Avellino, si cambia: ecco Marcolin!

xmarcolin-1-1440x564_c.jpg.pagespeed.ic.TPtDNciLiR

Il KO interno rimediato nel posticipo contro la Ternana A? costato caro a mister Tesser che A? stato esonerato e sostituito dalla��ex trainer del Catania. A lui il compito di dare una scossa alla squadra, condurla quanto prima ad una salvezza tranquilla e magari ottenere qualcosina in piA?a��

La��avventura di mister Tesser alla��Avellino A? giunta al capolinea. Fatale la sconfitta rimediata nel posticipo della 32esima giornata contro la Ternana che ha meritatamente sbancato il Partenio con un secco 2 a 0 firmato da bomber Ceravolo. Incredibile ancora una volta la��andamento del match: primo tempo di marca quasi tutta biancoverde, con i lupi praticamente padroni del campo, ma sciuponi in attacco e fragili in difesaa�� Mokulu, Gavazzi, Insigne e Castaldo sfiorano piA? volte la rete del vantaggio, ma A? bravissimo in diverse occasioni la��estremo difensore rossoverde Mazzoni a dire di no. Soprattutto al 44esimo, quando addirittura blocca un calcio di rigore sciaguratamente calciato in maniera debole e centrale da un Castaldo a tratti irriconoscibile ed irritante.

Nella ripresa dopo soli 5 minuti arriva il vantaggio delle fere con Ceravolo con un bel colpo di testa in area su ottima A�imbeccata di Janse. La��Avellino sparisce dal campo e a nulla servono le sostituzioni di Tesser (Sbaffo per Insigne, Joao Silva per Da��Angelo e Paghera per Arini) perchA� la squadra dimostra di non avere nA� la forza, nA� la luciditA� ma soprattutto la cattiveria per reagire e riacciuffare il match. E anzi puntuale arriva la seconda rete dell’attaccante umbro, che approfitta di un clamoroso scivolone di Chiosa e della��indecisione di Frattali, che taglia definitivamente le gambe ai padroni di casa, incapaci nei successivi 25 minuti prima del triplice fischio finale di imbastire un’azione degna di nota e anzi rischiano di capitolare ancora in piA? di una occasione.

Una sconfitta bruciante che praticamente spezza ogni sogno di gloria dei tifosi irpini che speravano di riavvicinarsi a quella zona play off che resta invece a sei punti, tanti quanti probabilmente ne basteranno per centrare la��agognata salvezza. E sarA� proprio questo il compito del neo tecnico Dario Marcolin, che annunciato nel pomeriggio, ha promesso massimo impegno e qualche variazione tecnico-tattica da qui alla fine. Nessun proclama dunque, ma solo una gran voglia di cominciare e magari centrare una��impresa importante, ossia la conquista degli spareggi promozione. Ci riuscirA�? Il primo banco di prova sarA� arduo: sabato al Partenio arriva la capolista Crotone. GiA� allora si capirA� se la��ex tecnico del Catania riuscirA� a risollevare le sorti di una squadra fortemente depressa, in calo fisico e altalenante per rendimento e risultati, e se la societA� irpina ha fatto bene a sollevare dalla��incarico mister Tesser a sole 10 giornate dalla finea��

Nicola Iannaccone

About Nicola Iannaccone

View all Posts

"In una serata primaverile di un lontano aprile del XX sec., nasceva nella ridente e verde Avellino, Nicola Iannaccone, per tutti NIKO… l’insegnante precario, l’archeologo fossilizzato, il giornalista sfaccendato, il fotografo movimentato, l’incallito viaggiatore, l’inguaribile sognatore, l’autista impaziente, il calciatore scalciato, il Gascoigne misurato, il tennista smanettato, lo sportivo attapirato, ma soprattutto il tifoso sfegatato. Di chi? Dei lupi biancoverdi ovviamente, che non hai mai tradito, né abbandonato, al punto da aver fatto richiesta per avere residenza e domicilio presso la curva Sud del Partenio!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.