Serie B – Undicesima giornata, l’Avellino fa sul serio e sale al terzo posto. — Tutto il programma “spezzatino” del prossimo turno

galabinov esultanzaMancava il blitz esterno e puntuale A? arrivato. Adesso la��Avellino di Rastelli fa sul serio, e dopo aver ripristinato alla grande la a�?legge del Partenioa�?, sotto un vero e proprio diluvio, espugna il Tombolato di Cittadella ed entra di diritto tra le assolute protagonista di questo inizio di stagione, attestandosi al terzo posto in classifica a quota 21 punti, in coabitazione con il Cesena. A regalare il successo ai biancoverdi ci ha pensato la��attaccante bulgaro Galabinov, alla sua seconda doppietta consecutiva, che con una rete per tempo ha steso un Cittadella abulico, che solo nei minuti finali ha avuto un sussulto con Coralli e nel recupero ha quasi a�?rischiatoa�? di pareggiare una partita che i lupi avevano per lunghi tratti controllato e gestito nel migliore di modi.

Non hanno pesato nel clan irpino le pesanti assenze di Terracciano, Fabbro e Castaldo. A dimostrazione che chi scende in campo non fa rimpiangere gli assenti e soprattutto non snatura una squadra che ancora una volta ha dimostrato di avere personalitA�, fame e grinta da vendere, palesando la sua innata capacitA� di lottare, resistere, saper leggere la gara e adesso anche quel cinismo necessario per portare a casa punti preziosi e tagliare quanto prima il traguardo della salvezza.

Ma dalla��alto del terzo posto, il popolo avellinese giA� sogna e per la��insolito posticipo di domenica alle ore 12,30 contro il blasonato Palermo del patron Zamparini, al Partenio Lombardi si prevede un tutto esaurito da��altri tempi, con la Curva Sud pronta a trascinare con calore, colore e passione capitan da��Angelo e compagni.

Quella coi rosanero sarA� una vera e propria prova di maturitA�: la��obiettivo A? mantenere la��imbattibilitA� casalinga, ma una vittoria aprirebbe scenari suggestivi e insperati alla��inizio della stagione e a quel punto sarebbe veramente difficile continuare a nascondersi e restare coi piedi per terra.

Tra la��altro il dodicesimo turno di B, che sarA� un vero e proprio spezzatino per date e orari, riserva scontri interessanti che potrebbero riservare sorprese e anche scossoni in classifica.

A partire dalla��insidiosa gara che il Lanciano capolista disputerA� contro il Modena di mister Novellino, che al Braglia ha conquistato ben 13 punti su 15 a disposizione. Compito sulla carta piA? agevole per la��Empoli che venerdA� sera ospiterA� un Bari in crisi di risultati, ma meno di gioco; non sarA� semplice nemmeno la gara del Cesena che tra le mura amiche del Manuzzi affronterA� una Ternana agguerrita e vogliosa di riscattare il 3 a 2 incassato sabato scorso in casa contro un Crotone lanciatissimo nelle sfere alte della classifica e che sulla sua strada troverA� invece un Novara in via di guarigione. In chiave salvezza difficile la gara della Juve Stabia a Varese, cosA� come quella del Padova che tra le mura amiche affronterA� uno Spezia in gran salute; cruciale il match tra Latina e Reggina perchA� una vittoria dei laziali farebbe sprofondare i calabresi sul fondo della classifica e viceversa relegare i pontini in una zona tranquilla di classifica. Completano il quadro della giornata la��interessante gara tra le deluse Pescara e Brescia, poi Trapani-Carpi e Siena-Cittadella.

A�

Questo tutto il programma del 12A� turno:

A�

VenerdA� 1 novembre

Varese – Juve Stabia (ore 12,30)

ore 15

Cesena – Ternana

Crotone – Novara

Latina – Reggina

Padova – Spezia

Pescara – Brescia

Trapani – Carpi

Modena a�� V. Lanciano (ore 18)

Empoli – Bari (ore 20.30)

A�

Sabato 2 novembre

Siena – Cittadella (ore 15)

A�

Domenica 3 novembre

Avellino – Palermo (ore 12,30)

Nicola Iannaccone

About Nicola Iannaccone

View all Posts

"In una serata primaverile di un lontano aprile del XX sec., nasceva nella ridente e verde Avellino, Nicola Iannaccone, per tutti NIKO… l’insegnante precario, l’archeologo fossilizzato, il giornalista sfaccendato, il fotografo movimentato, l’incallito viaggiatore, l’inguaribile sognatore, l’autista impaziente, il calciatore scalciato, il Gascoigne misurato, il tennista smanettato, lo sportivo attapirato, ma soprattutto il tifoso sfegatato. Di chi? Dei lupi biancoverdi ovviamente, che non hai mai tradito, né abbandonato, al punto da aver fatto richiesta per avere residenza e domicilio presso la curva Sud del Partenio!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.