Perugia si arrende alla grinta di Molfetta (3-2)

 

12440382_10208615615252108_871386002687607951_o

Partita emozionante e dalle mille sfaccettature quella vista ieri al PalaPoli di Molfetta per la sfida valida per la��ottava giornata di ritorno di SuperLega UnipolSai. Davanti a 1900 spettatori la��Exprivia Molfetta ha tirato fuori il carattere ed A? riuscita a portarsi a casa una vittoria fondamentale dopo essersi trovata sotto 2 set a 0 contro la Sir Safety Conad Perugia. Un primo set perfetto per la squadra ospite nonostante qualche difficoltA� nella prima parte di set fino al time out tecnico. Dopo di che, Perugia si porta in vantaggio grazie ai anche ai due servizi vincenti di Atanasijevic consecutivi che portano il tecnico Di Pinto a chiamare il time out. Da qui la partita si scalda un poa��, Randazzo si prende un giallo e sul 18-24, Barone in battuta sbaglia regalando il primo set ai Perugini in poco meno di mezza��ora. La seconda frazione vede sempre i pugliesi avanti fino al raggiungimento della paritA� sul 18-18 grazie ad uno splendido muro di Perugia. A suon di attacchi il set viene portato ai vantaggi e si chiude a favore della Sir Safety grazie ad un ace di Buti dopo 33a�� di gioco. Ma le partite non finiscono mai, ci vuole testa e carattere per mantenere il vantaggio e portarsi a casa la definitiva vittoria. Dal terzo set in poi cambia tutto nonostante il doppio vantaggio della squadra ospite su Molfetta. I padroni di casa sono inizialmente in difficoltA�, fino al time out tecnico dopo di che riescono a trovare il vantaggio grazie alla��aiuto di uno scatenato Hernandez. Si ritrova la paritA� a 20-20 con un ottimo muro di Buti, Kovac prova a modificare qualcosa in campo inserendo Elia e Tzioumakas ma sul 23-23 un errore in battuta di De Cecco ed un muro di Hernandez portano il risultato sulla��1-2. Ma non finisce qui. Parte molto bene Perugia nel quarto set portandosi subito in vantaggio, ma dalla��altra parte ci pensa Hernandez a pareggiare i conti ed a portare la squadra al sorpasso a suon di aces e vincenti. Si arriva comunque al time out tecnico con un vantaggio di Perugia, scaturito inizialmente da un rosso inflitto ad Hierrezuelo, ad errori in attacco di Molfetta e grazie ad uno splendido attacco di Fromm. Sul vantaggio dei padroni di casa per gli errori in ricezione di Perugia, prova ad entrare Fanuli per una maggior copertura in campo ma la��errore di Russel sul 19-16 e la��ace finale del solito Hernandez portano la partita al tie break. Nel 5 e decisivo set Molfetta A? scatenata portandosi addirittura +5 su Perugia, non serve a nulla il time out chiamato da Kovac. Il cambio campo avviene sulla��8-5 dopo che gli ospiti hanno cercato piA? volte di riavvicinarsi. Ma la��inarrestabile MVP Hernandez coadiuvato dal punto finale messo a segno da Joao Rafael e da un pubblico esaltato fanno vincere il match alla��Exprivia Molfetta. Non bastano i 27 punti di Atanasijevic e la buona prestazione di Birarelli e Buti, perchA� dalla��altra parte della rete Hernandez A? riuscito a mettere a segno ben 32 punti coadiuvato dal carattere di Joao Rafael e dalla voglia di vincere della��intero sestetto. Adesso per entrambe le formazioni testa a mercoledA�, dove Perugia affronterA� Modena al PalaEvangelisti mentre Molfetta sarA� impegnata in casa di Civitanova.

TABELLINO:

EXPRIVIA MOLFETTA a�� SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-2

Parziali: 18-25, 24-26, 25-23, 25-20, 15-11
Durata Parziali: 28, 33, 30 30, 22. Tot.: 2h 23a��

EXPRIVIA MOLFETTA: Hierrezuelo 6, Hernandez 31, Candellaro 8, Barone 4, Fedrizzi 2, Joao Rafael 14, De Pandis (libero), Randazzo 7, Del Vecchio. N.E.: Kaczynski, Spadavecchia, Mariella, Porcelli (libero). All. Di Pinto, vice all. Di Pinto.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 27, Birarelli 8, Buti 13, Fromm 8, Russell 11, Giovi (libero), Tzioumakas, Fanuli, Kaliberda 1, Elia 3. N.E.: Dimitrov, Holt. All. Kovac, vice all. Fontana.

Arbitri: Mauro Goitre a�� Daniele Zucca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.