Quarti di finale di Coppa Italia > Roma – Juventus, la vendetta a portata di mano

florenzi

Scongiurato il rischio di giocare con la Juve a Torino la Roma prepara la sfida col Livorno pensando al prossimo turno di Coppa Italia. Sicuramente Garcia farA� turn-over per permettere ad alcuni giocatori (leggi Totti ad esempio) di arrivare tranquilli e senza stanchezza nelle gambe a giocarsi il 21 la��accesso in semifinale di coppa. Se dovesse vincere la Roma incontrerebbe la vincente di Napoli a�� Lazio, ma dubito che sarA� una rivincita visti i biancocelesti contro il Parma, una squadra spenta senza idee ne tenuta atletica. Garcia si giocherA� il tutto per tutto in coppa sia per la rivincita della sconfitta in campionato sia per tentare di vincere un titolo al primo anno di Roma. La squadra ca��A? e si A? visto nella vittoria col Genoa, non solo per il risultato finale ma soprattutto per la grande grinta e la cattiveria agonistica messa in campo da tutti per cancellare subito il cattivo ricordo di Torino. Ancora una buonissima prova di Nainggolan che sembra aver sempre giocato in questo centrocampo, dimostrazione delle ottime capacitA� di tecnico del bravo Rudi. Il mercato di Sabatini comincia a farsi molto piA? concreto, con la��arrivo del Ninja e di Paredes, le varie trattative per Sanabria e Montoya col Barcellona, Burdisso in uscita ed il talentino svedese Berisha in arrivo, con la ricerca di un terzino sinistro viste le non buone condizioni di Balzaretti. DodA? comincia a dimostrare di essere il buon giocatore promesso alla��acquisto ma non potrA� reggere tutte le partite fino a fine campionato compresa la coppa dovessimo andare avanti. Si parla oltre che del solito Da��Ambrosio anche di Santon ed Antonelli (che io preferisco) per rafforzare la difesa sulla fascia sinistra, visto che a destra Maicon e Torosidis danno le garanzie giuste. Una menzione particolare a Florenzi non solo per il gol fantastico segnato domenica ma per la��impegno e la caratura tecnica dimostrata finora, trovo che il paragone con Gattuso sia un poa�� sballato poichA� il giovane Alessandro tecnicamente ha i piedi molto piA? buoni.

 

Paolo Vavassori

About Paolo Vavassori

View all Posts

Nato a Bergamo, classe 1967 (la stessa di Roby Baggio e scusate se è poco). Leggo la stessa anche di Gigi D'Alessio (scusate e basta). Da piccolo gioca a calcio ed è una promessa (con se stesso). Ripiega da subito su sport più statici per passare ben presto allo sport parlato e scritto. Folgorato dalla stella Maradona che conosce di persona (conserva gelosamente una fotografia ricordo dell ' 89 che lo ritrae con il Pibe a ricordo anche della propria capigliatura). Folgorato molto prima dalla Dea Atalanta che segue da sempre e continuerà a seguire (sempre più spesso dal divano di casa). Appassionato di golf e fotografia ha come sogno quello di poter fotografare una partita di serie A da bordo campo con la sua mitica Canon (ma ci stiamo lavorando).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.