GP dell’Argentina, tripletta Marquez. Pedrosa secondo

MOTORCYCLING GRAND PRIX OF ARGENTINATripletta!!! Nel gioco del calcio Marquez avrebbe portato il pallone a casa, nella MotoGP porta altri 25 punti alla sua classifica vincendo il terzo gran premio di fila. Un ragazzo stratosferico, che continuo ad ammirare per come guida quella moto e per come gestisce la tensione a 21 anni. Marc sembra essere proiettato a vincere il suo secondo mondiale consecutivo, provando ad inseguire le orme del suo idolo Valentino. Ea�� tutto ancora aperto, ma le previsioni non lasciano ampi margini di immaginazione, A? un dato di fatto. Nelle prove libere ca��A? stato il suo dominio, centrando la pole nelle qualifiche e beffato da una brutta partenza in gara che la��ha fatto scivolare in quinta posizione, ma i problemi sono altri, si A? preso il suo tempo, ha aspettato il momento propizio e ha spalancato il gas portandosi dalla quinta posizione alla prima posizone, bruciando il suo rivale Lorenzo e distaccando Pedrosa al secondo posto. Per un Marquez che parte male, ca��A? un Lorenzo che parte a fionda dalla seconda posizione posizionandosi subito davanti a tutti, ma non A? bastato a contenere la��impeto del numero 93. Come se non bastasse ha dovuto rinunciare al secondo posto per lasciar spazio a Pedrosa, segno evidente che le Honda hanno qualcosa in piA? sul finale della gara. A detta dei due piloti Yamaha, Vale e Jorge, sta tutto nella gestione delle gomme che Honda, al momento, riesce a fare perfettamente. Quindi, ca��A? un pilota formidabile come Marc Marquez, in sella ad una moto costruita a perfezione e che non ha rivali al momento. Detto di un Lorenzo terzo, di un Pedrosa secondo e di uno straripante Marquez, alla��appello manca Valentino Rossi, partito dalla sesta posizione si A? dovuto accontentare della solita medaglia di legno, la sua partenza A? stata molto buona, al pari di Jorge, infatti il pesarese si A? posizionato subito in terza posizione e permettendosi un gran passo per poter anelare alla��ultimo gradino del podio, un errore di Bradl lo ha mandato fuori pista facendolo scivolare in sesta posizione, solo grazie al gran ritmo di gara A? riuscito a posizionarsi in quarta posizione quando ormai Pedrosa aveva preso il largo superando sul finale anche Jorge che non ne aveva piA?. Veramente un gran peccato dopo il problema delle gomme ad Austin. Vale si dimostra molto competitivo, riuscendo a girare sul passo di Jorge e Pedrosa per buona parte della gara, questo A? la��importante, considerando che siamo solo ad inizio campionato. Nota molto positiva A? la��arrembante Iannone che ha potuto lottare per il terzo posto arrendendosi sul finale per via delle gomme a mescola media della sua Ducati Pramac in concessione Open (non dispongono delle gomme dure come le Factory), posizionandosi in sesta posizione. Di sorprese non ce ne sono, solo un piccolo riscatto di Lorenzo che racimola punti importanti per la classifica e un Marquez che punterA� sicuramente a fare il poker a Jerez, Gran Premio di casa, e ha vincere il suo secondo mondiale consecutivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.