Felipe saluta, ritorna l’uomo di ghiaccio

raikkonen-lotus-tweetBentornato Iceman, ci sei mancato. Sono mancate soprattutto le vittorie in quel di Maranello, se pensiamo che la��ultimo titolo iridato fu conquistato proprio da Kimi Raikkonen, venuto dalla Mc Laren nel 2007 con il compito di sostituire un certo Michael Schumacher.

Dopo anni di conferme e promesse (evidentemente non mantenute) Felipe Massa viene disarcionato dal cavallino rampante, come aveva lasciato intendere egli stesso dopo il Gp di Monza: a�? Non A? detto che il mio futuro sia in rossoa�?.

PiA? ombre che luci nella��avventura in rosso di Felipinho, anche se non bisogna dimenticare che nel 2008 arrivA? a poche curve dal titolo. Si correva a Interlagos ( a San Paolo, casa sua) la��ultimo Gp della stagione, il ferrarista doveva vincere e sperare che la��inglese della Mc Laren Hamilton non arrivasse oltre il sesto posto. A poche curve dalla fine sembrava fatta, Massa dominava e Lewis era sesto; peccato che davanti a questa��ultimo viaggiava a velocitA� ridicola Glock, causa gomme da asciutto su pista allagata (non era rientrato per il pit-stop e non aveva le rain).

Hamilton se ne libera in un attimo, si piazza quinto e si prende il Mondiale per un misero punto : Felipe beffato nel suo giorno potenzialmente perfetto, una botta tremenda.

La botta vera e propria purtroppo doveva ancora arrivare. Il 25 luglio 2009 durante la seconda sessione di qualifica del Gp della��Hungaroring (Budapest) viene colpito da una molla di circa 800 grammi staccatasi dalla Brawn Gp di Barrichello, rimediando una commozione celebrale che lo terrA� lontano dai circuiti fino al 12 ottobre dello stesso anno nei test invernali di Fiorano.

Felipe, anche dopo la��incidente, continuA? a godere di grande stima in casa Ferrari, ma era ormai chiaro che la��ennesimo campionato avaro di soddisfazioni (complice anche una vettura non alla��altezza della concorrenza) sarebbe stato la��ultimo.

La voce girava da tempo, si sognava con Vettel ( che probabilmente arriverA�, ma quando non ci sarA� piA? Alonso) e si valutavano le piste piA? concrete Rosberg e Hulkenberg. Invece si A? deciso di puntare forte sulla��uomo di ghiaccio, un cavallo di ritorno al Cavallino, la��ultimo uomo in rosso ad aver portato la��iride a Maranello.

Ea�� suo un particolare record, che ne evidenzia il talento fin dalla giovane etA�: A? stato infatti il pilota ad essere approdato nel circus con il minor numero di gare ufficiali disputate, solo 23 in dote.

Ovviamente felice del ritorno in rosso, dovrA� ripagare la fiducia di una scuderia che ultimamente (nella��era Schumacher prima, e Alonso poi) si era sempre dimostrata restia nella��affiancare due numeri uno, due galli nello stesso pollaio. La��asturiano ha subito cinguettato parole da��elogio, ma la sua ultima esperienza con una��altra prima guida , ossia Hamilton alla Mc Laren, A? stata ricca di scintille.

Si ma la Lotus, la��attuale team di Kimi, come la��ha presa? Date un occhiata al loro tweet , e capirete. Diciamo che non se lo aspettavano, diciamo che si sentono traditi, diciamo che hanno la��impressione di averla presaa�� nel retrotreno.

Daniele Serra

About Daniele Serra

View all Posts

Daniele Serra nasce a Cagliari nel 1982 d.C. , sull ’isola più bella del mondo. Nel cassetto (chiusa bene) una triennale in lettere guadagnata con la tesi “Parola di Ultras – un’analisi linguistica degli striscioni delle tifoserie calcistiche italiane”. Ama scrivere, il buon cinema, le corse in riva al mare e con la palestra cerca di mantenere in condizioni accettabili la sua carcassa. Da sempre cagliaritano, nel bene e nel male.