Basket Serie A: Avellino strapazza Montegranaro.

DSC_0236Sidigas Avellino a�� Sutor Montegranaro. Al Paladelmauro arriva la formazione degli ex Cinciarini e Lauwers, compagine ostica e dalla buona propensione offensiva, senza campioni ma con tanti buoni giocatori. Carlo Recalcati ha costruito un roster bravo ad aprire le difese e ad attaccare la zona. Meno incisivo nelle penetrazioni e nella��uno contro uno sia nel pitturato che in avvicinamento al tabellone. Vitucci conferma il quintetto delle ultime altalenanti uscite con Cavaliero preferito a Dean almeno in partenza. Sotto la lente di ingrandimento Dragovic, Hayes e Richardson autori di prestazioni discutibili e non ancora sui livelli degli scorsi campionati.

Primo quarto con la palla a due preda di Montegranaro. La Sutor parte forte difendendo con tenacia e attaccando in velocitA� la difesa biancoverde. La Scandone non riesce a bucare la retina e i primi 4 minuti passano con gli ospiti in vantaggio di 8 punti (2-10). Thomas prende per mano i compagni e mette a segno due tiri di cui il secondo con una schiacciata su passaggio di Ivanov. Il bulgaro A? in palla e con un tiro da tre riporta sotto Avellino. Lakovic sembra in serata di grazia e con tre triple apre la prima fuga di Avellino (22-15 a un minuto dal termine del periodo). Il quarto si chiude con Montegranaro in parziale rimonta grazie a Josh Mayo autore di 5 punti e Jamie Skeen che chiude una azione convulsa sotto il canestro avellinese realizzando in appoggio a tabella. La sirena ferma le squadre sul 24-22 per la squadra di casa.

DSC_0231

Secondo quarto con gli ospiti che ricuciono lo strappo grazie al secondo ex della partita Daniele Cinciarini e a Luca Campani. A sei minuti dal termine del periodo la partita A? in perfetta paritA� (28-28) e grazie al canestro dai 6.75 della��ex Dimitri Lauwers la Sutor si porta addirittura in vantaggio. Da qui in avanti Avellino dA� spettacolo e crea una voragine con un parziale di 18 punti a zero (46-31 ad un minuto dal termine del quarto) anche grazie alla��ingresso di un capitan Spinelli completamente recuperato dai problemi influenzali ed autore di una grande prestazione. Le squadre vanno a riposo sul punteggio di 53 a 40. La Scandone Avellino sembra girare meglio mentre la Sutor quando non riesce a prendere buoni tiri soffre sia a rimbalzo che nel gioco in avvicinamento al pitturato. La��aiuto della panchina si A? dimostrato fondamentale per la Sidigas mentre la Sutor sembra accusare la mancanza di rotazioni di qualitA�.

DSC_0240

A�Le squadre tornano in campo con lo stesso piglio dei primi due quarti. La partita non verrA� ricordata per le asfissianti difese dalla��una e dalla��altra parte ma per un gioco frizzante e a tratti spettacolare con ottime percentuali dalla��arco dei 6.75 e una velocitA� di passaggio tra le piA? alte ammirate questa��anno nel corso di tutto il campionato. Montegranaro prova a rientrare in partita e rosicchia punti e possessi ad una Scandone che prova a dare spettacolo e, per la prima volta in campionato, a portare a casa una partita senza soffrire piA? di tanto. La Sutor arriva anche a -7 ma il quarto si chiude con i padroni di casa ancora in vantaggio di 10 punti (74-64) nonostante Cinciarini provi di tutto per riavvicinare la propria squadra e per dare un dispiacere al suo ex pubblico.

Ultimo quarto che nelle intenzioni di coach Vitucci dovrebbe scivolare liscio come i primi tre. Peccato che dalla��altra parte Recalcati non sia da��accordo e, anche grazie a qualche tiro fortunoso, ma soprattutto a tanto lavoro in fase di impostazione di gioco e allo stato di grazia nel tiro dalla lunga distanza riesce a far paura ad Avellino (87-83 dopo sette minuti). Cinciarini fa il bello e il cattivo tempoA�ma commette la��errore di commettere il quarto fallo.A�Avellino dal canto suo non riesce a trovare le giuste contromisure agli attacchi della Sutor. Daniele Cavaliero approfitta della situazione falli di Cinciarini e attacca il canestro senza trovare nessun ostacolo. Nella sfida tra i due Daniele (Cavaliero e Cinciarini) si gioca il risultato della partita. Il Daniele della Sutor porta i suoi a -3 da Avellino ma il Daniele biancoverde mette a segno 3 triple e mette in frigo il risultato. La��incontro si chiude sul 103-92 per Avellino che per la prima volta in campionato supera i 100 punti realizzati. Nel complesso Avellino batte abbastanza facilmente una Sutor mai doma ma con interpreti di un livello inferiore rispetto a quelli che puA? schierare Avellino. Cinciarini si fa rimpiangere dal suo ex pubblico mentre Lauwers (ottimo sesto uomo nel periodo giocato ad Avellino) non incide piA? di tanto realizzando solo tre punti e soffrendo sempre il diretto avversario.

