La��Avellino pasticcia e il Verona ne approfitta

14344224_1295175647182053_4479197741044488853_n

Finisce 3 a 1 per gli scaligeri: segna Bessa, pareggia Belloni, poi Pisano e Romulo chiudono la pratica nel primo tempo approfittando di due dormite della difesa irpina. Sugli spalti del Bentegodi vincono invece i circa 500 supporters irpini che danno spettacolo di colori, passione e civiltA�.

Cade ancora la��Avellino, si rialza invece il Verona dopo il ko di Benevento.

Finisce 3-1 la gara tra scaligeri e irpini, un risultato che strappa applausi al pubblico di casa e fa ingoiare amaro ai circa 500 strepitosi supporters biancoverdi giunti in Veneto che hanno cantato a squarciagola dal primo alla��ultimo minuto dando spettacolo al contrario dei tifosi di casa al solito protagonisti di cori beceri e razzisti.

Troppo disattenti i lupi, bravi ad approfittarne gli uomini di Pecchia che hanno avuto il merito di chiudere il match nella prima frazione di gioco: vantaggio gialloblA? con un tiro di Bessa che Radunovic si A? lasciato passare tra le gambe; pareggio di Belloni con un tiro cross dalla destra nettamente deviato da Fossati. Dopo soli tre minuti Verona nuovamente in vantaggio con un colpo di testa di Pisano lasciato incredibilmente solo al centro della��area di rigore. 180 secondi piA? tardi a chiudere i conti ci ha pensato Romulo che approfittando di un erroraccio di Gonzalez e della��indecisione di Radunovic ha depositato in rete a porta praticamente sguarnita.

Nei secondi 45 minuti mister Toscano prova a rimescolare le carte e dopo aver sostituito per infortunio Gavazzi con Soumare alla mezza��ora, getta nella mischia anche Asmah e Verde per gli evenescenti Crecco e Paghera. La musica non cambia: la��Avellino prova a fare la partita, sfiora anche il goal in almeno due occasioni, ma presta il fianco ad un Verona che in contropiede avrebbe potuto arrotondare il risultato in piA? occasioni.

Ancora una volta la prestazione dei lupi mostra ombre e luci: si salvano alcune individualitA� (Diallo e SoumarA? su tutti), la��idea di pressing alto sui portatori avversari, alcune trame di gioco intraviste a sprazzi e il non aver mollato fino alla fine nonostante il risultato compromesso.A�Di contro le troppe disattenzioni in chiave difensiva, le tante leggerezze e la��imprecisione in fase di disimpegno e di impostazione della manovra, un attacco poco pericoloso e mal servitoa��

Squadra da bocciare? Assolutamente noa�� perchA� in fondo la gara A? stata condizionata pesantemente da due gravi errori individuali e perchA� Da��Angelo e compagni giocavano pur sempre contro la corazzata del campionato.A�La mano di mister Toscano, che giA� in molti vorrebbero con la valigia in mano, checchA� se ne dica, comincia a vedersi: si puA? discutere (a torto o ragione) sul modulo e sugli interpreti impiegati, ma A? innegabile che, nonostante i palesi limiti tecnico e qualitativi in mezzo al campo, la squadra A? in crescita sia fisicamente che tatticamentea��

La��impressione A? che a questa squadraA�serva un’iniezione di fiducia che solo una vittoria puA? dare… magari martedA� sera al Partenio-Lombardi contro la sorprendente capolista Cittadella. Tre punti per risalire una classifica che comincia ad essere deficitaria e preoccupante, ma anche per ridare equilibrio e serenitA� ad un ambiente che forse troppo frettolosamente ha giA� cominciato a mugugnare.

Nicola Iannaccone

About Nicola Iannaccone

View all Posts

"In una serata primaverile di un lontano aprile del XX sec., nasceva nella ridente e verde Avellino, Nicola Iannaccone, per tutti NIKO… l’insegnante precario, l’archeologo fossilizzato, il giornalista sfaccendato, il fotografo movimentato, l’incallito viaggiatore, l’inguaribile sognatore, l’autista impaziente, il calciatore scalciato, il Gascoigne misurato, il tennista smanettato, lo sportivo attapirato, ma soprattutto il tifoso sfegatato. Di chi? Dei lupi biancoverdi ovviamente, che non hai mai tradito, né abbandonato, al punto da aver fatto richiesta per avere residenza e domicilio presso la curva Sud del Partenio!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.