Semifinale di andata: Calvisano espugna Viadana e “vede” la finale

Image00001

Inizia bene il Calvisano che schiaccia Viadana e dopo pochi minuti va a segno con il piede di Haimona. Ma un paio di distrazioni degli ospiti dà a Viadana un’ottima chance quasi al quarto d’ora e la maul giallonera spinge Bigi oltre la linea di meta, con Gennari che sbaglia la trasformazione.
Al 27′ nuovo fallo in mischia del Viadana e cartellino giallo per Cenedese che lascia i padroni di casa in inferiorità numerica. Sono tanti i problemi per Blessano a gestire una mischia che continua a non funzionare, con il match che langue vicino alla linea di meta del Viadana, senza che nulla succeda per lunghi minuti. Al 32′, però, finalmente la mischia funziona e subito arriva la meta degli ospiti con Steyn che schiaccia e riporta Calvisano in vantaggio. Subito dopo un buco clamoroso di Griffen che guadagna tantissimi metri dai propri 22, passaggio al largo, calcio di Haimona all’ala, Bergamo raccoglie e schiaccia in meta. Dubbi su un possibile avanti di Griffen sul passaggio (ma a prima vista la traiettoria sembra regolare, ma la regia Rai non si degna di un replay utile per capire, ndr.). Soffre l’uno/due il Viadana che commette qualche errore di troppo, anche se si salva più di una volta. A tempo quasi scaduto occasione per i padroni di casa di accorciare dalla piazzola, ma il difficile calcio di Gennari esce e si va negli spogliatoi sul 5-17 per Calvisano.

Se il finale del primo tempo punisce Viadana, peggio va l’avvio della ripresa. Pronti, via e dopo tre minuti arriva la terza meta degli ospiti, questa volta con Zdrilich. Calvisano che ipoteca la vittoria, ma che ora cerca il bonus per mettere un tassello quasi decisivo nella corsa alla finale. Viadana che subisce anche diversi infortuni a rendere la rimonta più difficile, ma padroni di casa che comunque non vogliono arrendersi. Ma l’attacco giallonero non produce risultato e si arriva all’ora di gioco sempre sul 24-5 per gli ospiti, ma con Calvisano in inferiorità per un giallo a Elia Violi.
Continua a provare a rientrare in partita il Viadana, Calvisano non spinge particolarmente, ma difende ottimamente e quando i padroni di casa accelerano ecco che Ben De Jager e Marcello Violi placcano perfettamente negando la meta ai gialloneri. Fino al 26′, quando è Pascu a trovare un buco fantastico, vi si infila di forza e va in meta riavvicinando, così, i padroni di casa. Al 32′ la mischia di Calvisano obbliga al fallo Viadana e i bresciani vanno per i pali per andare oltre il doppio break e garantirsi di non rischiare di dare un punto di bonus ai padroni di casa. Sulla piazzola va Marcello Violi e il mediano di mischia non sbaglia e +15 per gli ospiti. Passano i minuti, tanti gli errori da una parte e dall’altra e al 38′ un nuovo fallo dei padroni di casa rimanda Violi sulla piazzola e altri tre punti per gli ospiti, che però non sono riusciti a conquistare il bonus. C’è ancora il tempo per un nuovo cartellino giallo a De Jager per antigioco e per la meta di Bronzini che non riapre la partita, ma dà punti importanti a Viadana per il match di ritorno. Calvisano troppo supponente nella ripresa, vince, prenota la finale, ma per i gialloneri ancora uno spiraglio in cui infilarsi il prossimo weekend.

VIADANA – CALVISANO 19-30
Sabato 17 maggio, ore 16.00 – Stadio “Luigi Zaffanella”, Viadana
Viadana: Gennari; Robertson, Pizarro, Sanchez, Sintich; Apperley K., Bronzini; Padrò, Denti And., Du Plessis; Pascu, Barbieri; Cagna, Bigi, Cenedese
In panchina: Denti Ant., Marchini, Greco, Minari, Moreschi, Travagli, Amadasi G., Pavan G.
Calvisano: De Jager; Canavosio/Bergamo, Vilk, Castello, Visentin; Haimona, Griffen; Steyn, Zdrilich, Belardo; Hehea, Cavalieri; Costanzo, Ferraro, Lovotti
In panchina: Panico, Beccaris, Gavazzi, Andreotti, Salvetti, Violi M., Chiesa, Violi E.
Arbitro: Blessano
Marcatori: 4′ cp. Haimona, 14′ m. Bigi, 32′ m. Steyn tr. Haimona, 35′ m. Bergamo tr. Haimona, 43′ m. Zdrilich tr. Haimona, 66′ m. Pascu tr. Gennari, 72′ cp. M.Violi, 79′ cp. M.Violi, 80′ m. Bronzini tr. Gennari
Cartellini gialli: 25′ Cenedese, 59′ E.Violi, 79′ De Jager

About Matteo Brama

View all Posts

Veronese, alle soglie dei 50 anni ha 5 amori (Barbara, Jacopo, Joe, l'Inter e L'Hellas) e per non essere da meno pure 5 amanti (la corsa, la bici, la fotografia, la scrittura e lo sport in generale). Sportivamente parlando vanta un paio di record di cui va fiero: maggior numero di sport praticati in vita (ne ha perso il conto) nonché maggior numero di infortuni e fratture (che gli hanno valso il meritato soprannome di Swarosky). Nella sua quarantennale carriera sportiva è stato giocatore, guardalinee, arbitro, dirigente, presidente, allenatore, giornalista-fotografo-scrittore sportivo...Sta seriamente pensando di taroccare la carta d'identità per poter partecipare al corso arbitri e chiudere il cerchio per entrare nel guinness dei primati. E' fondatore e promotore di SportBloggers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*