Pistoia si diverte con Capo d’Orlando (94-73)

easley

A?A� nei momenti d’ emergenza che una squadra si puA? definire tale, ed oggi al Palacarrara A? stata proprio la squadra di casa ad aver dimostrato a tutti che finalmente si A? formato un gruppo coeso, positivo, capace di sopperire a mancanze importanti come quella di Milburne o a situazioni ancora instabili come quella di Gilbert Brown o del nuovo arrivato Easley.

Pistoia ha giocato una partita vincente sotto tutti i punti di vista contro una Capo D’Orlando assente e fuori concentrazione dall’inizio alla fine.

Decisamente positive le prestazioni di Cinciarini e CJ William che trovano il tiro da tre facile dalle varie zone del campo e nei momenti chiave delle gara.

Buona anche la prestazione di Magro che dall’arrivo di Amoroso pare aver trovato una grinta diversa sia in attacco che in difesa.

Capitan Filloy e company sembrano aver raggiunto quell’equilibrio armonioso assente almeno fino alle feste natalizie, hanno finalmente imparato a sciogliersi, a divertirsi e a far divertire un pubblico che aveva voglia nuovamente di cantare per quattro quarti senza sosta e con un repertorio sempre piA? vario, ironico e creativo sotto tutti i punti di vista.

Una serata di vittorie dunque, la prima giunta con la notizia arrivata direttamente dal Mayer dove il piccolo Manuel, tifoso biancorosso doc, sembra aver superato una fase critica nella sua lotta per la vita, la seconda arrivata a tre minuti e mezzo dal finale della partita in via Fermi quando Moretti decide di mettere in campo tutti gli under 19.

Uno spettacolo degno di quel palazzetto numero uno con tutti i piedi sugli spalti e in panchina dove iA� “veterani” cantano, incitano e applaudono ogni passo della nuova generazione di guerrieri della palla a spicchi.

La sirena finale, solo il sigillo per unA� risultato schiacciante sul tabelloneA� di 94 a 73 mentre il risultato vero emerge dalle parole di Daniele Cinciarini che in conferenza stampa afferma: “…Stasera siamo partiti con il piede giusto,A�con il supporto di un pubblico migliore del solito… Il campionato A? ancora lungo ma se remiamo tutti nella stessa direzione tutto sarA� sicuramente piA? facile.”

Direi che conA� lo skipper Amoroso affiancato dal sorridente Easley, laA� ciurma biancorossa A? pronta e carica per qualsiasi nemico… vento in poppa dunque…direzione Sassari…

Giulia Carradori Ward

About Giulia Carradori Ward

View all Posts

Nata l' 11 luglio 1982 a Pistoia durante la finale dei mondiali di calcio Italia - Germania non sarei potuta certo che diventare una grossa appassionata di...Pallacanestro. Partita dalla mio paesello toscano, nel quale mi sono sempre sentita un po' stretta, approdo a Roma dove mi laureo nel 2006 in Scienze della Comunicazione dopo una serie di lavori in pub, pizzerie ed organizzazione eventi. Tornata in toscana inizio a collaborare con una testata locale ma tra lo stare e il partire ha nuovamente avuto la meglio la valigia ed un biglietto aereo per Dubai. Galeotto un deserto infinito, spiagge bianche ed un magico odore di spezie decido di rimanere, causa" innamoramento italo-palestinese in corso"( nonché ottime prospettive di lavoro). Sette anni di cambiamenti, di successi privati e professionali, l'apertura di una società di consulenza che insegna agli italiani come" internazionalizzarsi" e poi il rientro in Patria insieme al mio principe azzurro e all'amore della mia vita: mio figlio. 31 anni di curiosità, di amore per qualsiasi forma d'arte, di disordine cronico e di una maniacale voglia di mettere nero su bianco emozioni, sensazioni e pensieri dalle molteplici sfumature. Poi un tweet...e la mamma con la valigia atterra nel mondo degli SportBloggers...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.