La Juve torna… Juve e doma una Atalanta in vacanza (2-0)

ZZ8ok

Sonoro ceffone quello ricevuto dai nerazzurri in quel di Torino. Partita senza storia che finisce  2-0 secco con dominanza della Juve sia sul piano tecnico che tattico. Il portiere nerazzurro sarebbe stato il migliore in campo se non avesse commesso l’errore che al 28’ ha rotto l’equilibrio ( 1-0 di Dybala). Era un prova importante per capire se quest’Atalanta a cospetto delle grandi potesse competere alla pari. Così non è stato e la bocciatura arriva anche soprattutto per lo spirito messo in campo dai giocatori di Reja. Dybala che in settimana era stato un caso per il suo scarso utilizzo in questo inizio di campionato a fronte di un importante investimento, ha onorato la maglia da titolare ed è stato determinante per la vittoria Juventina. Ha realizzato il gol che ha sbloccato il risultato, ha regalato a Mandzukic la palla per realizzare il raddoppio , si è procurato il calcio di rigore che Sportiello ha poi neutralizzato respingendo il tiro dal dischetto di Pogba.E’ stata confermata la tradizione che vede l’Atalanta sempre sofferente  in questo stadio. Quello che non ci si aspettava e che ha sorpreso anche mister Reja è stato l’atteggiamento remissivo mostrato lungo tutto l’incontro. Ci auguriamo che questo bagno d’umiltà serva ai giocatori per capire che l’Atalanta non può e non deve permettersi di avere un atteggiamento superficiale come quello che si è visto oggi. Già da mercoledì avranno la possibilità di riscattarsi contro un’altra big come deve essere considerata la Lazio che arriverà a Bergamo nel turno casalingo.

 

Paolo Vavassori

About Paolo Vavassori

View all Posts

Nato a Bergamo, classe 1967 (la stessa di Roby Baggio e scusate se è poco). Leggo la stessa anche di Gigi D'Alessio (scusate e basta). Da piccolo gioca a calcio ed è una promessa (con se stesso). Ripiega da subito su sport più statici per passare ben presto allo sport parlato e scritto. Folgorato dalla stella Maradona che conosce di persona (conserva gelosamente una fotografia ricordo dell ' 89 che lo ritrae con il Pibe a ricordo anche della propria capigliatura). Folgorato molto prima dalla Dea Atalanta che segue da sempre e continuerà a seguire (sempre più spesso dal divano di casa). Appassionato di golf e fotografia ha come sogno quello di poter fotografare una partita di serie A da bordo campo con la sua mitica Canon (ma ci stiamo lavorando).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*