Pokerissimo Casalmaggiore, Ornavasso che cuore, vittorie anche per Busto, Piacenza e Urbino.

Squadre in campo per la 20esima e terza��ultima giornata della Master Group Sport Volley Cup di A1 femminile. Turno senza particolari scossoni per la classifica ma con due match che hanno regalato grandi sorprese e tengono in bilico alcune posizioni di classifica.

La prima grande sorpresa arriva sabato, in uno dei due anticipi, da Modena dove la PomA� Casalmaggiore (voto 8) centra la quinta vittoria consecutiva, batte per la prima volta in stagione laA� Liu-Jo Modena (voto 6-) e lo fa espugnando il PalaCasaModena per 3-1. Match praticamente perfetto per le a�?rosaa�? di Alessandro Beltrami che con questi tre punti si insediano al sesto posto in classifica superando Novara. Nei primi due set grande equilibrio con Casalmaggiore che fa la partita e con grande freddezza e mostrando una sicurezza degna di un top team si trova a condurre per due set a zero: doppio 23-25. Nel terzo parziale Modena (che deve ancora trovare soliditA� in ricezione dopo la��infortunio di Cardullo) riesce a rientrare in partita grazie a una buona fase centrale del parziale e nonostante il tentativo di rimonta ospite riapre il match: 25-23. Nel quarto gioco la ricezione/attacco di Modena crolla e per la PomA� A? abbastanza semplice scavare subito un importante solco (3-8, 8-16 e 12-21) da gestire in un finale un poco in calando che comunque con preclude in finale trionfale: 20-25 e 3-1. Per Modena Fabris ne schiaccia a terra 26, per la PomA� ci sono tutte e cinque le attaccanti in doppia cifra guidate dai 23 punti di Zago e dai 14 di Stevanovic e Lipicer.

Nella��altro anticipo La Rebecchi NordMeccanica Piacenza (voto 7) batte per 3-1 la Igor Gorgonzola Novara (voto 5,5) apparsa un poa�� meno brillante rispetto alle ultime uscite. Certo non A? facile affrontare la capolista ma i parziali coi quali la squadra di Gianni Caprara supera le piemontesi sono abbastanza netti. Novara non gioca una buona partita, attacca con basse percentuali (30% di squadra) e subisce il doppio dei muri (13-7 per Piacenza). La Rebecchi NordMeccanica A? in palla ma riesce a gestire il match senza troppi patemi: 25-19, 25-19, 19-25 e 25-13. Per la capolista solita prova monstre di Bosetti (23) seguita da Van Hecke con 17. Per la squadra di Luciano PedullA�, che scivola al sesto posto in classifica, buone cose da Murphy (15) e dalla veterana Rosso (13).

La seconda, e piA? grande, sorpresa di giornata giunge da Castelletto Ticino dove la Openjobmetis Ornavasso (voto 7,5) rimonta due set e batte dopo dieci vittorie consecutive la Imoco Volley Conegliano (voto 6+) che comunque si porta a un punto dal secondo posto matematico alle spalle di Piacenza, Ornavasso invece resta attaccata con le unghie alla��ottavo posto e mercoledA� ad Urbino si giocherA� la partita che vale una stagione. Primi due set dominati dalle venete di Marco Gaspari che fanno valere la differenza tecnica tra i due sestetti e paiono mettere una��ipoteca sul match: 21-25 e 15-25. Ma Ornavasso, in questi anni, ha abituato i suoi tifosi ad imprese sensazionali e pian piano iniziano a confezionarne una di quelle che resteranno nei cuori di tutti per molto tempo. Partita riaperta grazie al 25-23 del terzo set ma A? nel finale del quarto parziale che accade la��incredibile: due match point annullati prima del punto decisivo che rimanda il verdetto ai tie-break. Qui la squadra di Massimo Bellano A? in piena trance agonistica e non si fa sfuggire una��occasione da��oro per tenere aperto il discorso play off: 15-10 e 3-2. Per le ossolane prova super a muro (19-12) e Muresan super con 27 punti (6 muri), ottime cose anche dai centrali Pisani (10 con 5 muri) e Tasca (10 con 6 muri). Per Conegliano 33 punti di Fiorin col 64% in attacco.

Chiudevano il programma di questa giornata le due sfide che vedevano coinvolte le due squadre ormai fuori dai giochi play off ovvero la retrocessa ForlA� e Forsinone.

A Busto Arsizio la Unendo YamamaY (voto 7+) batte una ormai demotivata Ihf Frosinone (voto 6) che dopo la salvezza ottenuta la settimana scorsa ha un poa�� tirato i remi in barca per questi turni finali di stagione. La squadra di Carlo Parisi vince nettamente (3-0 con parziali di 25-22, 25-17 e 25-16) e si porta al quinto posto a pari punti con Modena. Buona prova corale delle lombarde trascinate dai 20 punti di Buijs e dai 13 di Arrighetti. Per la Ihf la solita Gioli ne mette a terra 17.

A ForlA� invece facile successo della Robur Tiboni Urbino (voto 6,5) che batte col massimo scarto la Banca di ForlA� (voto 5-). Successo importante per le marchigiane che si giocheranno una��intera stagione mercoledA�, quando riceveranno la visita della��Ornavasso al PalaMondolce in un match che vale la��ultima piazza playoff. Partita senza storia e vittoria per 3-0 per la squadra di Stefano Micoli con punteggi fissati sul 19-25, 20-25 e 19-25. Santini con 14 punti la top scorer urbinate mentre per le padrone di casa spazio per tutte le atlete a referto e nessuna in doppia cifra (Spelman e Lamprinidou a quota 9).

Riposava la Foppapedretti Bergamo.

 

Edoardo Matella

Edoardo Matella

About Edoardo Matella

View all Posts

Sono nato a Novara il 20 febbraio del 1980 e abito ad Omegna (VB), piccolo centro sul lago d'Orta, alto Piemonte. Fin da ragazzo ho coltivato la passione per lo sport e per la pallavolo nello specifico. Inizio presto ad allenare, ritagliandomi una discreta carriera nelle cosiddette "minors" (Omegna, Ornavasso, Verbania, Castelletto Ticino, Domodossola ed Arona) con un paio di esperienze importanti all'Asystel Novara e al Chieri Volley Club alle quali però non sono riuscito a dare seguito. Smessi i panni del coach dall'agosto 2013 sono dirigente con mansioni di Team Manager delle squadre giovanili dell'Omegna Calcio 1906, dove cerco di portare un po' della mia esperienza maturata in tanti anni di sport! Ora provo a dilettarmi nel raccontarvi cosa accade nel campionato di volley di A1 femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.