Stasera scontro tra le prime in classifica. Avellino tenta il colpaccio a Murcia

Murcia – Avellino. Due squadre a punteggio pieno. 3 vittorie per entrambe. La partita sarà decisiva per le sorti delle due squadre nel girone. Murcia si gioca, davanti al proprio pubblico, anche parte delle possibilità di incrementare il numero di abbonati. La sconfitta casalinga con il Baxi, anche se di soli 5 punti, non ha che acuito i malumori per le 4 sconfitte con solo una vittoria in campionato. Avellino, corsaro in coppa, ha forse finalmente trovato la quadratura del cerchio anche in LBA vincendo con Brescia e ottenendo così un ruolino di marcia di 2 vittorie e 2 sconfitte. La pressione sarà, quindi, tutta sugli spagnoli. La città è in fermento, così come il Social Media Menager della squadra che su Twitter ha intavaloto un discorso su insaccati e caciocavallo “mpiccato” con l’omologo dirimpettaio biancoverde. La città di Murcia, famosa per le sardine e per la festa a loro dedicata, è gemellata con Lecce e Santa Maria Capua Vetere e quindi gli abitanti conoscono a fondo la qualità dei prodotti italiani. Stasera la Scandone spera di esportare anche un po’ di qualità con la palla a spicchi e di non limitarsi al buon cibo. Per l’occasione, prezzi popolari al palazzetto. La tribuna VIP costerà soltanto 22 euro mentre ci vorranno 10 euro appena per una tribuna superiore.

Così l’assistant coach Gianluca De Gennaro sull’imminente sfida: “Murcia è una squadra ben allenata e che gioca un’ottima pallacanestro: in Champions sta andando molto bene, visto che ha vinto quattro partite su cinque (3/3 in Regular Season e 1/2 nel Q-Round). In campionato, invece, ha vinto un solo match, ma non dovremo sottovalutare il fattore campo. Dal canto nostro dovremo disputare una partita solida in difesa, come abbiamo fatto benissimo nella scorsa giornata di Serie A a Brescia, grazie al lavoro che svolgiamo quotidianamente e che pian piano sta emergendo. In Champions, infatti, Murcia segna 77 punti e riesce a strappare 12 rimbalzi offensivi di media a partita, per cui sarà sicuramente l’aspetto difensivo l’arma in più di domani: cercheremo di non subire tanti rimbalzi offensivi e di tenere i nostri avversari al di sotto dei 75 punti. Particolare attenzione nei riguardi di Doyle, che è il loro miglior realizzatore con 15 punti di media, Kloof, playmaker con capacità sia di attaccare il ferro che di tirare dall’arco dei tre punti, ed Askia Booker, l’altra guardia da tenere sotto controllo. Il loro coach ha la capacità di cambiare spesso, dato che può giocare sia con quintetti piccoli che grossi vista l’atipicità dei loro lunghi: basti pensare a Delia, Soko, Tumba e Cate, tutti giocatori ‘bidimensionali’, che possono giocare benissimo sia vicino che lontano dal canestro. Hanno inoltre molti giochi per il post basso: dovremo quindi stare attenti ai lunghi ed aiutarci in caso di difficoltà, ma soprattutto dovremo cercare di rubare quanti più rimbalzi offensivi possibili, per cui il tagliafuori, sia individuale che di squadra, dovrà essere la nostra arma in più. In attacco dovremo continuare ad esprimere la nostra pallacanestro, indifferentemente dai quintetti che il coach avversario schiererà in campo”.

Angelo Michele Santoro

About Angelo Michele Santoro

View all Posts

Nato nel lontano 1975, percorro l’Italia in lungo e in largo più della maglia rosa al Giro. Prima Como, poi Avellino, passando per Modena e Novara ma non disdegnando qualche capatina a Roma. Qualcuno dice che io sia leggermente sovrappeso ma è solo invidia. Sport preferiti: basket e sollevamento forchetta che pratico entrambi da amatore con risultati pessimi da una parte e fin troppo buoni dall’altra. Da 15 anni dico tutte le mattine di andare in ufficio dedicandomi in realtà alla mia passione: guardo gli operai dei cantieri in città. Lettore accanito, giornalista, scrittore prolisso e parlatore logorroico, mi riconosco soltanto un grande difetto. Non finisco mai ciò che iniz...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.