GP di Le Mans, dominio Marquez. Vale secondo

10273280_715321351857876_603625804035969682_oSe pensavamo a qualcosa di diverso in questo weekend motociclistico, ci sbagliavamo di grosso. Questo Marquez A? piA? forte perfino dei suoi errori. 125 punti in classifica, record assoluto, era dal 2008 che non accadeva, cinque vittorie consecutive in MotoGP non arrivano per caso. Serve la migliore moto e serve un talento, di quelli che nascono ogni 100 anni, per farla breve, serve un Marc Marquez qualsiasi. Il piccolo diavolo si diverte e dopo una brutta partenza condita da alcuni errori, decide di puntare alla quinta vittoria consecutiva. Al povero Valentino gli A? stato rubato il primo posto, dopo 16 giri in cui ha provato ad allungare, mentre Marc recuperava posizioni su posizioni. Il passo delle Honda e, soprattutto, del pilota spagnolo, A? un altro pianeta. Aiutato da un errore di Valentino, Marc si A? portato in prima posizione, per poi allungare giro dopo giro. Lo stesso Rossi, a fine gara, ammette: a�? Speravo di fare un poa�� di bagarre, anche se il suo passo era di due decimi superiore al mio, inoltre, ho commesso un errore che mi ha fatto perdere il primo posto, stavo andando al massimo, ero al limite. a�? Era al limite, lui, mentre Marc sostiene di non essere andato ancora al 100% in questa stagione, speriamo non vada mai al massimo sennA? siamo spacciati. La MotoGP sembra essere un Monopolio di proprietA� del numero 93, non ce na��A? per nessuno, la��unico che sta provando ad impensierirlo A? un signore di 35 anni, con tanta voglia di mettersi in gioco, come 10 anni fa. Valentino sembra aver ritrovato una seconda giovinezza, una moto perfetta per lui e un feeling non invidiabile, se solo avesse 10 anni in meno potrebbe creare seri problemi al piccolo diavolo spagnolo. Detto di un Marquez che rappresenta la perfezione con la sua Honda e di un Valentino da occhi lucidi e da standing ovation, il lato dolente A? rappresentato dai loro compagni di squadra: che fine ha fatto Lorenzo ? Parte sesto in griglia e conclude sesto in gara, manca la voglia, manca la condizione fisica ? Probabile stia giA� pensando di lasciare la Yamaha. Come sostenuto da Valentino: a�? Se non ti diverti in moto A? meglio non correre, perchA� non andrai mai forte a�? forse A? questa la chiave, mancanza di motivazioni da parte del numero 99. Pedrosa, da parte sua, in questa gara ha un alibi, ovvero la��operazione al braccio effettuata 10 giorni fa, la sua faccia dolorante a fine gara era tutto un dire. Partito nono in griglia A? stato capace di mettersi davanti a Lorenzo, per poi mollare ed accontentarsi della posizione. Questa volta malissimo le Ducati, potevamo sperare dopo il terzo posto in griglia del Dovi, ma in gara si A? dovuto accontentare della��ottavo. Male Iannone, caduto ad inizio gara. Crutchlow A? solo il nome di un pilota che quest anno sembra essersi accontentato dei soldi (tanti) proveniente dalla casa di Borgo Panigale, anno sabatico per lui. La��appuntamento A? tra due settimane al Mugello, gran premio di casa, la gara perfetta per rompere la monotonia Marc Marquez, tutte le nostre speranze sono rivolte verso un signore anziano di 35 anni. Il Mugello potrebbe levargli altri 3 anni, tornando a 22 anni, magari potrA� servire a battere il diavoletto spagnolo una volta per tutte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.