Ottimo Cagliari, Il Napoli pareggia solo su rigore

cagliariesult1314Quando si gioca Cagliari- Napoli gli articoli su questa sentita rivalitA� si sprecano, e la��ultima dichiarazione A? arrivata dal a�?telecronista tifosoa�? di Sky , tale Alvino (che a Cagliari conosciamo bene). Per chi non lo sapesse i telecronisti tifosi sono dei clown che raccontano la partita della loro squadra dando soprannomi assurdi ai giocatori, urlando di gioia o piagnucolando a seconda delle occasioni, e rendendo a mio parere la partita insopportabile anche ai sostenitori di quella determinata squadra.A� Secondo Alvino questa rivalitA� A? stata creata dai cagliaritani che cercano una sorta di derby, come se avesse un qualche valore o prestigio. Non esiste e non esisterA� mai prestigio nella��affrontare i napoletani, la rivalitA� risale al 1997 quando si giocA? al San Paolo lo spareggio contro il Piacenza, chi ca��era sa cosa A? successo, e Langella dichiarA? qualche anno fa che si tratta di odio piA? che rivalitA�..

Veniamo alla partita. I rossoblA? schierano Vlada Avramov a difendere i pali, Pisano e Avelar esterni con Astori e il giovane Del Fabro al centro; i tre di centrocampo sono Nainggolan, Conti e Dessena, con Cossu piA? avanti a suggerire per Sau e NenA?. Il Cagliari parte bene, con la voglia di chi vuole vincere, e dopo 9 minuti trova la rete grazie a NenA? servito in area da Astori (che approffitta di un clamoroso scivolone di Maggio). Lo stesso brasiliano poco dopo A? costretto a lasciare spazio a Pinilla, riuscendo quindi a collezionare dopo appena un quarto da��ora un gol, un giallo e un infortunio. I giocatori in giallo reagiscono e dopo 6 minuti trovano un generoso quanto ingenuo rigore provocato da Astori; Higuanin va dal dischetto e ristabilisce la paritA�, proprio poco dopo la clamorosa occasione del Ninja Nainggolan che poteva portare i rossoblA? sul 2-0. La prima parte si chiude con la��infortunio di Reina, che lascia spazio al secondo Rafael.

La ripresa continua come la prima parte, frizzante e con continui capovolgimenti di fronte, e con un gol trovato dagli ospiti al 28a�� grazie a un tiro da fuori di Callejon. La rete viene annullata dalla��assistente di linea, bravo a vedere la��effettivo fuorigioco di Pandev in area di fronte ad Avramov.

A fine partita Benitez mugugna sul gol annullato e sul terreno di gioco, invece di capire come mai le sue A�idee sono perfette in teoria e molto poco sul campo A�( riuscA� anche a rovinare la��Inter del triplete in pochi mesi).

Le considerazioni personali sono due: la prima A? che con tutti gli effettivi (Ibarbo su tutti) la partita si poteva portare a casa. La seconda riguarda la mediocritA� della serie A: se questo Napoli A? effettivamente la seconda forza del campionato (almeno a guardare la rosa), mentre la prima A? la squadra che non ha passato neanche il primo turno di Championa��s in un girone (Real a parte) abbordabilissimo, siamo messi davvero male.

Daniele Serra

About Daniele Serra

View all Posts

Daniele Serra nasce a Cagliari nel 1982 d.C. , sull ’isola più bella del mondo. Nel cassetto (chiusa bene) una triennale in lettere guadagnata con la tesi “Parola di Ultras – un’analisi linguistica degli striscioni delle tifoserie calcistiche italiane”. Ama scrivere, il buon cinema, le corse in riva al mare e con la palestra cerca di mantenere in condizioni accettabili la sua carcassa. Da sempre cagliaritano, nel bene e nel male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.