Il Bec…regista d’altri tempi

Evaristo_Beccalossi_(Inter)

La mia giovinezza nerazzurra A? stata a�?tracciataa�? e a�?marchiataa�? da uno dei piA? estrosi registi (cosA� si chiamavano allora) che il calcio italiano abbia mai conosciuto. Chiamarsi Evaristo era giA� un programma, poi aggiungiamoci Beccalossi ed ecco qui un nome che ai giorni nostri evocherebbe nazionalitA� sudamericane, sicuramente argentine. Invece il a�?Beca�? bresciano di nascita si A? trovato ben presto regista di un Inter con cui dapprima vinse lo scudetto nel 1980 e poi sfiorA? la coppa dei Campioni nella��anno successivo. Poi una a�?discretaa�? carriera senza mai a�?sfondarea�? nel grande calcio, pur con la classe immensa che lo distingueva dalla pletora di modesti registi ed umili faticatori del centrocampo Io, mancino come lui, lui maglietta n.10 a��come me!!! A quei tempi si esultava semplicemente alzando le mani e le braccia al cielo e le magliette non avevano il cognome sulla schiena. Solo colori sociali. CosA� come la squadra di quartiere dove ho giocato per tanti anni. Ecco perchA� forse mi sentivo ancora piA? vicino al mio a�?Beca�?. Ed ora, prima di commuovermi al solo pensiero di questo strepitoso regista, vi lascio con una nostalgica curiositA�: andate a vedere i gol di Bec in Inter a�� Cagliari del settembre 1980 e in Napoli- Inter del febbraio 1984 e ditemi poi a quale altro giocatore avete pensato guardando quelle meraviglie…Ah, giusto per concludere in bellezza toccando il canonico ferro, mi si conceda un rito propiziatorio: che sabato 14 settembre 2013, in quel di San Siro, nel derby d’Italia, vada come il 14 aprile 1979…naturalmente gol di Bec!!!

Bomber10