Coppa Italia: Mario Gomez stende la Roma e regala la semifinale alla Viola (0-2)

Image00001

Dire che la Coppa Italia è la competizione che porta bene alla Fiorentina non ci piove, dopo il 3-1 all’Atalanta negli ottavi di finale arriva invece ai quarti un’altra favolosa vittoria per 2-0 sulla Roma all’Olimpico. Protagonista il risorto Mario Gomez, che sigla una doppietta. Semifinale bianconera adesso per la Viola che dunque trova un’avversario davvero difficile.
Primo tempo davvero inguardabile, le occasioni sono pochissime, forse nulle, solo una di davvero invitante, quella con partecipe Adem Ljajic che prova un tiro sul primo palo deviato da Tomovic, sfera sul fondo di poco. Il resto poco o nulla, primo tempo fisso sullo 0-0.

Non è così il secondo tempo,che si apre subito con una ghiotta occasione per Diamanti dopo qualche minuto, passaggio di Joaquin, la mezzala dal limite dell’area calcia di prima imprimendo una grande forza alla sfera,ma poca precisione,palla di poco al lato. La Fiorentina ora domina, non lascia spazi alla Roma, il gol arriva quasi di conseguenza grazie ad un lancio davvero millimetrico di Badelj che spiove tra i piedi di Pasqual: il terzino pesca Mario Gomez che devia il pallone e mette a segno l’1-0.!

Sempre Fiorentina a premere per il raddoppio, il neo entrato Josiph Ilicic, contestato dai tifosi, si divora il gol solo davanti a Skorupski, servito da un cross radente dalla sinistra, forse perchè ingannato dal terreno bagnato.Partita che prosegue con la Viola che domina, prima del cambio annunciato Gomez mette la ciliegina sulla torta di una prestazione da vecchi tempi: cross bellissimo e corto di Pasqual, il tedesco controlla molto bene e inganna il portiere con un bel fendente.2-0 e partita chiusa!

Note positive dunque emergono da questa serata, una doppietta davvero importante per confermare, speriamo che sancisca inoltre la rinascita di Gomez.

Ora la Juve in semifinale come già detto,e di certo non sarà una passeggiata,sia l’una che l’altra vogliono conquistarsi il trofeo e lotteranno alla morte.

Avanti così!.

Paolo Vavassori

About Paolo Vavassori

View all Posts

Nato a Bergamo, classe 1967 (la stessa di Roby Baggio e scusate se è poco). Leggo la stessa anche di Gigi D'Alessio (scusate e basta). Da piccolo gioca a calcio ed è una promessa (con se stesso). Ripiega da subito su sport più statici per passare ben presto allo sport parlato e scritto. Folgorato dalla stella Maradona che conosce di persona (conserva gelosamente una fotografia ricordo dell ' 89 che lo ritrae con il Pibe a ricordo anche della propria capigliatura). Folgorato molto prima dalla Dea Atalanta che segue da sempre e continuerà a seguire (sempre più spesso dal divano di casa). Appassionato di golf e fotografia ha come sogno quello di poter fotografare una partita di serie A da bordo campo con la sua mitica Canon (ma ci stiamo lavorando).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*