Diamanti e Salah, non c’A? scampo per la Samp (2-0)

Image00039

Pasqua migliore non si poteva festeggiare, un successo maiuscolo quello rifilato alla Sampdoria grazie ai due neo arrivati di gennaio Diamanti e Salah. Sotto una pioggia torrenziale e sopra a un campo che sembrava una palude, la Fiorentina A? comunque riuscita ad imporsi su una squadra che non si fa domare tanto facilmente.

Inizio di partita equilibrato, nessuna delle due squadre nei primi minuti riesce a comandare il gioco.La prima chance A? quella di Eto’o,che dopo un mancato anticipo di Muriel sul pallone prova lui a piazzarla dal limite,ma bravissimo Gonzalo a metterci la capoccia e mandarla fuori.

Col passare dei minuti prende fiducia la Viola che ora inizia a manifestare la voglia di vincere, Alino Diamanti A? il partecipe della prima occasione viola, una mancata uscita di Viviano lo mette in condizione di arrivare sulla sfera, ma dopo averla colpita svanisce sul fondo. Assedio costante da parte dei gigliati che trovano la piA? grande occasione del primo tempo con Gonzalo ,scocca un tiro stranissimo ma abbastanza efficace, la palla si impatta sull’incrocio e nulla da fare. Primo tempo che si conclude in paritA�.

Ripresa con una sola faccia: quella viola.Devono passare circa 15 minuti prima di trovare il primo gol della partita,lo sigla Diamanti che dopo essersi accentrato prova un tiro a giro col suo piede debole: A? molto efficace,1-0!

Blucerchiati che subiscono dopo poco anche il 2-0,ci pensa il Messi d’Egitto con la sua specialitA�:servito da Gomez in pochi secondi supera una marea di uomini e defilato finalizza. Ora la Samp A? completamente fusa e la Fiorentina prova a chiudere il tutto, verso il 30′ si verifica un 3 contro 2 per i viola: Gomez con la palla tra i piedi prova a piazzarla ma Viviano A? bravo a restare freddo.

Finisce 2-0 con una prova favolosa per i viola.Segnali di una preparazione e organizzazione trattati benissimo,A? un segnale per la Juve che affronterA� tra pochi giorni in coppa Italia,segnale che i nostri toscani sono pronti per aggiudicarsi la semifinale coi rivali bianconeri ed arrivare poi fino in fondo per portare la coppa in bacheca.

Vamos!

Paolo Vavassori

About Paolo Vavassori

View all Posts

Nato a Bergamo, classe 1967 (la stessa di Roby Baggio e scusate se è poco). Leggo la stessa anche di Gigi D'Alessio (scusate e basta). Da piccolo gioca a calcio ed è una promessa (con se stesso). Ripiega da subito su sport più statici per passare ben presto allo sport parlato e scritto. Folgorato dalla stella Maradona che conosce di persona (conserva gelosamente una fotografia ricordo dell ' 89 che lo ritrae con il Pibe a ricordo anche della propria capigliatura). Folgorato molto prima dalla Dea Atalanta che segue da sempre e continuerà a seguire (sempre più spesso dal divano di casa). Appassionato di golf e fotografia ha come sogno quello di poter fotografare una partita di serie A da bordo campo con la sua mitica Canon (ma ci stiamo lavorando).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.