Rodrigo, il regalo piA? grande

rodrigo2Nella notte del derby di Natale, WM e Max Allegri trovano le conferme (non tutte positive) che molto probabilmente si aspettavano.

Dopo il derby giocato Babbo Natale puA? quindi confermare la��ordine dei regali per le milanesi.

Alla��Inter, quinta in classifica, porterA� prima di tutto due attaccanti: il ritorno di Milito ed un nuovo innesto in attacco potranno contribuire alla crescita della squadra, ampiamente ipotizzabile dopo quello che si A? visto ieri sera.

Al Milan, nobile quasi decaduta e a +5 dalla zona retrocessione, il Babbo provvederA� a regalare qualche buon difensore, affinchA� sia il cambio (o prenda il posto, ecco, meglioa��) dei vari Zapata, Bonera e Constant.

PerchA� il Babbo, che di sicuro ha visto il derby, molto probabilmente farA� tutto il possibile perchA� il prossimo sia ancora piA? emozionante.

SA�, ha visto tutto, il Signor Natale. Ha visto in azione lo stratega WM, la sua chiusura iniziale attuata prevedendo un calo psico-fisico degli avversari. Ha visto (la��ennesimo) rigore negato a Palacio, ha visto le parate di Handanovic (poche) e quelle di Abbiati. Ha visto fallire di poco i tiri di Guarin e Poli, ha visto anche le corse di Nagatomo le scivolate di De Sciglio. Ma soprattutto il Babbo ha visto il tacco del Trenza, quel colpo magico con cui Rodrigol ha infilato Abbiati, rendendo indimenticabile il Natale a metA� Milano giA� il 22 dicembre. Ecco, se ca��A? una cosa che il Babbo non puA? migliorare A? proprio questa: Rodrigo Palacio.

Da inizio stagione, vuoi per scelta tecnica, vuoi a causa dei vari infortuni, Palacio A? stato quasi sempre la��unico attaccante titolare nella��Inter. Da quattro mesi ormai a�?Rodrigola�� in ogni partita si carica la squadra sulle spalle, la trascina ad offendere se ca��A? da attaccare, la tiene alta se si trova in vantaggio. Decine sono i palloni che ad ogni match dei nerazzurri vengono scaraventati in avanti alla ricerca della sua fronte o dei suoi piedi, decine come le azioni da gol che la��argentino procura quasi ogni partita. Rapido, veloce, abile di testa: il centravanti pressochA� perfetto che ogni allenatore vorrebbe nella propria squadra. Ieri sera la��ennesima dimostrazione di quanto la��andamento di una stagione possa essere condizionato dalla presenza di questo tipo di giocatori.

Quindi, caro Babbo Natale, su questo aspetto non dovresti migliorare proprio niente.

Rodrigo A? giA� perfetto cosA�.

 

Jacopo Brama per Sportbloggers

Jacopo Brama

About Jacopo Brama

View all Posts

Un lunedì di tanti anni fa, seduto all’ultimo banco di una terza elementare, conobbi la prima pagina della Gazzetta e ne rimasi folgorato. Qualche primavera dopo porto nel cuore lo stesso sogno: trasmettere al mondo sentimenti ed emozioni che solo lo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.