Rossi & Gomez — Nuovi gemelli del gol?

pepito-rossi

La Fiorentina, reduce da una sofferta vittoria contro il Catania, vuole aggiudicarsi i treA�punti per continuare la sua partenza lanciata, mentre il Genoa arrivaA�da una brutta sconfittaA�contro l’Inter e deve sperare di fare subito punti per non iniziare il campionato in sofferenza, sulla scia della passata tribolata stagione.
Serata di osservazione per i viola, soprattutto per il bomber Mario Gomez ancora a secco di gol, ma pure per il portiere Norberto Neto giA� autore di clamorosi errori nelle prime partite:A�sarA? in grado di reggere la pressione mediatica e meritarsi la maglia di titolare?
Al fischio d’avvio laA�Fiorentina parte subito alla grande, giA� al terzo minuto spreca una chiara occasione da gol:A�Borja Valero ha la porta spalancata ma per colpa della fretta e forse diA�un pizzico di emozione scheggia il palo, su ribattuta Pepito Rossi non centra lo specchio della porta sparandoA�alto.
La squadra toscana puA? perA? ben presto rifarsi e al 15′ AquilaniA�mette il pallone in rete: un cross radente oltrepassa tutta la difesa, Aquilani si abbassa e colpisce di testa il pallone, nulla da fare per Perin. I gigliati continuano a dominare e non si accontentano del minimo vantaggio, finchA? al 20′ Giuseppe Rossi marca una magnifica rete: Torre di Pasqual per il PepitoA�che sparacchia al volo dal limite dell’area, il pallone si infila nell’angolino basso, con Perin non esente da colpe sul tiro non proprio irresistibile.
C’A? spazio poco dopo anche per il terzo gol, stavolta quello che tutti aspettavano, da parte di SuperMario. CrossA�in mezzo per la punta che anticipa il difensore e senza alcuna difficoltA? mette in rete il 3-0. Nel secondo tempo c’A? la reazione del Grifone, 1-3 con un tiro al volo di Gilardino, gol da tramandare ai posteri. Ma in risposta al gol del centravanti ligure arriva la doppietta di Rossi che con il piatto destro non puA? sbagliare. Il triplo vantaggio, purtroppo per i violaA�arriva il gol del 4-2, Comper esagera e stende Gilardino in area, l’arbitro non ha dubbi ad assegnare il calcio di rigore. Sul dischetto va Lodi che, come sempre impeccabile, non sbaglia. Manca mezzora al termine, ci sarebe tutto il tempo per i liguri per ceracre di raddrizzare il match, ma i gigliati chiudono ogni varco, non concedono l’ombra di una minima occasione, anzi, ad an amen dal fischio finale Mati Fernandez viene steso in area di rigore. Sul dischetto si presenta Gomez che spiazza il portiere, doppietta anche per lui e Fiorentina che comincia a far paura a tutte le grandi, Juve in primis.