Salah e Babacar show, la Viola passa al MapeiStadium e risale verso il terzo posto (1-3)

Image00039

Una trasferta sulla carta ostica, ma in campo non è andato tutto come in molti prevedevano, solo il Napoli era riuscito a battere i neroverdi nella loro tana, da oggi si aggiunge anche la Fiorentina.Una prestazione maiuscola grazie anche alle prestazioni del nuovo acquisto Salah e di Khouma Babacar.

La partita si apre a ritmi bassi, sono molte le incursioni nella metà campo avversaria per la Fiorentina,ma il pallone non arriva mai in porta,o almeno quasi mai. Passano molti minuti prima di trovare la prima occasione, Salah tira ma Consigli non trattiene, arriva Babacar per il tap-in ma la scaglia addosso all’estremo difensore. Per sbloccare il match serve la magia di Baba, il furetto con un bellissimo tacco di prima manda in porta Salah, che a tu per tu con Consigli mette in sacco senza problemi.1-0! E se pensate che sia finito qua lo spettacolo di questa coppia vi sbagliate di grosso,perché dopo appena due minuti Salah ricambia il favore al senegalese,e con un bello scambio di passaggi Babacar finalizza in rete.2-0!

Difficile per il Sassuolo trovare un’azione che si concluda, e quindi Berardi pensa a una soluzione dalla distanza, il suo tiro è davvero bello ma sfortunatamente centra il palo. Si conclude sul 2-0 il primo tempo.

Ripresa fotocopia del primo tempo,inizio spento e poi fiammate dopo tanti minuti. Il gol giunge di nuovo grazie al senegalese Babacar,che dopo un bel lancio in area arpiona la sfera e con grande freddezza conclude.3-0!

Grande match viola! Colti un po’dall entusiasmo però, i viola si fanno sorprendere dopo pochi minuti, cross in mezzo per la testa di Berardi che non tradisce e riapre il match a metà ripresa. Prende fiducia la squadra emiliana ma non molla per chiuderla la Fiorentina ,ci prova con Kurtic che trova una bella opposizione di Consigli, e ci prova ancora per il resto del finale di gara, ma il match si conclude comunque sul 3-1 per la Fiorentina.

Il terzo posto sembra un obiettivo difficile da ottenere. ma dopo la sconfitta del Napoli ora si accorciano le distanze e cresce la speranza,-5 adesso,e niente errori. Speranza anche per quello che si vedrà il 19 febbraio a Londra, nella sfida contro il Tottenham, questa vittoria lancia verso la grande sfida una Viola che non molla davanti a grandi squadre come queste.

Avanti così!

Paolo Vavassori

About Paolo Vavassori

View all Posts

Nato a Bergamo, classe 1967 (la stessa di Roby Baggio e scusate se è poco). Leggo la stessa anche di Gigi D'Alessio (scusate e basta). Da piccolo gioca a calcio ed è una promessa (con se stesso). Ripiega da subito su sport più statici per passare ben presto allo sport parlato e scritto. Folgorato dalla stella Maradona che conosce di persona (conserva gelosamente una fotografia ricordo dell ' 89 che lo ritrae con il Pibe a ricordo anche della propria capigliatura). Folgorato molto prima dalla Dea Atalanta che segue da sempre e continuerà a seguire (sempre più spesso dal divano di casa). Appassionato di golf e fotografia ha come sogno quello di poter fotografare una partita di serie A da bordo campo con la sua mitica Canon (ma ci stiamo lavorando).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*