La Lazio si ritira

empoli_lazio_empolichannel_29_11_2015_1Tutti a Norcia! Questa era la minaccia che il patron biancocleste Lotito aveva urlato in faccia ai giocatori in caso di ulteriore prestazione negativa nel  momento in cui si era deciso inspiegabilmente di interrompere quello imposto la scorsa settimana.

L’aria a Formello è tornata pesantissima dopo la timida boccata d’aria europea. I tre gol rifilato ai volenterosi giocatori del Dnipro aveva aperto qualche timida forma di entusiasmo e di fiducia, considerando il fatto che si partiva con le due punte.

Solo un fuoco di paglia, invece. Ad Empoli la squadra biancoceleste infila la quarta sconfitta su cinque partite, dopo il fallimentare pareggio casalingo con il Palermo. In Toscana la Lazio ritira tutte le proprie ambizioni e possibilità, alza bandiera bianca e mostra ancora una volta tutti i limiti di una rosa sopravvalutata e scarsa non solo nel numero incapace di assumersi le proprie responsabilità. Il tecnico Pioli non è esente da colpe, l’ostinazione nell’utilizzo di Djordjevic,  di Lulic e Radu con Kishna, Anderson Matri e Keità relegati in panchina grida ancora vendetta. Strategie e scelte sicuramente sbagliate, ma i giocatori non devono trovare in questo degli alibi.

Radu, Lulic, Mauricio, Hoedt, Djordjevic difficile stilare la classifica dei peggiori. Neanche scegliere il migliore sarebbe un’impresa e quindi che si ometta una simile classifica. Ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti. La squadra non ha gioco e probabilmente quel poco che potrebbe fare non lo fa.

Peggior difesa, solo il Carpi ha subito più reti di Marchetti e la zona pericolosa è ormai a sei punti ed occorre fare attenzione ai tanti campanelli di allarme che suonano da tempo.  “Attenti a dove andate, son finite le serate!” questo recitava uno striscione esposto dai tifosi biancocelesti presenti ad Empoli rivolto ai propri beniamini ormai inchiodati all’evidenza dei fatti. Anzi, ad onor del vero, la scritta era anche corredata da un epiteto decisamente poco carino che qui preferiamo omettere. Il feeling quindi, è ormai definitivamente tramontato ed ora la squadra dovrà sudare per riconquistare il cuore della gente laziale.

Del resto, la gara odierna non ha  mostrato alcuna reazione o progresso con la squadra svogliata, incapace pure di protestare per i due gol annullati, per le continue sceneggiate e perdite di tempo dei padroni di casa ma perfino di accorgersi di un “mani” assai evidente in area empolese non ravvisato dall’inesperto arbitro Fabbri. E’ bastato un gol di Tonelli al quarto minuto di gioco per condurre in porto l’ennesima sconfitta.

Dopo un primo tempo amorfo e senza spunti, la Lazio sembra leggermente destarsi dal suo torpore nella ripresa. Qualche cosa in più ma nulla da far si che si potesse pensare alla rimonta. Al solito discutibile doppio cambio di Pioli e finalmente l’innesto di Matri qualche sussulto gli infreddoliti supporter lo hanno vissuto. Uno sterile possesso votato al nulla assoluto che alla fine conteranno solo un paio  di tiepide occasioni senza troppo impegnare l’estremo difensore empolese.

Come se non bastasse, la truppa di Pioli si è anche guadagnata il coro “serie b serie B” da parte dei tifosi di casa per rendere completa la derisione e lo sfottò verso i delusi laziali.

Ritiro a parte, è l’ora delle decisioni. Gestione tecnica ed un vero mercato di riparazione. Senza questo lo spettro di una stagione di sofferenza non è affatto una chimera. E che non si dia la colpa all’arbitro, i tifosi non meritano questa ulteriore presa in giro, vero signor Tare?

Massimiliano Marsili

About Massimiliano Marsili

View all Posts

Romano de Roma, è ormai prossimo alle 50 primavere. Dopo la famiglia, la vita all'aperto è stato da sempre il suo secondo amore. Una vita nello sport con il grande hobby del giornalismo sportivo. Per poco non è diventata la principale attività lavorativa ma la passione non si è mai sopita. Basket e Calcio hanno rappresentato ed in parte tutt'ora lo sono parte della sua vita.... sport praticati a tutti i livelli, giocatore allenatore ed arbitro. Parimenti le esperienze radiofoniche con diverse emittenti e strutture locali e nazionali, sia web che FM. Laziale doc, amante di tutto il movimento biancoceleste che segue in diversi siti e blog. Con grande piacere ed entusiasmo si è lasciato coinvolgere dal progetto di SportBloggers.