#CatalanGP, poker del 99. Marquez sprecone.

podio-catalunya-2015Quando Lorenzo decide di fare il campione non ce n’è per nessuno, poker del numero 99, è un vero martello. Una guida liscia e tempi costanti dal venerdì alla domenica, l’unico in grado di poter creare problemi a Jorge è il suo compagno di squadra, Valentino. L’italiano soffre tantissimo nelle qualifiche, si dimostra sconsolato, non sapendo bene come intervenire, il giro secco non fa per lui. La sua Yamaha va veloce, al pari di quella di Jorge. Rossi si è qualificato in settima posizione, dovendo fare una gara in rimonta mentre il suo compagno di box seminava i propri avversari, così non funziona. Lo stato psicologico del maiorchino è strabiliante, la Yamaha, in questo momento, è nettamente superiore alla Honda. Marquez si è smarrito, la moto non sopporta la sua guida compromettendo un’altra gara a causa di una caduta. Zero punti. Mondiale sempre più lontano per il fenomeno spagnolo, sono le due Yamaha a dettare legge. Valentino primo e, ad un punto di distanza, Lorenzo secondo. La battaglia per la prima posizione entra nel vivo, se Rossi riuscisse a superare il problema delle qualifiche, partendo dalla seconda griglia, sarebbe un grande passo avanti per il pilota italiano. Sfruttare il momento negativo delle Honda è un grande passo avanti, le Ducati non sono ancora all’altezza delle Yamaha ed è per questo che uno tra Jorge e Vale devono portarsi a casa il titolo, quanto meno allungare sui due pilota Honda che al momento sono molto distanti dalla vetta. La prossima tappa è ad Assen, circuito noto per le condizioni metereologiche ostiche, dove Valentino ha sempre fatto molto bene. E’ arrivato il momento di acciuffare la vittoria sul proprio compagno di box, gli italiani ci sperano.