Assist e gol del “torero” Joaquin, Milan matato al Franchi (2-1)

Image00001

La speranza è l’ultima a morire, questo è certo, e questo è anche quello che è successo nel match tra Fiorentina e Milan, che ha visto vincitrice la Viola con 2 gol negli ultimi 10 minuti di gara.Fino all 83′ erano davvero tantissimi i fischi del pubblico gigliato per una squadra che aveva creato tanto ma concretizzato niente, ma nonostante questo la Fiorentina non si è arresa. Si è spinta in avanti e ha trovato la grande rimonta nel finale, ha finalmente imparato cosa vuol dire non arrendersi. Tre punti fondamentali per il prosieguo della stagione, obiettivo Champions League ancora a portata di mano grazie anche alle sconfitte di Napoli e Roma che hanno riaperto la lotta per il secondo e terzo posto.

Inizia la sfida, primi secondi con la Fiorentina padrona, sembrava la giusta via per una partita tutta da un lato, ma pochi minuti più tardi è il Milan a fare la gara. Contropiedi, tagli micidiali, corse sulla fasce,elementi che mandano in crisi la difesa poco lucida della Fiorentina. Laprima  vera occasione arriva con Honda, che servito da un preciso passaggio in area prova il tiro defilato ma Neto è bravo a mantenere la posizione e a coprire lo specchio. Dall’altra parte Ilicic ci prova con un gran bel tiro a giro dalla distanza, poco ci manca a centrare la rete.

Rossoneri nuovamente pericolosi, Menez adesso è praticamente solo in area,ma pasticcia e Basanta fa in tempo a deviare il tiro del francese. Primo tempo concluso sul risultato di 0-0.

Ripresa che si apre col gol del Milan,al 10′ Badelj rinvia male regalando palla a Bonaventura,che prova un violento tiro, involontariamente però Destro devia la palla in rete e firma lui l’1-0!

Qualche cambio per la Viola e partita che cambia l’inerzia,ora sono i gigliati a dettare le regole. Occasione succulenta per la Fiorentina con Badelj che si fa spazio in area e prova un tiro angolato ma debole, bravo ad allungarsi Diego Lopez. Milan sbilanciato in avanti in cerca del raddoppio che chiuderebbe il match, Fiorentina che prova con tutte le forze a trovare il pareggio,ma le occasioni vengono sprecate inutilmente.

I tifosi sembrano via via perdere la speranza di vincere la partita, ma Gonzalo riaccende gli animi e con un colpo di testa perfetto dopo un cross fenomenale di Joaquin riapre tutto col pareggio.

Ora il Milan entra in crisi, non trova la giusta posizione in campo,è il momento di vincerla. Cross dalla sinistra e i ruoli del gol del pareggio viola si invertono, il fenomenale Joaquin va a staccare di testa e la infila sotto il sette, il gol fa impazzire il Franchi,2-1 in extremis e vittoria sofferta fino in fondo.

Anche stavolta el torero Joaquin ci mette il suo zampino per la vittoria, un assist e un gol, quanta forza quest’uomo che non dimostra i suoi 33 anni ma dieci di meno! Non si è arreso e con le sue magie fa ancora sperare per la Champions, che dire allora,grazie Joaquin!

Ed ora -1 dal Napoli e -4 dalla Lazio, per la Champions tutto è possibile,VAMOSSS.

Paolo Vavassori

About Paolo Vavassori

View all Posts

Nato a Bergamo, classe 1967 (la stessa di Roby Baggio e scusate se è poco). Leggo la stessa anche di Gigi D'Alessio (scusate e basta). Da piccolo gioca a calcio ed è una promessa (con se stesso). Ripiega da subito su sport più statici per passare ben presto allo sport parlato e scritto. Folgorato dalla stella Maradona che conosce di persona (conserva gelosamente una fotografia ricordo dell ' 89 che lo ritrae con il Pibe a ricordo anche della propria capigliatura). Folgorato molto prima dalla Dea Atalanta che segue da sempre e continuerà a seguire (sempre più spesso dal divano di casa). Appassionato di golf e fotografia ha come sogno quello di poter fotografare una partita di serie A da bordo campo con la sua mitica Canon (ma ci stiamo lavorando).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*