L’Empoli impatta a Firenze, giusta la divisione della posta (1-1)

Image00071

L’ultima partita prima della sosta natalizia di certo non è stata quella che in tanti tifosi gigliati si aspettavano, sulle onde di grandi vittorie la Fiorentina si ferma davanti a un Empoli nemmeno tanto lucido sotto porta. La Viola aveva l’opportunità di rimanere in corsa per il terzo posto con le grandi squadre ma adesso la situazione è più difficile. Fiorentina che inizia con il solito andamento molto offensivo, si rende pericolosa dopo qualche minuto Juan Cuadrado che calcia con una violenza inaudita dal limite dell’area ma trova i guantoni di un Sepe in grande forma.Non mancano però occasioni anche per gli ospiti, dopo un pasticcio difensivo viola la palla finisce tra i piedi di Tavano che prova ad incrociare sul secondo palo ma la palla si spegne sul fondo. Ci riprova sempre lui poco dopo, stavolta in una situazione più difficile e trova solamente l’ esterno della rete. Dall’altra parte invece un’occasione molto bella per la Viola che vede protagonista Gomez, che dopo un cross dalla destra a giro di Joaquin impatta con la testa e trova ancora una volta un miracoloso intervento di Sepe. Nel finale di primo tempo, dopo un fallo di mano reclamato dalla Fiorentina ma non dato, nel successivo angolo, dopo una serie di rimpalli, il pallone finisce a Vargas che con il suo magico sinistro calcia un missile che trafigge Sepe. 1-0 e fine primo tempo. Il secondo tempo inizia subito bene per i viola con un palo colpito da Gomez che di testa trova solo il legno, continua così la fame di gol per il tedesco che fino ad oggi ne ha fatto un solo gol in questo campionato e ne ha sfiorati decine.Il pareggio arriva dopo un calcio d’angolo che spiove sulla testa di Tonelli, al giocatore toscano basta solo schiacciare in rete, quarta marcatura per lui in questo torneo, niente male per un difensore agli esordi in A, ma ciò che più conta è l’1-1 x l’Empoli. Tavano e compagni di nuovo pericolosi con Maccarone che calcia addosso a Neto, la sfera si alza e spiove sotto l’incrocio, ma nonostante la presenza di due attaccanti dell’Empoli Savic se la cava bene e riesce a evitare il gol a pochi centimetri dalla linea di porta.Dall’altra parte invece Cuadrado che all’interno dell’area di rigore prova un tiro di potenza che richiama Sepe a un’altra favolosa parata.Partita poi che si conclude con animi ardenti da ogni parte, numerosi i cartellini e piccole risse sul finale trattenute a fatica dall’incerto arbitro di gara.Si conclude 1-1 il derby tra Fiorentina ed Empoli,un’opportunità sprecata per la Fiorentina,dunque. Ci sarà da aspettare qualche settimana prima di vedere come continuerà il campionato la Viola,se ritornerà a trovare le grandi vittorie. Stiamo a vedere, serve un po’ di pausa per tutti noi, non solo ai giocatori.Allora alla prossima,Fiorentina, sperando in un 2015 migliore!

Paolo Vavassori

About Paolo Vavassori

View all Posts

Nato a Bergamo, classe 1967 (la stessa di Roby Baggio e scusate se è poco). Leggo la stessa anche di Gigi D'Alessio (scusate e basta). Da piccolo gioca a calcio ed è una promessa (con se stesso). Ripiega da subito su sport più statici per passare ben presto allo sport parlato e scritto. Folgorato dalla stella Maradona che conosce di persona (conserva gelosamente una fotografia ricordo dell ' 89 che lo ritrae con il Pibe a ricordo anche della propria capigliatura). Folgorato molto prima dalla Dea Atalanta che segue da sempre e continuerà a seguire (sempre più spesso dal divano di casa). Appassionato di golf e fotografia ha come sogno quello di poter fotografare una partita di serie A da bordo campo con la sua mitica Canon (ma ci stiamo lavorando).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*