Avramov chiude a chiave, ottimo punto rossoblu a Roma

vlada

Sembrava una partita dal risultato giA� scritto, una formalitA� per la Roma; lo stesso Garcia aveva detto, spinto dalla��entusiasmo, che si sarebbero divertiti contro il Cagliari, ma A�probabilmente si divertirA� in una seconda occasione contro qualcun altro o simulando la partita alla playstation.

Gran parte del merito va a Vlada Avramov, sempre puntuale quando chiamato in causa e forse tenuto a torto in panchina anche quando (troppo spesso) Agazzi collezionava papere e partite sottotono. Insomma Vlada ca��A? e lo ha dimostrato alla grande, facendo intendere anche al nuovo arrivato Adan (ex Real Madrid) che sarA� alquanto arduo strappargli ora la meritatissima maglia da titolare.

I rossoblu, spinti anche dal dovere verso la��isola martoriata dalla��alluvione, puntano sulla coppia Ibarbo a�� Sau, Cossu dietro, e a centrocampo Eriksson a sostituire lo squalificato Nainggolan.

La Roma dal canto suo se vuole recuperare la vetta non puA? sbagliare, soprattutto dopo i due pareggi consecutivi contro Toro e Sassuolo, e parte subito forte: Gervinho impegna immediatamente Avramov, che si ripete alla grande subito dopo contro Maicon. I giallorossi fanno la partita ma la��occasione migliore A? per Ibarbo , che di testa trova una strepitosa risposta da parte di De Sanctis.

Poi ancora Gervinho fa tremare il palo e Strootman spara su Avramov; il fortino isolano resiste.

Nella ripresa la Roma appare piA? stanca e sfilacciata, continua a comunque a portare pericoli con Florenzi dopo 3 minuti e soprattutto con la botta alla��incrocio di Maicon : ancora una volta A? splendida la risposta della��estremo cagliaritano.

Il Cagliari trova comunque il gol, annullato a Sau per un fuorigioco effettivamente giusto, e ci va nuovamente vicino quando De Sanctis alza sopra la traversa il missile di Eriksson. A�La��ultimo brivido lo porta Castan ma con Avramov oggi non si passa.

Il Cagliari torna dalla��Olimpico con un punto prezioso soprattutto per il morale, con il merito di aver lasciato per la prima volta in stagione la Roma a secco di reti. Difesa piA? solida rispetto alle ultime uscite, un portiere finalmente affidabile, e anche le occasioni per pungere in avanti, perchA� se Avramov ha vinto la palma di migliore in campo subito dopo ca��A? De Sanctis, che ha evitato due gol certi. Certo mancano ancora gli squilli degli attaccanti, Ibarbo come al solito ha dato tutto, Sau deve ritrovare la migliore condizione e Pinilla per rendere ai suoi livelli ha bisogno di un minutaggio maggiore.

Domenica al Santa��Elia arriva la��ottimo Sassuolo, che molti davano per spacciato giA� prima di iniziare il campionato. Una partita non semplice ma con i tre punti alla portata, per staccare la zona calda sempre piA? movimentata e pericolosa.

 

Daniele Serra

About Daniele Serra

View all Posts

Daniele Serra nasce a Cagliari nel 1982 d.C. , sull ’isola più bella del mondo. Nel cassetto (chiusa bene) una triennale in lettere guadagnata con la tesi “Parola di Ultras – un’analisi linguistica degli striscioni delle tifoserie calcistiche italiane”. Ama scrivere, il buon cinema, le corse in riva al mare e con la palestra cerca di mantenere in condizioni accettabili la sua carcassa. Da sempre cagliaritano, nel bene e nel male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.