Avellino mette la palla in Banks

Adrian Banks

Adrian Banks

Sidigas Scandone Avellino comunica di aver ingaggiato Adrian Banks, guardia americana classe 1986, proveniente dalla Cimberio Varese. Nativo di Memphis, dopo una prima apparizione a Northwest Mississipi, conclude il college a Arkansas State University.

Nel 2008 la prima esperienza da professionista in Belgio al Pepinster Verviers: in 31 partite realizza 16.8 punti di media. Si trasferisce poi a Liegi dove, oltre al campionato belga (13.2 punti di media in 39 partite) disputa anche la��Eurochallenge (18 punti e 2 assist in 12 partite totali).A�Nel 2010 vola in Israele, alla��Elitzur Maccabi Netanya dove resta per due anni confermandosi un ottimo realizzatore, soprattutto nella seconda stagione dove realizza 21.5 punti di media (cui aggiunge oltre 3 assist), vincendo il titolo di capocannoniere del campionato israeliano.

La��anno successivo coach Vitucci lo porta a Varese: da guardia titolare, alla sua prima esperienza italiana, raggiunge la finale di Coppa Italia e le semifinali scudetto contribuendo con 13.9 punti di media.A�Nella scorsa stagione, dopo una breve parentesi alla��Hapoel Galil Elyon in Israele, torna a Varese alla fine del girone di andata, chiudendo la stagione con 17 punti e 2 assist di media a gara.

Coach Frank Vitucci commenta cosA� la��acquisto di Banks: a�?Sono molto soddisfatto di essere riuscito a portare ad Avellino un giocatore come Banks nonostante avesse altre richieste, economicamente piA? vantaggiose, da parte di altri club italiani ed europei. Adrian ha scelto Avellino e la fiducia che ripone in me, con la consapevolezza di essere il perno tecnico di una squadra che vuole vincere e divertire il piA? possibile. Ea�� un giocatore estremamente spettacolare e molto efficace, alla��apice della sua carriera, e sono sicuro che farA� innamorare il pubblico di Avellino, vista anche la sua grande etica professionalea�?.

Angelo Michele Santoro

About Angelo Michele Santoro

View all Posts

Nato nel lontano 1975, percorro l’Italia in lungo e in largo più della maglia rosa al Giro. Prima Como, poi Avellino, passando per Modena e Novara ma non disdegnando qualche capatina a Roma. Qualcuno dice che io sia leggermente sovrappeso ma è solo invidia. Sport preferiti: basket e sollevamento forchetta che pratico entrambi da amatore con risultati pessimi da una parte e fin troppo buoni dall’altra. Da 15 anni dico tutte le mattine di andare in ufficio dedicandomi in realtà alla mia passione: guardo gli operai dei cantieri in città. Lettore accanito, giornalista, scrittore prolisso e parlatore logorroico, mi riconosco soltanto un grande difetto. Non finisco mai ciò che iniz...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.