Il Frosinone merita e domina a Bologna, ma non raccoglie l’intera posta (2-2)

Image00013

Il Frosinone sfodera una��altra prova di grande personalitA� e sfiora la��impresa al Dalla��Ara senza mostrare complessi di inferioritA� al cospetto di una squadra piA? blasonata ma meno concreta, anche se capace di rimontare due volte. I ciociari entrano subito in campo con un bel piglio, favoriti anche da alcune incertezze della difesa del Bologna. Il primo tiro in porta arriva al 4a�� ed A? di Gucher, un destro da 25 metri a mezza altezza bloccato da Coppola. I rossoblA? pagano la��assenza contemporanea di Matuzalem e Buchel davanti alla difesa; al rientro da titolare dopo oltre due mesi Casarini fatica nella��inedito ruolo di regista. Pressati su ogni palla i padroni di casa non riescono a completare tre passaggi di fila e il pubblico del Dalla��Ara deve aspettare il 31a�� per la prima occasione, una punizione da 25 metri procurata da Laribi ma calciata troppo debolmente da Morleo tra le braccia di Zappino. Al 32a�� Oikonomou si inciampa e regala un angolo al Frosinone: Gucher batte da sinistra sul primo palo, dove Ciofani fa valere il suo fisico imponente e con un imperioso stacco di testa batte Oikonomou facendo finire la palla in fondo al sacco sul lato opposto. Per Ciofani A? il settimo sigillo. E nella��ultima azione del primo tempo su una punizione dalla trequarti di Gucher la difesa emiliana lascia Blanchard tutto solo a pochi metri dalla porta, ma invece di servire il pallone a un compagno meglio piazzato il difensore manda di testa la palla tra le mani di Coppola per poi disperarsi. A inizio ripresa Lopez sposta Bessa in cabina di regia e il Bologna si trasforma. Dopo due tentativi di Laribi e Oikonomou A? proprio il brasiliano a segnare il suo primo gol al Bologna e a pareggiare al 49a��. Russo sbaglia un rinvio e la palla arriva tra i piedi di Bessa, che controlla e fa partire un destro dal limite infilando la��angolino basso alla destra della��impotente Zappino. E poco dopo il portiere ciociaro salva su un destro ravvicinato di Laribi, che poi 56a�� spreca un contropiede in superioritA� numerica tirando troppo debolmente sulla��uscita di Zappino e permettendo a Zanon di respingere davanti alla porta. Ciofani si vede giustamente annullare il secondo gol personale per chiaro fuorigioco di Paganini. Ma il Frosinone torna in vantaggio al 62a��, quando una punizione di Gucher dalla trequarti trova Zanon tutto solo in area; la��esterno destro rimette in mezzo al volo e il disastroso Oikonomou manda il pallone a sbattere sotto la traversa e poi in rete. Lopez prova il tutto per tutto inserendo Giannone e Improta al fianco degli impalpabili Cacia e Acquafresca. Alla��83a�� Zappino toglie dalla��angolino un tiro dal limite di Laribi ma 2a�� dopo il portiere ciociaro sbaglia la��uscita ostacolandosi con Zanon su un cross senza pretese di Bessa. La palla resta nella��area piccola e Maietta A? lesto a segnare al volo di destro realizzando il suo primo gol a Bologna. E alla��87a�� Curiale spreca un contropiede per il sollievo del presidente Tacopina e di Marco Di Vaio (sempre in attesa di un ruolo dirigenziale). Fra i 14mila del Dalla��Ara ca��erano anche Arrigo Sacchi, Gianfranco Zola e Alessandro Diamanti, alla prima a Bologna dopo la partenza di febbraio per la Cina.

About Matteo Brama

View all Posts

Veronese, alle soglie dei 50 anni ha 5 amori (Barbara, Jacopo, Joe, l'Inter e L'Hellas) e per non essere da meno pure 5 amanti (la corsa, la bici, la fotografia, la scrittura e lo sport in generale). Sportivamente parlando vanta un paio di record di cui va fiero: maggior numero di sport praticati in vita (ne ha perso il conto) nonché maggior numero di infortuni e fratture (che gli hanno valso il meritato soprannome di Swarosky). Nella sua quarantennale carriera sportiva è stato giocatore, guardalinee, arbitro, dirigente, presidente, allenatore, giornalista-fotografo-scrittore sportivo...Sta seriamente pensando di taroccare la carta d'identità per poter partecipare al corso arbitri e chiudere il cerchio per entrare nel guinness dei primati. E' fondatore e promotore di SportBloggers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.