Cole è da NBA, Vucinic batte Sacripanti. Ora tutti a fare l’abbonamento.

La Scandone di coach Vucinic trascinata da Nichols (28 punti e 7 rimbalzi), e Cole (24 punti, 9 assist e 5 rimbalzi), supera la Virtus Bologna per 94-92 e conquista la finale. Una gara equilibrata, decisa negli ultimi secondi con le Vnere comunque protagoniste con un monumentale Punter, autore di 29 punti e 5 assist

Prima sfida della due-giorni del Torneo Air Italy: alle 18:00 in campo al PalAltogusto del Geovillage di Olbia la Scandone Avellino di coach Nenad Vucinic contro la Virtus Bologna di coach Pino Sacripanti, al suo debutto con le V nere proprio contro la sua ex squadra. In campo per i lupi vanno in campo Green, Nichols, Costello, Sykes e Cole, per le Vnere Punter, Martin, Pajola, Kravic e M’Baye. Avellino rompe subito il ghiaccio con Costello e Cole che si scalda dall’arco. La Virtus aggancia prontamente e Punter e M’Baye e dopo 5’ di gioco è ancora l’ala bolognese a firmare l’11-15 per Bologna.  La prima frazione prosegue col botta e risposta a colpi di triple fra Punter e M’Baye, e le Vnere grazie anche a una buona difesa chiudono il quarto sul 23-29. La Virtus allunga ancora, Costello e Cole tengono vivo l’attacco dei lupi che faticano ma riescono a passare la difesa avversaria ed è Caleb Green dall’arco a firmare il sorpasso (37-36) dopo 16’ di gioco. Si va avanti punto a punto e gli ultimi secondi del primo tempo premiano i bolognesi che chiudono 47-48.
Nella ripresa Green, cole e un Nichols in grandissima forma portano avanti i campani, Punter, Cournooh e Martin tengono i bolognesi a contatto ma Spizzicini e Nichols dalla lunetta e D’Ercole da tre allungano chiudendo 69-63. Negli ultimi dieci minuti di gioco Nichols e Cole trascinano Avellino e Punter, Qvale e M’Baye la Virtus Bologna in una battaglia ancora a colpi di triple e sempre a lunghezze ravvicinate per un match deciso nell’ultimo giro di cronometro dai punti di Costello che si fa trovare pronto sotto le plance per l’assit di Cole. La Scandone va in finale superando Bologna per 94-92.

Scandone Avellino 94 – Virtus Bologna 92

Parziali: 23-29; 24-19; 22-15; 25-29

Progressivi: 23-29; 47-48; 69-63; 94-92

Scandone Avellino. Green 7, De Meo, Nichols 28, Costello 16, Sabatino, Campogrande, D’Ercole 9, Sykes 8, Cole, Spizzichini 2. Coach Nenad Vucinic.

Virtus Bologna.Punter 29, Martin 5, Pajola 2, Baldi Rossi 2, Cappelletti 8, Kravic 8,  Venturoli, Berti, M’Baye 15, Cournooh 12, Qvale 11. Coach Stefano Sacripanti

Olbia, 01 settembre 2018
Ufficio stampa
Dinamo Banco di Sardegna

Angelo Michele Santoro

About Angelo Michele Santoro

View all Posts

Nato nel lontano 1975, percorro l’Italia in lungo e in largo più della maglia rosa al Giro. Prima Como, poi Avellino, passando per Modena e Novara ma non disdegnando qualche capatina a Roma. Qualcuno dice che io sia leggermente sovrappeso ma è solo invidia. Sport preferiti: basket e sollevamento forchetta che pratico entrambi da amatore con risultati pessimi da una parte e fin troppo buoni dall’altra. Da 15 anni dico tutte le mattine di andare in ufficio dedicandomi in realtà alla mia passione: guardo gli operai dei cantieri in città. Lettore accanito, giornalista, scrittore prolisso e parlatore logorroico, mi riconosco soltanto un grande difetto. Non finisco mai ciò che iniz...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.