Juve troppo forte per un Hellas appena sufficiente (3-0)

ZZ8ok

Oltre 1400 tifosi scaligeri hanno affrontato la trasferta allo Juventus Stadium nel giorno dell’Epifania, e sarebbe stato proprio bello vincere la prima partita di campionato proprio a Torino contro la Juventus; niente di tutto ciA? perA?, tre sberle e tutti a casa. Non era di certo la partita di ieri quello da vincere, su questo siamo tutti d’accordo, ma almeno provarci.
Non un bruttissimo Verona comunque che A? sceso in campo con Gollini, difesa a 4 con Bianchetti e Souprayen ai lati con Moras e Helander al centro, centrocampo con Halfreddson, Ionita Greco e Wszolek, Pazzini (Toni infortunatosi nel ritiro a Torino) e Siligardi la coppia d’attacco.
Dopo 8 minuti A? Dybala con una splendida punizione a portare in vantaggio la squadra di Allegri, i ragazzi di Del Neri hanno una leggera reazione con Pazzini che con una mezza rovesciata impegna l’eterno Buffon a deviare la palla in calcio d’angolo. A pochi minuti dalla fine del primo tempo A? Bonucci che sfugge a Halfreddson e sigla il raddoppio di testa sugli sviluppi di una punizione.
Cambia poco nella seconda frazione di gara, nonostante sotto di due reti nel settore ospiti non si molla niente ma serve a poco, anzi; Zaza appena entrato, servito da Pogba, salta Gollini e fanno tre.

Verona che adesso deve vincere al Bentegodi domenica prossima contro il Palermo, la salvezza per conto mio non A? impossibile.

Avanti Verona!

Stefano Saleri

About Stefano Saleri

View all Posts

Italiano di nascita, veronese per fortuna. Nato nel 1991, appassionato di sport e di informatica. Da sempre amante dei colori gialloblu dell' Hellas Verona, gira su e giù, destra e sinistra, in lungo e in largo l'Italia (sperando il prima possibile anche in Europa) a seguito della propria squadra del cuore. Decide di tatuarsi per ben due volte il Verona sulla pelle ancora quando stava nei bassifondi della Lega Pro (ex serie C). La passione non si esaurisce da spettatore perchè la domenica diventa portiere di calcio a 11. Fra le tante passioni, colleziona sciarpe delle squadre di tutta europa, che compra negli stadi in cui fa visita (tra cui lo Stamford Bridge e Upton Park di Londra, il Parc des Princes di Parigi, il Camp Nou di Barcellona, l'Allianz Arena di Monaco e lo Yankee Stadium di New York).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.