I benefici del nuoto

Michael Phelps wins in the men's swimming 200m individual medley

Il nuoto è comunemente considerato lo sport più completo;  nutre i tessuti ed i muscoli per un corpo più bello e più sano. Esso rappresenta un metodo estremamente salutare per perdere peso, per le persone che devono recuperare da particolari traumi fisici o per quanti sono limitati da determinate condizioni fisiologiche o mediche.

L’acqua, tra i quattro elementi, è poi considerata la più rilassante ed aiuta ad alleviare i dolori muscolari, inducendo uno stato di calma e tranquillità . Dal momento che l’acqua è molto più densa dell’aria , il nuoto è superiore a tutti gli esercizi di ginnastica tradizionale, in termini di consumo di calorie, tonificazione muscolare e benessere fisico generale .

10 buoni motivi per nuotare

Il nuoto è lo sport migliore per qualsiasi stato fisiologico e patologico. Donne in gravidanza che sono invitate a non svolgere esercizi di ginnastica beneficiano del nuoto per controllare il loro peso e per rilassare i muscoli doloranti. Allo stesso modo gli anziani, i giovani, che siano atletici o sedentari, tutti, insomma, possono trarre notevoli vantaggi dalla piscina.
Vediamo i principali:

1 . Sviluppare il fisico con basso rischio di traumi

L’ immersione in acqua aiuta a diminuire la pressione sulla colonna vertebrale, permettendo ai muscoli, alle articolazioni e ai tessuti di funzionare in modo indipendente o in collaborazione con altre unità architettoniche. Se si soffre di artrite o altre condizioni infiammatorie delle ossa, il nuoto può essere una rilassante alternativa a esercizi di ginnastica a maggiore rischio trauma.
2 . Tonificare e rafforzare tutti i muscoli

La maggior parte degli allenamenti (consideriamo quelli in palestra, per esempio) si occupano principalmente di un certo gruppo di muscoli come bicipiti, tricipiti, deltoidi o bicipiti femorali. Questo influenza notevolmente il funzionamento del più piccolo gruppo di muscoli atto a proteggere e sostenere le articolazioni e le ossa. L’effetto risultante è paradossalmente quello di muscoli deboli e di un maggiore rischio di lesioni dei tessuti. Il nuoto esercita uguale stress e tensione su tutti i gruppi muscolari aiutando quindi a rafforzare e tonificare tutto il sistema muscolo-scheletrico.

3 . Migliorare la flessibilità

Dentro l’acqua le ossa e le articolazioni si trovano in uno stato più rilassato e la gamma di movimenti è molto più elevata, permettendo al nuotatore di muovere gli arti con angoli più ampi. Inoltre, numerose ricerche indicano che un nuotatore è in grado di perdere più di 516 calorie in un’ora (rispetto alle 310 perse con un’ora intensa di jogging su tapis roulant) .

4 . Costruire un cuore sano

La maggior parte dei pazienti cardiaci sono invitati dai propri medici a non svolgere intensa attività fisica a causa rischio di sovraccarico cardiaco e variazione della pressione sanguigna. Tuttavia, poiché il nuoto esercita più pressione sugli arti che sul cuore, è un’attività ideale, ovviamente nelle modalità prescritte dal proprio medico, anche per chi soffre di problemi cardiaci.

5 . Controllare il peso

Il nuoto, seppur non sia considerato una tradizionale terapia di perdita di peso, permette a tutti i muscoli del corpo di lavorare in sincronia e ciò aiuta a facilitare la perdita di peso e a scolpire il fisico. Inoltre, il nuoto è preferibile rispetto ad altre strategie di controllo del peso in quanto offre, oltre al raggiungimento di questo obiettivo, molteplici altri vantaggi.

6 . Combattere l’asma

Il nuoto aumenta la velocità e la profondità della respirazione ed è noto anche per migliorare la vita di chi soffre d’asma. Poiché la maggior parte degli asmatici non è fisicamente in forma per un allenamento in palestra, con spazi chiusi e ristretti ed esercizi ad alto stress fisico, il nuoto è una scelta di fitness adatta per tutti gli asmatici .

7 . Controllare il colesterolo

Il nuoto è uno sport che aiuta a utilizzare le riserve di grasso per la generazione di energia. Il nuoto aumenta il dispendio calorico e la produzione di energia durante l’allenamento è da 3 a 5 volte superiore a quella della  palestra o del jogging.

8 . Minimizzare il rischio di diabete

I nuotatori allenano tutti i muscoli e tendono ad avere minori depositi di grassi, fattore che aiuta a migliorare la sensibilità dei tessuti all’insulina e diminuisce il rischio di diabete. Se siete diabetici, il nuoto è più rilassante per il vostro corpo rispetto a esercizi di ginnastica e non induce improvvisi attacchi di ipoglicemia.
9 . Rinfrescare la mente

Il nuoto richiede uno sforzo respiratorio più profondo che aumenta la velocità, il ritmo e la profondità della respirazione. Ciò favorisce la circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti. Maggiore è il livello di ossigeno nel sangue, maggiore sarà l’apporto ai tessuti. I ricercatori suggeriscono che il nuoto può aiutare a migliorare la concentrazione, il livello motivazionale e l’autostima dei lavoratori sedentari.

10 . Favorire la circolazione

Il nuoto favorisce la circolazione sanguigna attraverso la mobilitazione di tutte gli arti e gruppi di muscoli. Questo favorisce la circolazione aumentando il ritorno venoso al cuore come risultato dell’attività degli arti inferiori. Inoltre, poiché gli arti sono i propulsori del movimento, il drenaggio linfatico aumenta e ciò riduce il dolore, il disagio e il gonfiore delle articolazioni e dei tessuti.

Come avvicinarsi al nuoto

A differenza di molti sport, si può imparare a nuotare a qualsiasi età. Se non sai nuotare, è meglio assumere un istruttore di nuoto per imparare le basi. Con il tempo, imparerete a controllare il vostro corpo e la respirazione in acqua, oltre a possedere alcune competenze di base.

Assicuratevi di assumere un istruttore che abbia la certificazione e la licenza.
Gli istruttori utilizzano dispositivi e apparecchi per alleviare la paura dell’acqua: cinture galleggianti, kickboards e altri dispositivi mobili. I principianti di solito hanno problemi con la fase di respirazione. Inizialmente si tende a cominciare con del lavoro in acqua bassa fino a quando si imparano le basi e a muovere i muscoli, per poi proseguire gradualmente in acque più profonde.

 

Davide Arioli

About Davide Arioli

View all Posts

Ragazzino classe ‘85, si laurea in Ingegneria Meccanica/Gestionale con sommo gaudio di papà e mamma, stufi di mantenerlo, data l’elevata quantità di cibo necessaria a riempire un figlio di 205 centimetri. Lavoratore motivato (dicono sia solo per merito delle ammiccanti colleghe), e appassionato per il nuoto, che gli sta facendo perdere una fidanzata dopo l’altra. La piscina è la sua seconda casa, per la gioia del centro in cui si allena (che, con i soldi delle sue entrare, ci sta ristrutturando l’impianto). Nel (raro) tempo libero si dedica ai pochi amici che reggono i suoi discorsi sullo stile libero, sul delfino e su quanti chilometri abbia fatto in piscina.