Comi regala il primo posto alla��Avellino.

10678743_1494211017497822_5743582854144317363_n

Una rete della��attaccante ex Milan lancia la formazione irpina al vertice della classifica. A pari punti coi lupi il Frosinone corsaro a Perugia. Roboanti vittorie per Pescara, Livorno e Bari.

Una rete di Comi al 24esimo del primo tempo lancia i lupi in paradiso. Primo posto in coabitazione con il Frosinone e una ondata di straripante entusiasmo. La torcida biancoverde comincia a credere e a sognare il salto nella��olimpo del calcio italiano e le premesse per un grande campionato ci sono tutte. La vittoria di misura ottenuta ai danni di un Carpi coriaceo e ben organizzato ha ancora una volta confermato il carattere e la fame di questa squadra, ma soprattutto ha messo in evidenza la capacitA� di saper soffrire di un gruppo plasmato ad immagine e somiglianza del proprio allenatore.

Mister Rastelli dopo la tirata da��orecchi fatta alla squadra in settimana, perchA� apparsa poco concentrata, ha stupito tutti mischiando ancora una volta le carte per le sue scelte inziali: Zito interno di centrocampo accanto a KonA?, Visconti esterno sinistro, Chiosa titolare dal primo minuto nella ormai collaudata linea a tre difensiva completata da Ely e Pisacane, conferma di Comi accanto a Castaldo. Scelte vincenti perchA� il goal A? nato da una bella giocata sulla sinistra proprio tra Zito e Visconti con cross di questa��ultimo per la testa di Comi che ha sfruttato alla perfezione una maldestra uscita di Gabriel Vasconcelos. Una rete che ha stravolto i piani di mister Castori che aveva ben studiato la gara riuscendo a chiudere, nei primi 20 minuti, tutti gli spazi agli attaccanti di casa. Ci ha poi pensato la��estremo difensore irpino Gomis a sigillare il match prima sul finire del primo tempo sul rapido contropiede di Letizia e nella seconda frazione sulle conclusioni insidiose di Di Gaudio e Lasagna.

Al triplice fischio A? festa grande sugli spalti: i 10 mila del Partenio applaudono i proprio beniamini e la curva intona il coro a�?tutti a Baria�?. Coltello fra i denti: appuntamento a domenica ore 18:00 allo stadio S. Nicola.

 

Il punto sulla��8^ giornata di serie B

La��ottava giornata di serie B si A? aperta con la preziosa vittoria della Pro Vercelli contro lo Spezia per 1-0 con gol di Marchi su rigore e il pareggio per 1 a 1 tra Modena e Brescia. Seconda sconfitta consecutiva e addio vetta della classifica per il Perugia che cade in casa contro il Frosinone, che aggancia la��Avellino in vetta a quota 15 punti, grazie alla rete allo scadere del bomber Dionisi.

Sconfitta casalinga anche per il Catania che perde 2-3 con il Bari. Le reti pugliesi portano la firma di Caputo e De Luca (doppietta), mentre per il Catania segna due gol Rosina, entrambi su calcio di rigore. Altra sconfitta casalinga A? quella rimediata dal Crotone contro uno scatenato Pescara che dopo i 4 gol rifilati la scorsa settimana alla��Entella ne fa altri 4 ai calabresi. Finisce 1-4 con gol di Lazzari, Pasquato e doppietta di Melchiorri per gli abruzzesi, e di Torregrossa per il Crotone. Vince in trasferta anche il Bologna 2-1 sul campo del Latina, salendo a quota 14.

Goleada del Livorno che umilia il Trapani vincendo per 6-0, grazie alle doppiette di Cutolo, Vantaggiato e Siligardi. Il Lanciano ne fa 4 al Vicenza con Piccolo, Monachello e la doppietta di Thiam Mame Baba. Nel monday night 2-2 tra Varese e Cittadella: doppietta di Lupoli per i padroni di casa e di Gerardi per il Cittadella.

Posticipata causa allerta meteo in Liguria la sfida tra la��ultima della classe Entella e la Ternana.

 

Risultati e marcatori 8^ giornata:

Avellino – Carpi 1-0

31′ (1T) Comi

Catania – Bari 2-3

5′ (1T) Caputo (B), 20′ (1T) Rosina (Rigore) (C), 33′ (1T) e 8′ (2T) De Luca (B), 21′ (2T) Rosina (Rigore) (C)

Crotone – Pescara 1-4

37′ (1T) Lazzari (P), 42′ (1T) Pasquato (P), 27′ (2T) Torregrossa (C), 33′ (2T) e 39′ (2T) Melchiorri (P)

Latina – Bologna 1-2

13′ (1T) Oikonomou (B), 43′ (1T) Zuculini (B), 19′ (2T) Sforzini (L)

Livorno – Trapani 6-0

10′ (1T) Siligardi, 16′ e 23a�� (1T) Cutolo (Rigore), 2′ e 11′ (2T) Vantaggiato, 34′ (2T) Siligardi

Modena – Brescia 1-1

3′ (1T) Caracciolo (B), 13′ (2T) Granoche (Rigore) (M)

Perugia – Frosinone 0-1

44′ (2T) Dionisi

Pro Vercelli – Spezia 1-0

27′ (2T) Marchi (Rigore)

Varese – Cittadella 2-2

18′ e 36′ (1T) Lupoli (V), 17′ e 31′ (2T) Gerardi (C)

Virtus Entella – TernanaA�A�A�A�A�A�A�A�A�A� Rin

Virtus Lanciano – Vicenza 4-0

44′ (1T) Piccolo, 10′ e 37′ (2T) Thiam, 41′ (2T) Monachello

 

Nicola Iannaccone

About Nicola Iannaccone

View all Posts

"In una serata primaverile di un lontano aprile del XX sec., nasceva nella ridente e verde Avellino, Nicola Iannaccone, per tutti NIKO… l’insegnante precario, l’archeologo fossilizzato, il giornalista sfaccendato, il fotografo movimentato, l’incallito viaggiatore, l’inguaribile sognatore, l’autista impaziente, il calciatore scalciato, il Gascoigne misurato, il tennista smanettato, lo sportivo attapirato, ma soprattutto il tifoso sfegatato. Di chi? Dei lupi biancoverdi ovviamente, che non hai mai tradito, né abbandonato, al punto da aver fatto richiesta per avere residenza e domicilio presso la curva Sud del Partenio!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.