Milan versus Barcellona ennesimo atto

milan_barcellona1Non credo, come tanti tifosi rossoneri fanno, nel complotto…o nella “maledizione” Barcellona.
Se il Dio del calcio esiste, ci costringe ad incontrare i catalani per mostrare tutti i limiti del Milan moderno.
Da anni a questa parte la sfida impreziosisce e complica il cammino europeo della squadra milanese.
Ogni volta la sfida assume i connotati della battaglia delle Termopili…la quantitA� e la qualitA� del gioco azulgrana contro la vanagloriosa quanto inutile resistenza rossonera…
Ogni volta la mente torna a Little big Horn, il generale Custer ha la maglia rossonera…Messi Iniesta & co. gli archi e le frecce indiane…e il risultato, oggi come allora, A? un massacro.
Per caritA�, il 2-0 casalingo della scorsa edizione non A? stato casuale, A? stata una prestazione incredibile di una squadra mediocre, unita ad una giornata storta dei blaugrana.
Ma le altre…tutte le altre no.
Sono anni che assistiamo impotenti al trionfo del gioco del calcio sulla filosofia del rimanere in campo…una squadra gioca, l’altra tenta di superare indenne 90 minuti di passione.
Nella mente di tutti noi, il Milan dominante e dominatore in Europa non A? cosA� lontano, di quando Xavi e Iniesta studiavano come emulare Pirlo e Seedorf…di quando Nesta, Maldini, KakA� e Shevchenko erano i migliori al mondo nel loro ruolo…di quando Carlo da Reggiolo insegnava al mondo come si vince “la coppa dalle grandi orecchie”, di quando “SuperPippo” realizzava i sogni europei del popolo rossonero.
Ora, di quella squadra non rimane nulla se non un pubblico esigente ed una scritta…un brand inquietante: “il club piA? titolato al mondo”…
Un monito a ricordare il grande passato, in attesa di un futuro che non si intravede.
Di tutto questo, di questa regressione a squadra di seconda fascia in Europa, la responsabilitA� non A? solo della crisi, della fiscalitA�, dei capitali di sceicchi e petrolieri…
A? anche di un club che ha puntato il poco capitale sui giocatori sbagliati negli ultimi anni…ma domani parleremo di questo.
Oggi no, oggi A? il giorno di raccogliersi tutti intorno al Club 99, tifosi, societA� e giocatori…per ricordare al Barcellona, all’Europa e al mondo che una ed una sola squadra ha scritto la storia del calcio…e l’ha fatto sempre con un immenso “cuore rossonero”…unico valore che non verrA� mai meno…unico punto di contatto tra passato, presente e futuro…tra giocatori, staff e tifosi.
A San Siro, stasera, 11 + 70.000 leoni

 

About Matteo Brama

View all Posts

Veronese, alle soglie dei 50 anni ha 5 amori (Barbara, Jacopo, Joe, l'Inter e L'Hellas) e per non essere da meno pure 5 amanti (la corsa, la bici, la fotografia, la scrittura e lo sport in generale). Sportivamente parlando vanta un paio di record di cui va fiero: maggior numero di sport praticati in vita (ne ha perso il conto) nonché maggior numero di infortuni e fratture (che gli hanno valso il meritato soprannome di Swarosky). Nella sua quarantennale carriera sportiva è stato giocatore, guardalinee, arbitro, dirigente, presidente, allenatore, giornalista-fotografo-scrittore sportivo...Sta seriamente pensando di taroccare la carta d'identità per poter partecipare al corso arbitri e chiudere il cerchio per entrare nel guinness dei primati. E' fondatore e promotore di SportBloggers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.