Moto2: Tito Rabat insuperabile, ancora una volta quinto un grande Simone Corsi

Tito-Rabat-Kalex-convencido-ganado_TINIMA20130421_0613_5Tito Rabat conquista l’Argentina lasciando poco spazio ai colpi di scena. Il pilota spagnolo A? riuscito a stupire ancora una volta, conquistando un primo posto mai veramente in dubbio. Non A? stato in dubbio a una decina di giri dalla fine, quando Simeon girava ad un paio di decimi dal catalano, e non A? ovviamente stato messo in dubbio quando a quattro giri dalla fine il pilota belga alla guida della Suter Gresini si trovava a due secondi dalla testa della corsa. “Titone” si conferma cosA� il candidato piA? forte al titolo di Campione della Moto2, ovviamente senza dimenticare che siamo solo al terzo appuntamento col Campionato.

Lotta a parte fin dall’inizio per il terzo posto: un ottimo Simone Corsi ha viaggiato per buona parte della gara in terza posizione, attendendo un attacco di un Salom con una moto nettamente superiore che A? perA? arrivato solo a quattro giri dal termine. Il pilota romano ha provato inutilmente a tenere testa al rivale, salvo poi lasciarlo andare e concentrarsi sulla difesa della quarta posizione, Quarta posizione che sarebbe stata comunque un risultato piA? che buono per un team che soffre dall’inizio del mondiale il calo di rendimento delle gomme sul finale di gara. Sul rettilineo finale, perA?, il nostro Simone si A? visto superare da uno strepitoso Dominique Aegerter, autore di una rimonta pazzesca in sella alla sua Suter che dalla sedicesima posizione lo ha portato fino ai piedi del podio. Lo svizzero dimostra ancora una volta di avere le carte in regola per poter scrivere la storia di questo Mondiale, al pari di gente come Maverick ViA�ales e, ovviamente, Tito Rabat. Proprio il giovane pilota della Kalex si A? reso protagonista di una caduta a metA� gara, dopo essere comunque uscitoA�sorprendentementeA�dai giochi per le prime posizioni.
Gara che quindi in un modo o nell’altro A? riuscita a regalare spettacolo come, quest’anno piA? che mai, ci ha sempre abituato.

Jacopo Brama

About Jacopo Brama

View all Posts

Un lunedì di tanti anni fa, seduto all’ultimo banco di una terza elementare, conobbi la prima pagina della Gazzetta e ne rimasi folgorato. Qualche primavera dopo porto nel cuore lo stesso sogno: trasmettere al mondo sentimenti ed emozioni che solo lo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.