Pallavolo Femminile Serie A — Gara 1 di Semifinale: Imoco in paradiso al tie-break, sbancata CasalMaggiore (2-3)

imoco

Le pagelle by Marco Guerrato

GLASS. Spesso precisa, ma quando si dimentica di essere stata la miglior palleggiatrice del mondiale, qualche palla di troppo le scappa dalle mani e gli errori arrivano come se piovesse. Nel complesso positiva. 7

ADAMS. La centralona ca��A? e si vede. Qualche errore in battuta, che in una partita ad alta tensione ci sta, ma certi falli di posizione perchA� parte in anticipo rispetto alla battuta delle lombarde, quelli proprio no. 6.5

BARAZZA. Se non ci fosse bisognerebbe inventarla. Muri e primi tempi pesanti i suoi: magistrale. 7

BARCELLINI. Entra per far respirare Fiorin. sv.

OZSOY. Semplicemente immensa. Va presto in temperatura, e la difesa lombarda patisce le scariche della schiacciatrice turca che alla fine, vince oltre un set da sola. 8.5

NIKOLOVA. Quando va in temperatura, diventa difficile fermarla e quella diagonale da posto 2 verso posto 1-6 le piace da impazzire. Alla fine anche una lottatrice come Imma Sirressi alza bandiera bianca nel confronto diretto. 7

NICOLETTI. Come la Barcio entra per far respirare Nikolova. sv.

ARIMATTEI. Nel terzo set rileva Fiorin per farle prendere fiato. Positivo la��impatto della romana con i playoff.

FIORIN. Serata in versione spara palloni. Tutto quel che tocca si trasforma in punti pesanti. 8

DE GENNARO. Ogni commento A? tanto inutile quanto superfluo. A? stata il miglior libero del mondiale, e anche contro Casalmaggiore lo ha dimostrato volando a salvare anche la palla piA? difficile. 8.9

CHIAPPINI. LuciditA� e pazienza. Ferma il gioco sempre al momento giusto e, come quando nel terzo set capisce che i giochi sono fatti, prova cambiare le carte in tavola. 8

 

 

Il match by ImocoVolley.it

POMA� CASALMAGGIORE a�� IMOCO CONEGLIANO 2-3 (27-29; 25-23; 25-18; 17-25; 13-15)

POMIa��: Skorupa 4, Ortolani 14, Gibbemeyer 15, Stevanovic 11, Tirozzi 21, Gennari 11, Sirressi (l); Bianchini 2, Quiligotti, Agrifoglio ne, Klimovich. All.: Mazzanti.
IMOCO: Glass 3, Nikolova 17, Ozsoy 30, Fiorin 15, Adams 18, Barazza 9, De Gennaro (l); Barcellini, Furlan, Nicoletti, Katic, Arimattei, Boscoscuro (l) ne. All.: Chiappini.
Arbitri: Satanassi di Ravenna e Bartolini di Firenze.
NOTE: Durata set 31a�?, 27a�?, 25a�?, 25a�?, 16a�?. Totale: 2 h. 04 minuti. PomA�: battute vincenti 4, errate 4, muri 15, errori 18. Imoco: bat. vin. 1, errate 9, muri 11, errori 29. Spettatori 3mila circa.

Ciak, si gira: va in scena al PalaRadi di Cremona il primo episodio della serie di semifinale play off, la terza consecutiva della storia della��Imoco Volley, tra le Pantere e la PomA� Casalmaggiore delle ex Gibbemeyer e Tirozzi. Contro la squadra rivelazione assoluta della stagione, seconda in regular season (Imoco sesta), coach Chiappini presenta il consueto sestetto (Nikolova-Glass, Adams-Barazza, Fiorin-Ozsoy, De Gennaro libero).

Il primo set A? una battaglia, a�?sporcaa�?, come si addice a una semifinale play off. Scambi lunghissimi, molti errori, difese che la fanno da padrone, un bella��antipasto per una serie che si preannuncia combattutissima. La��Imoco controlla il vantaggio fin dai primi scambi, mura (4 in totale) e difende benem ma Tirozzi e compagne sono sempre lA�: 11-14, poi 17-20, ma si rtischia la beffa. Con i muri di Gibbemeyer e una serie di errori delle Pantere la PomA� aggancia e va a giocarsi ben quattro set ball nel finale. Ma la��Imoco non molla, grande Fiorin a risolvere situazioni difficilissime con i suoi attacchi, bene Barazza e Ozsoy ad annullare le palle-set, alla fine un muro della capitana e una pipe della schiacciatrice turca e le Pantere portano a casa il primo round con un sofferto 27-29.

