Fiorentina, buono l’esordio in Europa League

Soccer: Europa League, Fiorentina- Pacos FerreiraDopo le partite infrasettimanali di Champions League, tocca alla Fiorentina esordire nella fase a gironi dell’Europa League 2013/2014. Primo avverario, all’Artemio Franchi, i modesti portoghesi del Pacos Ferreira, giA� il nome A? tutto un programma. I violi masticano ancora amaro per essere in questa competizione anzichA? nella superiore Champions, posto che i gigliati si sarebberi meritati per lo splendido campionato passato che li hanno visti protagonisti e beffati solo all’ultima giornata da una quanto mai inopinata, ingiusta ed immeritata vittoria del Milan sul Siena. Fatta di necessitA� virtA?, Montella si trova alle prese con due infortuni top, Cuadrado e Gomez, che lo costringono a cambiare modulo passando dal tradizionale 3-5-2 all’obbligato 4-2-3-1. C’A? Joaquin al posto del tedesco infortunato, mentre Ambrosini fa le veci del colombiano assente. Il fischio d’inizio arriva alle 19:00 esatte, la Fiorentina parte lenta e nei primi venti minuti non crea grandi occasioni. Al 27’A� Marcos Alonso prova il tiro da fuori, centra in pieno un difensore, la palla si impenna verso la porta, A? bravo il portiere del Pacos a smanacciare in angolo. Ma il gol A? rimandato di pochi secondi, dal corner scaturisce il vantaggio viola: cross in mezzo all’area portoghese, Gonzalo scatta in uno spazio libero, colpisce di testa e la mette sul secondo palo. Nulla piA? fino all’intervallo. I viola giocano una ripresa migliore, anche se il raddoppio giunge solo a 20′ minuti dal termine: il nuovo entrato in campo Ryder Matos sfrutta un passaggio filtrante in area di Borja Valero e con l’esterno la mette dentro, impazzendo di gioia per la sua prima rete con la casacca dei toscani. Spazio di gloria anche per Il Pepito: suo il terzo gol a 10 minuti dal termine quando un’ottimo Matias gli serve un pallone che il buon Rossi piazza nell’angolino basso. E’ l’ultima fiammata, la partita si chiude col secco risultato di 3-0, a coronare un ottimo inizio per Montella ed i suoi ragazzi nella corsa all’Europa League.