, fa il piA? 5 a 1a�� dalla fine: A? la��ultima emozione, Pistoia non cede nulla ma A? costretta a inchinarsi. Passa Milano 88-79.

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA-EA7MILANO: 79-88 (21-18; 44-46; 67-59)
GIORGIO TESI PISTOIA: Cortese 8, Meini, Gibson 21, Daniel 9, Washington 13, Wanamaker 20, Galanda, Johnson 8, Evotti, Bozzetto.A�All. Moretti
EA7 MILANO: Kangur 6, Hackett 16, Lawal 15, Cerella, Langford 14, Moss 9, Fumagalli, Jerrels 15, Melli 7, Rossi, Wallace, Samuels 6.A�All. Banchi

About Matteo Brama

View all Posts

Veronese, alle soglie dei 50 anni ha 5 amori (Barbara, Jacopo, Joe, l'Inter e L'Hellas) e per non essere da meno pure 5 amanti (la corsa, la bici, la fotografia, la scrittura e lo sport in generale). Sportivamente parlando vanta un paio di record di cui va fiero: maggior numero di sport praticati in vita (ne ha perso il conto) nonché maggior numero di infortuni e fratture (che gli hanno valso il meritato soprannome di Swarosky). Nella sua quarantennale carriera sportiva è stato giocatore, guardalinee, arbitro, dirigente, presidente, allenatore, giornalista-fotografo-scrittore sportivo...Sta seriamente pensando di taroccare la carta d'identità per poter partecipare al corso arbitri e chiudere il cerchio per entrare nel guinness dei primati. E' fondatore e promotore di SportBloggers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.