Serie B, 25esima giornata: tonfo casalingo per la��Avellino. Lanciano terzo.

2668900-lanciano

Pareggi per le battistrada Palermo ed Empoli. Vincono Spezia, Latina, Modena, Siena, Varese e Padova

 

Anche la 25esima giornata del campionato cadetto ha riservato diverse sorprese. La piA? eclatante A? giunta da Avellino, dove la Virtus Lanciano ha espugnato il Partenio per 3 a 1, salendo a quota 40 punti e attestandosi al terzo posto solitario in classifica. Lupi irriconoscibili, frentani cinici e compatti che addirittura chiudono la prima frazione di gioco sul 3 a 0 (reti di Buchel, Germano e Amenta). Rastelli, orfano di Zappacosta, Izzo, Arini, Ladriere e con Bittante, Peccarisi e Galabinov a mezzo servizio, A? costretto a reinventarsi la formazione, ma commette un vero suicidio tecnico-tattico che a fine gara lo fa salire sul banco degli imputati per una sconfitta che ha lasciato non pochi strascichi polemici e velenosi.

Discutibile la scelta di schierare la��uruguayano Abero sulla��out sinistro, che non giocava da oltre quattro mesi, praticamente scaricato a gennaio e poi rimasto per incomprensibili alchimie di mercato, cosA� come quella di inserire in un ruolo non suo, quello di esterno destro di centrocampo, il neo acquisto Pizza per poi sostituirlo, mortificandolo, dopo soli 33 minuti. Senza contare il ritorno dal primo minuto in cabina di regia della��abulico e macchinoso Togni, anche lui da tempo non piA? titolare e utilizzato. Se poi si aggiungono le giornate no di De Carli, Terracciano e qualche altro, ecco spiegata una sconfitta amara, che col senno di poi sarebbe stata forse evitabile se solo la formazione iniziale fosse stata piA? equilibrata (magari prevedendo un cambio di modulo a�� ad esempio il 4312 – e di uomini, con Millesi, Ciano e Angiulli dal primo minuto).

Ad ogni modo per la��Avellino nulla A? compromesso, inutile fare processi e puntare il dito contro il tecnico, qualche giocatore o la societA�, rea, secondo alcuni, di aver solo parzialmente fatto il suo dovere a gennaio: bisogna ricompattarsi subito, far tesoro degli errori commessi, ritrovare la serenitA�, la luciditA�, la concentrazione, la forma fisica migliore e recuperare nel piA? breve tempo possibile tutti gli infortunati per tagliare quanto prima il traguardo prefissato ad inizio stagione, la salvezza a quota 50 punti, e poi eventualmente cullare quel sogno play off, che prima della sosta, sembrava assolutamente alla portata. Il presidente Taccone ci crede e con lui anche la tifoseria che nonostante il momento difficile (2 soli punti nelle ultime 4 gare) si A? stretta intorno alla squadra ben consapevole che il campionato da qui alla fine riserverA� ancora tante sorprese e magari soddisfazionia��

Tra la��altro anche nella 25 giornata nessuna delle prime della classe A? riuscita a fare bottino pieno, chiaro segnale del livellamento e della mediocritA� di questo torneo. Il Palermo non A? andato oltre lo 0 a 0 sulla��ostico campo del Cesena e lo stesso Empoli ha impattato sulla��1 a 1 in casa contro il Carpi, perdendo la��occasione di accorciare sui rosanero. Pareggio anche per il Trapani che pur passando in vantaggio a Reggio Calabria, torna in Sicilia con un solo punticino, e per il Brescia che non va oltre la��1 a 1 casalingo con la Ternana. Vincono e convincono invece Spezia e Latina: i liguri hanno battuto il Crotone con un secco 3 a 1, mentre i laziali hanno vinto di misura contro il Cittadella di Foscarini, alla sua quinta sconfitta consecutiva. Ea�� invece tornato alla vittoria, dopo ben sette turni, il Padova del neo tecnico Serena, grazie alla rete di Iori che ha steso il Novara. Amarissima la sconfitta per il fanalino di coda Juve Stabia, che al cospetto del Siena cade solo al 94esimo: i toscani, se non fosse per la pesante penalizzazione, si attesterebbero al terzo posto in classifica a 41 punti. Clamorosa la vittoria esterna del Varese (Trevisan-Di Roberto) alla��Adriatico di Pescara: abruzzesi alla quinta sconfitta consecutiva e posizione di mister Marino sempre piA? in bilico. Situazione inversa in casa Modena, dove Novellino raccoglie la sua terza vittoria consecutiva contro un Bari dimesso, cui i canarini rifilano un poker senza attenuanti che consegna agli emiliani lo scettro di capolista del girone di ritorno con 10 puntia�� nessuno meglio dei gialloblA?! .

Serie B, venticinquesima giornata

Avellino-Lanciano 1-3A� [22′ Buchel (L), 27′ Germano (L), 46′ Amenta (L), 69′ Castaldo (A)]
Brescia-Ternana 1-1A� [32′ Caracciolo, 74′ Litteri (T)]
Cesena-Palermo 0-0
Empoli-Carpi 1-1A�A� [44′ Gagliolo (C), 54′ rigore Tavano (E)]
Latina-Cittadella 1-0A�A� [18′ Jonathas]
Padova-Novara 1-0A� [67′ rigore Iori]
Reggina-Trapani 1-1A� [74′ Mancosu (T), 88′ BarillA� (R)]
Siena-Juve Stabia 1-0A� [94′ Dellafiore]
Spezia-Crotone 3-1A�A� [1′ Giannetti (S), 23′ Seymour (S), 46′ Datkovic (S), 70′ Bernardeschi (C)]
Pescara-Varese 1-2 [39′ Trevisan (V), 69a�� Maniero (P), 78a�� Di Roberto (V)]
Modena-Bari 4-0 [26a�� Molina, 56a��Babacar, 62a��Molina, 84a��Mazzarani]

Classifica:

Palermo 46; Empoli 42; Lanciano 40; Cesena e Avellino 39; Trapani, Latina e Spezia 38; Brescia 37; Crotone 36; Carpi 35*; Pescara e Siena (-7) 34; Varese e Modena 32; Ternana 30; Bari (-3) 26; Novara 24; Reggina 22; Cittadella e Padova 21*; Juve Stabia 14.
*una gara in meno

 

Nicola Iannaccone

About Nicola Iannaccone

View all Posts

"In una serata primaverile di un lontano aprile del XX sec., nasceva nella ridente e verde Avellino, Nicola Iannaccone, per tutti NIKO… l’insegnante precario, l’archeologo fossilizzato, il giornalista sfaccendato, il fotografo movimentato, l’incallito viaggiatore, l’inguaribile sognatore, l’autista impaziente, il calciatore scalciato, il Gascoigne misurato, il tennista smanettato, lo sportivo attapirato, ma soprattutto il tifoso sfegatato. Di chi? Dei lupi biancoverdi ovviamente, che non hai mai tradito, né abbandonato, al punto da aver fatto richiesta per avere residenza e domicilio presso la curva Sud del Partenio!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.