Le pagelle di Avellino

Thomas (8 punti): porta a casa un doppio otto (punti e rimbalzi) non disputando di certo la sua miglior partita da quando indossa la casacca biancoverde. Ma regge 32 minuti con grande intensitA�. Una pausa puA? essere concessa. Con Ivanov fa gioco di squadra passandosi la palla e cercandosi piA? volte. Nel complesso una partita non da protagonista ma da grande uomo squadra. a��

Richardson (20 punti): una settimana fa ci chiedevamo dova��era il giocatore ammirato in precampionato. Eccolo. Ea�� tornato col nuovo anno. Un tabellino strabiliante (85% da 2 e 66% da tre) e una presenza in campo che non vedevamo da mesi. Prestazione ottima anche in difesa dove, non essendo una tigre a marcare ad uomo il proprio avversario, supplisce con la��intelligenza e la��occhio.A� a�?

Ivanov (16 punti): oramai A? scontato. Lui e Thomas formano la coppia di lunghi piA? forte e versatile del campionato italiano. Quando le percentuali al tiro sono alte, giocoforza diminuiscono i rimbalzi presi. Altrimenti sarebbe stata una��altra prestazione da doppia doppia. a��

Cavaliero (18 punti): tre triple nella��ultimo quarto tagliano le gambe alla rimonta di Montegranaro. Daniele ha conquistato la presenza nello starting five grazie certo alla��infortunio di Dean ma anche con prestazioni sempre di ottimo livello. 3/5 da due e 4/7 da tre con 5 rimbalzi conquistati impreziosiscono il tabellino della guardia biancoverde. a�?

Hayes (5 punti): realizza due canestri e ne sbaglia altrettanti in cinque minuti di utilizzo. Gli ampi margini di miglioramento sono sotto gli occhi di tutti. Oggi non sembra la giornata adatta per dare la svolta al suo campionato. a�?

Dean (14 punti): parte dalla panchina e risulta uno dei migliori in campo, costringendo Vitucci a giocare per larga parte della��incontro con un play e due guardie. Realizza il 100% dei tiri tentati da due punti e il 50% dalla lunga distanza. E non A? ancora al top della condizione. Furore allo stato puro.A� a��

Spinelli (11 punti): prestazione superlativa per il capitano di lungo corso che regge quasi due quarti portando la croce e cantando quando Lakovic non ne ha piA?. Penetra come un ragazzino e smista palle come un Pozzecco dei tempi andati. Con lui e Lakovic in forma il campionato della Scandone inizia ora. a��

Biligha (0 punti): gioca 5 minuti lasciando immacolato il tabellino. Prende un rimbalzo e recupera una palla. La voglia e la��impegno ca��A?. Vitucci puA? contare su di lui per dare respiro a Thomas. S.V.

Lakovic (11 punti): le percentuali al tiro non lo sostengono ma dalla��inizio del campionato i progressi sono evidenti. Ha piA? personalitA� e la squadra ne ha immediato beneficio. PuA? riposare per lunghi tratti del match perchA� il reparto piccoli di Avellino dA� garanzia a prescindere dagli uomini in campo. a��

Coach Vitucci: non sbaglia nulla. Avellino gioca, finalmente. Gli schemi funzionano e portare sei giocatori in doppia cifra A? sintomo di un roster che sta diventando squadra. Non potrA� che essere contento della prestazione dei singoli ma addirittura gongolare per la prestazione complessiva. Dei tre suoi giocatori sotto osservazione, Richardson incanta e fa una partita di grande livello. Hayes non riesce ad ingranare ma si vede la��impegno e la voglia di dimostrare al suo nuovo pubblico che non A? un brocco scartato dalla��NBA ma un campione. Dragovic non scende in campo. Se due indizi fanno una prova, la scarsa vena nei minuti di riscaldamento e il fatto che Vitucci lo tenga al di fuori delle rotazioni sembrano consegnare un giocatore giA� lontano da Avellino. Vedremo nei prossimi giorni cosa decideranno societA� e coach. a��

Montegranaro

Coach Recalcati avrA� poco da recriminare nei confronti dei propri giocatori. Prestazione eccellente in fase offensiva, da rivedere invece la fase difensiva. 103 punti di passivo sono troppi ma nascono da una partita giocata a viso aperto da entrambe le formazioni. Strepitosi Cinciarini e Majo, la Sutor porta quattro giocatori in doppia cifra mettendo in evidenza il limite che la��ha fatta soccombere: rotazioni troppo corte rispetto a quelle di Avellino che ha panchina piA? profonda e di maggior impatto. Da attenzionare il ventitreenne Mitrovic autore di un esaltante 70% dalla��arco dei 6.75 con cinque triple realizzate su sette tentativi. a�?

Angelo Michele Santoro

About Angelo Michele Santoro

View all Posts

Nato nel lontano 1975, percorro l’Italia in lungo e in largo più della maglia rosa al Giro. Prima Como, poi Avellino, passando per Modena e Novara ma non disdegnando qualche capatina a Roma. Qualcuno dice che io sia leggermente sovrappeso ma è solo invidia. Sport preferiti: basket e sollevamento forchetta che pratico entrambi da amatore con risultati pessimi da una parte e fin troppo buoni dall’altra. Da 15 anni dico tutte le mattine di andare in ufficio dedicandomi in realtà alla mia passione: guardo gli operai dei cantieri in città. Lettore accanito, giornalista, scrittore prolisso e parlatore logorroico, mi riconosco soltanto un grande difetto. Non finisco mai ciò che iniz...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.