GP di Motegi. Campione Marquez!

MotoGP Motorcycling Grand Prix of Japan

Bicampeòn. Marc Marquez vince con tre gare di anticipo il secondo titolo iridato in classe regina. Sono 4 i campionati vinti dal cabroncito, in tutte le classi. E’ stata una vittoria meritata, tutto l’anno ha dimostrato di essere competitivo, il più forte di tutti. Ha stracciato record e ha dominato per dieci gare consecutive, tenendosi alle spalle i suoi rivali. E’ un talento puro, come sostiene Valentino, è uno di quelli che ha sempre il sorriso in volto ed è un grandissimo lavoratore. Dalla sua parte, ha una moto perfetta, frutto dell’impegno di Honda e del suo team, cose che concorrono a rendere la sua seconda annata in MotoGP veramente speciale. L’ultimo che riuscì a vincere due titoli consecutivi, in classe regina, fu Rossi nel 2008-2009, con la Yamaha. Marquez sembra essere in grado di poter ereditare il successo del suo idolo Valentino. A parità di età Marc ha un titolo in più rispetto al pilota italiano e potrebbe far valere la propria forza per molti anni, in questa MotoGP. La gara ha visto al primo posto Jorge Lorenzo, al secondo il neo campione ed al terzo posto il solito Valentino. La Yamaha è migliorata verso il finale di questa stagione, portando due suoi piloti al podio, segno che qualche passo avanti si è fatto. Un Jorge ritrovato e una moto maggiormente competitiva, hanno reso le gare più affascinanti, senza contare che anche la Ducati ha fatto un grosso balzo avanti, con il grande lavoro di Gigi Dall’Igna. Mancano 3 gare alla fine del motomondiale e le case sono già proiettate alla prossima stagione. La Yamaha dovrà migliorare qualcosa se vuole intralciare la Honda e rendersi partecipe in maniera più evidente in questa MotoGP. Il binomio Rossi-Lorenzo funziona a meraviglia, i due sembrano essere molto competitivi, ma la moto ha grossi limiti rispetto la rivale giapponese. Bisognerà concludere questa stagione nel migliore dei modi e poi mettersi subito a lavoro per evitare il terzo titolo consecutivo a Marquez, a tutti i costi. La Ducati potrà dire la sua l’anno prossimo, con maggiore insistenza, evitando di sparire in gara dopo qualifiche eccezionali. Ci sarà il duo italiano formato da Dovizioso-Iannone e sarà un bel vedere, sicuramente. Rossi punterà a concludere il campionato in seconda posizione, una cosa molto positiva per un pilota di 35 anni, che tutti davano per bollito. Una grossa soddisfazione. La prossima gara sarà in Australia, a Phillip Island. Magari Marquez si allenterà un po’, avendo già in tasca il titolo di campione. La sensazione invece è che proverà a vincerle tutte e 3, come ha sempre fatto in questa stagione. E’ un vincente, un campioncino, e non può mollare adesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*