Fiorentina in gran spolvero doma l’Hellas al Bentegodi (1-2)

Image00085

Pubblico numeroso e “caloroso” oggi al Bentegodi per il piA? classico dei gemellaggi dell’Hellas con gli amici viola della Fiorentina. Sono piA? di 2000 i fiorentini presenti nel pomeriggio allo stadio dei gialloblu, stipati in curva nord.Tempo ottimale, clima un po’ freddo d ainizio inverno. Inizia forte la Fiorentina,non lascia spazi all’ Hellas Verona e attacca senza sosta, molto il possesso palla da parte dei viola e primo gol che arriva dopo poco con la deviazione di Gonzalo Rodriguez sotto porta sugli sviluppi di un calcio d’angolo ,torre di testa e Gonzalo, a tu per tu con Rafael, ha solo da appoggiare in rete il pallone. Non si demoralizza l’Hellas, quest’annata in testa alle classifiche delle rimonte, e parecchi brividi per la Fiorentina con una traversa di Toni a scuotere gli spalti gialloblu .Ci pensa perA? Nico Lopez a riportare stabilitA� al match,d opo troppe occasioni non concluse a buon fine il brasiliano a tu per tu con Neto infila un pallone basso, lento e preciso in rete, nulla da fare per l’estremo viola,1-1. Ancora occasioni perA? anche dall’altra parte,con una traversa beffarda di Mario Gomez,che da posizione defilata fa sbattere la sfera di gioco contro il legno, amarezza tra i tifosi viola.Da sottolineare anche un presunto rigore non dato alla Fiorentina,con Cuadrado che viene sgambettato in area.Secondo tempo con ritmi molto alti,inizia bene la Fiorentina attaccando in modo costante,grande delusione tra i Fiorentini per una grande occasione da gol sprecata da Marcos: Joaquin si insidia in area e prova a fa partire un tiro/passaggio (non si capiva molto bene se era uno o l’altro), che poi giunge a portiere spiazzato a Marcos che da buona posizione calcia sull’esterno della rete.L’Hellas sa far male in contropiede, ma la difesa gigliata oggi A? attenta e non sbaglia una virgola.Finalmente arriva il secondo gol della viola e secondo gol anche per Cuadrado in questo campionato, cross perfetto di Marcos dalla destra ed al colombiano basta appoggiare in rete per un gol da dilettanti, esplode la gioia tra i tifosi viola.Verona che nel finale si rende piA? che pericolosa, altra traversa colpita da Christodulopulos con Neto battuto e spiazzato da una deviazione.Finisce perA? cosA�, con un 2-1 e tante emozioni, che sia il segno della rinascita viola o solo una buona vittoria contro un verona in continua caduta libera? Ai prossimi match l’ardua sentenza…

Paolo Vavassori

About Paolo Vavassori

View all Posts

Nato a Bergamo, classe 1967 (la stessa di Roby Baggio e scusate se è poco). Leggo la stessa anche di Gigi D'Alessio (scusate e basta). Da piccolo gioca a calcio ed è una promessa (con se stesso). Ripiega da subito su sport più statici per passare ben presto allo sport parlato e scritto. Folgorato dalla stella Maradona che conosce di persona (conserva gelosamente una fotografia ricordo dell ' 89 che lo ritrae con il Pibe a ricordo anche della propria capigliatura). Folgorato molto prima dalla Dea Atalanta che segue da sempre e continuerà a seguire (sempre più spesso dal divano di casa). Appassionato di golf e fotografia ha come sogno quello di poter fotografare una partita di serie A da bordo campo con la sua mitica Canon (ma ci stiamo lavorando).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.