Nel secondo set Conegliano prosegue bene sulla strada del primo parziale, ancora Fiorin, in gran serata, piazza la��1-3 e Skorupa prende anche un giallo per proteste, poi 4-6 con una gran pipe di Nikolova. Ma la PomA� non ci sta, reagisce con tutta la sua verve e i suoi servizi pesanti e riequilibra il set. Sorpasso e allungo 9-7 con Gennari a muro, ci pensa ancora super Fiorin a pareggiare a quota 11 dopo una serie di prodezze di Moki De Gennaro in difesa. Ancora il muro di Gbbemeyer per il 18-15 (time out di coach Chiappini), ma la��Imoco risale ancora con Ozsoy e Vale Fiorin (18-17). Purtroppo peroa�� non ca��ea�� contionuitA� e la squadra di coach Mazzanti approfitta di un paio di errori delle Pantere per scappare via ancora 20-17. Ci provano Nikolova, Barazza e Ozsoy (22-20), ma Gennari A? brava a piazzare il 23-21 e da lA� la squadra di casa deve solo controllare. Neriman Ozsoy di rabbia annulla il primo set point, ma chiude Tirozzi uno scambio soffero che vale il 25-23, 1-1.

Terzo set: flessione enigmatica delle Pantere che dopo aver vinto il primo e perso recriminando sugli errori propri il secondo set, fin dalla��inizio lasciano troppo spazio a Tirozzi e compagne. Subito 4-0 per Tirozzi e compagne, rompe il break ancora Fiorin, poi con Nikolova (ancora a basso regime) e Adams le Pantere si riavvicinano (5-3), ma a metA� set salta la ricezione sotto i colpi delle potenti battute in salto di casa: 16-12, poi 20-13. Coach Chiappini insirisce Katic in regia e anche Arimattei per rafforzare la seconda linea. I cambi (ca��ea�� anche Furlan nel finale) danno vivacitA� alla��Imoco nel finale, Marina Katic gioca con brillantezza, bene la��intesa con Adams, ma il 34% in attacco complessivo nel set condanna Conegliano che cede 25-18.

Nel quarto set la��Imoco Volley torna in campo con gli occhi della tigre e prende subito le redini della partita: mura Fiorin, poi mura Jenny Barazza e le Pantere, tornate con il sestetto base, allungano subito 3-7 nonostante gli exlpoit di Stevanovic al centro. Grande difesa di De Gennaro, e una ritrovata Nikolova attacca bene per il 4-8. Come nel set precedente, stavolta A? la PomA� a non avere la forza di recuperare il gap e la squadra di coach Chiappini con una Ozsoy in grande spolvero e una Adams che torna a murare e attaccare di forza portano a casa il set con autoritA� PER 17-25 e trova la��abbrivio per la��ottimo tie break.

Imoco abituata al tie break dopo averne giocati due consecutivi con Modena, PomA� forse meno scafata a sfide come questa, e le Pantere interoretano con maturitA� e grande concentrazione il quinto set, affidandosi al grimaldello nA�1, cioA? Neriman Ozsoy che Glass chiama alla��opera con profitto. Dopo il brivido per il 2-0 iniziale i Casalmaggiore con la��ace di Bianchini, Adams e Ozsoy concretizzano le difese di De Gennaro e Fiorin, e la��Imoco pareggia il conto. Primo minibreak con la��errore di Gennari (7-9), Rachael Adams attacca bene, poi ace per il 10-12, ma Stevanovic pareggia a quota 12 e la sfida, anche sugli spalti, sale di tono.Il finale A? convulso, ma Conegliano ha i nervi saldi, tiene in ricezione e chiude con una grandissima Ozsoy, MVP del match con 30 (!!) punti, per il 13-15 che manda Conegliano in paradiso.

 

Marco Guerrato

About Marco Guerrato

View all Posts

Ho iniziato a scrivere relativamente tardi. Da 13 anni collaboro con un quotidiano locale, e mi occupo di sport. Ho conosciuto il mondo del volley solo 4 anni fa, e me ne sono innamorato alla follia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.