Neto para un rigore, la Roma non passa a Firenze (1-1)

Image00115

Il cammino per la finale è ancora più incerto per la Fiorentina dopo il pareggio per 1-1 che ha visto grande equità in campo.

La serata del perdono da parte dei tifosi viola, Ilicic sigla un importante gol dopo le critiche di qualche mese fa e Neto invece para un rigore all’ex Ljajic.

Un pareggio meritato, tempi alterni, il primo con la viola dominante e il secondo con la lupa ad imporsi.

Il match parte con la Fiorentina che col consueto possesso palla si dimostra superiore agli avversari e non concede spazi, per trovare il gol sfrutta un contropiede con Salah che serve con un filtrante Ilicic, lo sloveno con un grande tiro riesce a trafiggere Skorupsky. Seguito della partita con poche occasioni, continua il possesso la Fiorentina e la Roma si chiude, portando questo ritmoblando fino al 45, unica gigantesca occasione per la lupa sprecata da Ljiajc che spara in curva d apochi passi.

Ripresa con protagonista la Roma, non un vero e proprio dominio, i capitolini spingono per raggiungere il pari ma senza occasioni particolari. C’è equilibrio solo per alcuni minuti, fino a quando un contropiede coglie la Fiorentina impreparata, Iturbe prova a scartare Neto ma il brasiliano stende il romanista, nessun dubbio per l’arbitro,calcio di rigore! Sul dischetto prepara la palla proprio lui, Ljajic, il grande ex della partita. Il serbo prende la rincorsa e piazza il pallone alla sua sinistra, Neto è bravissimo ad intuire e mantiene il risultato invariato, sempre 1-0 viola.

A dare una scossa in più ci pensa Gervinho,che dopo la sua entrata in campo dà uno stimolo ancora più forte alla sua squadra. Pareggio a 20 minuti dal termine, calcio d’angolo,Florenzi batte e trova uno smarcatissimo Keita che non ha problemi a incornare in rete.1-1!

Non si arrende la Fiorentina,vuole vincere, prova inesorabilmente un tiro dalla lunga distanza Badelj,traiettoria velenosa ma Skorupsky mette in corner. Poco più di 10 minuti al termine ora, ma sono 10 minuti ricchi di perdite di tempo e lungo possesso palla romanista che concede ben poco ai viola.

Finirà così,1-1. Ancora 90 minuti per aggiudicarsi i quarti di finale, traguardo che la Fiorentina non raggiunge da parecchi anni.

All’Olimpico la viola non ha bei ricordi dell’ultimo match alla capitale,4-0 rifilato dai Laziali.

Ma la Roma è un altra storia, l’ultima sfida all’Olimpico contro i giallorossi è stata vinta 2-0 dai gigliati e, chissà, perché non ripetersi?

Paolo Vavassori

About Paolo Vavassori

View all Posts

Nato a Bergamo, classe 1967 (la stessa di Roby Baggio e scusate se è poco). Leggo la stessa anche di Gigi D'Alessio (scusate e basta). Da piccolo gioca a calcio ed è una promessa (con se stesso). Ripiega da subito su sport più statici per passare ben presto allo sport parlato e scritto. Folgorato dalla stella Maradona che conosce di persona (conserva gelosamente una fotografia ricordo dell ' 89 che lo ritrae con il Pibe a ricordo anche della propria capigliatura). Folgorato molto prima dalla Dea Atalanta che segue da sempre e continuerà a seguire (sempre più spesso dal divano di casa). Appassionato di golf e fotografia ha come sogno quello di poter fotografare una partita di serie A da bordo campo con la sua mitica Canon (ma ci stiamo lavorando).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*