Road to Brasil: Gruppo H (Belgio, Algeria, Russia, Corea)

belgioNessuna delle Nazionali presenti nel Gruppo H ha mai vinto un Mondiale, ma ciA? non preclude la possibilitA� che sia proprio una di queste quattro squadre la piA? grande sorpresa. La testa di serie, il Belgio, appare nettamente superiore alle altre nazionali, che si giocheranno (quasi) alla pari il passaggio del turno.

BELGIO

Il Belgio di Mark WilmotsA�A? considerato da alcuni come uno dei favoriti per la vittoria finale: tantissimi sono i campioni che dagli ultimi quattro anni sono calcisticamente cresciuti a tal punto da costruire un vero e proprio squadrone. Lukaku, Mirallas, Benteke, Hazard, Kompany, Ferllaini, Cortois… Ogni giocatore di questa nazionale gode di una notevole fama, a testimoniare quanto la presenza deiA�Diavoli RossiA�potrA� incidere sul Mondiale.

ALGERIA

Dopo un Mondiale in Sudafrica tutt’altro che deludente, l’Algeria torna alla carica per portare in alto il nome dell’Africa: Saphir Taider, Djamel Mesbah e Faouzi Ghoulam sono i giocatori piA? conosciuti di una Nazionale che sarA� sicuramente protagonista della lotta per il passaggio dei gironi, forte di un’ottima fase di qualificazione e del buon gioco espresso nelle amichevoli pre-mondiali, dove a far brillare la formazione di Vahid Halihodzic A? stato soprattutto il centrocampista interista, citato in precedenza.

RUSSIA

La Russia di Fabio Capello arriva al Mondiale col fine di portare a casa piA? esperienza possibile in vista di Russia 2018. Nonostante questo, i talenti per far bene non mancano: Aleksandr Kerzhakov, Alan Dzagoev e Aleksandr Samedov saranno i cardini di una squadra dedita all’attacco e alla spettacolaritA�. Particolarmente interessante si rivelerA� quindi la sfida con l’Algeria in termini di passaggio del turno.

COREA

Gli uomini diA�Myung-Bo Hong sono la squadra meno accreditata per la conquista del secondo posto nel Gruppo H, ma quel che A? certo A? che onoreranno al meglio la competizione, come fatto lo scorso Mondiale quando uscA� agli ottavi perdendo 2-1 contro l’Uruguay (poi arrivato quarto), dopo aver disputato un ottimoA�Girone.

Jacopo Brama

About Jacopo Brama

View all Posts

Un lunedì di tanti anni fa, seduto all’ultimo banco di una terza elementare, conobbi la prima pagina della Gazzetta e ne rimasi folgorato. Qualche primavera dopo porto nel cuore lo stesso sogno: trasmettere al mondo sentimenti ed emozioni che solo lo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.