Sassari a 100 all’ora: schianta Milano e vince la supercoppa

dyson-dinamo-sassari

La Dinamo Sassari vince la supercoppa, giocando bene, a tratti benissimo.

Questa A? la notizia che infiamma la prima domenica della nuova stagione del basket nostrano: Milano battuta e giochi per il campionato virtualmente riaperti.

Al Palaserradimigni la Dinamo viene guidata dall’arrembante Dyson, imprendibile e imprevedibile, piA? che dal suo pubblico, con gli spalti a tratti desolatamente vuoti, nonostante si tratti comunque di una finale.
Questa A? perA? una coppa dal valore relativo, come avevamo giA� affermato precedentemente, e anche il pubblico sembra accorgersene.

Chi invece non sottovaluta affatto l’impegno sono i giocatori di Sassari, che partono alla velocitA� della luce nel primo quarto, annichilendo l’Olimpia con uno smalto atletico davvero invidiabile, e la solita velocitA� folle di esecuzione.
Il primo periodo A? infatti una fotografia del basket di coach Meo Sacchetti: 29 punti, 14 rimbalzi, il 60% da due, tutto a ritmi elevatissimi, forse anche troppo.
Protagonisti sono Dyson con 7 punti, e Shane Lawal (nessuna parentela con Gani ex Milano) con 8 punti conditi da alcune roboanti schiacciate.
Milano parte invece malissimo, piA? che altro in termini di atteggiamento e convinzione, decisamente sotto la sufficienza.
Sassari avanti 29-14

Nel secondo quarto Milano prova a ricucire leggermente, recuperando 5 punti e facendo intravedere un atteggiamento piA? consono ad una finale, grazie alle giocate di MarShon Brooks (talento irreale) e un Kleiza davvero tirato a lucido.
Sassari cambia tanti giocatori ma riesce a tenere botta, con un ottimo contributo di Sosa e Todic.
Sassari avanti 50-40.

Nel terzo periodo i giochi si ribaltano, e l’Olimpia fa intravedere quale possa essere il suo potenziale (da registrare che Milano ha giocato senza Moss e James, fermi ai box) e piazza un gran parziale, portandosi a -4 con i soliti Kleiza, Brooks e soprattutto Ragland, che ne spara 16 in 9 minuti.
Per Sassari a fermare l’emorragia A? ancora Dyson, con 7 punti.
Sassari avanti 72-68

Nella frazione finale le squadre inziano molto forte, Milano prova ad agganciare definitivamente, ma la Dinamo non si fa mai cogliere impreparata e risponde colpo su colpo.
La resa finale dell’Olimpia arriva quando capitan Gentile (fino a quel momento ampiamente insufficiente) esce per 5 falli, decretando cosA� la fine delle ostilitA�.
Gli ultimi due minuti sono garbage time, Sassari vince 96-88 e puA? gioire.

 

Sassari: A�Logan 14 e 6 assist, Sosa 14, Sanders 10, Lawal 12 e 6 rimbalzi, Dyson 25 e A�6 rimbalzi (MVP), Todic 14

Milano: Ragland 16, Brooks 26 e 8 rimbalzi, Kleiza 17 e 6 rimbalzi

Federico Meyrat

About Federico Meyrat

View all Posts

Studente milanese, grande appassionato e pessimo giocatore di basket, cerco di raccontare le partite dell'Olimpia Milano, senza dimenticare il Milan e il golf.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.