Coppa Italia: il Milan domina e passeggia contro un timido Perugia (2-0)

bacca
Dalla nostra inviata allo stadio, Beatrice Marcantonini
Speravano nell’impresa i 1200 perugini accorsi ieri sera allo stadio “San Siro” di Milano, per la sfida Milan Perugia valida per il passaggio del turno di Coppa Italia. Un Perugia ancora indietro di forma, poco coraggioso e troppo intimorito contro un Milan più preparato fisicamente e con la giusta voglia e grinta che gli ha garantito la vittoria per 2 a 0. Per entrambi i team è stato un test molto importante.
Per la squadra umbra, ma soprattutto per i tifosi stessi è stato un giusto match per riassaporare il gusto del grande calcio, giocando nella cosiddetta “Scala del Calcio” che fra l’altro ospiterà la finale di Champions nel 2016. Gli splendidi supporter del Perugia hanno cercato di incitare fino all’ultimo i Grifoni che si sono resi pericolosi solamente con il capitano Lanzafame espulso poi al 19’ del secondo tempo per doppia ammonizione. Buone le prestazioni anche della difesa perugina, che con un ottimo Rossi aiutato da Volta e Rosati in porta, ha cercato in tutti i modi di bloccare le incursioni dei giocatori del Milan.
La squadra di Milano però è stata sin da subito troppo pericolosa, trovando poi il gol del vantaggio con Honda al 10’ del pt sfruttando un brutto errore di Fabinho e raddoppiando poi al 27’ con il nuovo acquisto Luiz Adriano che ha finalizzato un’ottima verticalizzazione di Honda. Un Milan che in ogni caso, secondo l’allenatore Mihajlovic, deve ancora migliorare sotto molti aspetti soprattutto in vista della prima di campionato che scoccherà domenica 23 a Firenze.
Bisoli, soddisfatto della prestazione del gruppo nonostante le difficoltà, cercherà sicuramente di lavorare sui difetti del Perugia, per arrivare in ottima forma all’inizio del campionato cadetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*