Padova, disfatta Marcolin. Sconfitta ed esonero

marcolinLa prima sfida del settimo turno di Serie B vede andare in scena al Braglia di Modena la sfida fra i gialloblu di Walter Novellino e il Padova di Dario Marcolin.

La squadra di casa si presenta al fischio d’inizio quale protagonista di un ottimo avvio di campionato, e grazie agli ottimi risultati ottenuti nelle sfide casalinghe, puA? permettersi di sognare i primi posti in classifica.

I biancoscudati, al contrario, ultimi in classifica con un solo punto, devono sperare di vincere per dare una svolta alla stagione e per salvare la panchina, giA� traballante da tempo, della��allenatore (guarda caso) ex Modena.

La formazione allenata da Novellino prende subito in mano il pallino del gioco, e dopo qualche sterile azione da��attacco, trova il gol al 19a�� con Babacar. La��attaccante di proprietA� della Fiorentina piazza un preciso rasoterra alla��angolino basso, che si insacca alle spalle di Colombi. Il giovane centravanti, scatenato, fa reparto da solo, e dieci minuti dopo aver piazzato la prima rete aggiorna il tabellino beffando la��incolpevole portiere dei veneti e togliendo le ragnatele dalla��incrocio dei pali.

Padova completamente assente e in balia degli avversari: dopo qualche altra palla gol sprecata, Signori, giA� degno di lode per aver offerto la palla per il precedente gol di Babacar, scrive anche il proprio nome nella lista dei marcatori, infilando il 3-0.

La��unico gol della formazione veneta non puA? che arrivare da calcio piazzato. Trevisan riesce infatti a mettere a segno il gol della bandiera, soprattutto grazie al perfetto cross da punizione di Musacci.

La partita, e con essa la sorte di Marcolin, pare ormai segnata, e come se non bastasse al 95a�� il Padova si vede buttare fuori il suo migliore uomo, ovvero Usuji.

La giovane ala, forse la��unico veneto a meritare un 6 in pagella, A? punito per un intervento sA� falloso, ma non certo da espulsione.

Come previsto, dopo poche ore arriva la comunicazione del Padova: Marcolin esonerato, arriva Bortolo Mutti. Per la��ex giocatore di Lazio e Inter, una triste conclusione dopo poco piA? di un mese alla guida della squadra biancoscudata.

Una semplice riflessione giunge spontanea, a proposito di quanto sia strano il calcio…Da allenatore rivelazione della passata stagione a primo esonerato dell’anno. La stessa sorte era capitata l’anno prima al mister Pea, protagonista a Sassuolo di un campionato spettacolare nella stagione 2011/2012 (sfiorA? una meritata promozione in A) ed invece delusione cocente nella squadra veneta nella stagione 2012/2013, tanto da meritarsi una sostituzione con Colomba dopo poche giornate.

SarA� mica il Padova a portare sfiga?

Jacopo Brama

About Jacopo Brama

View all Posts

Un lunedì di tanti anni fa, seduto all’ultimo banco di una terza elementare, conobbi la prima pagina della Gazzetta e ne rimasi folgorato. Qualche primavera dopo porto nel cuore lo stesso sogno: trasmettere al mondo sentimenti ed emozioni che solo lo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.