Test a Sepang parte seconda, Rossi e Pedrosa in vetta

valentino-rossi-test-motogp-2014-01-620x350A distanza di quasi un mese dai primi test di Sepang, dove avevano visto un Marquez straripante e un ottimo Valentino Rossi, questa volta il campioncino spagnolo ha dovuto dare forfait a causa di una frattura alla tibia, spazio quindi agli altri top riders. Dal 26 al 28, i piloti hanno testato, per la seconda volta, i propri bolidi della stagione 2014. Le 24 ore, divise in 3 giorni, hanno dato risultati molto diversi tra loro nei vari giorni di prove. La prima giornata di test si A? conclusa con un Bautista del team Gresini in pole con un tempo di 2:00 seguito dai due fratelli Alex e Pol Espargaro entrambi con moto a�?opena�? (gomme personalizzate, centralina unica per tutti e serbatoio ampliato a 24 litri). Valentino ha chiuso settimo a mezzo secondo dal primo posto, con Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, rispettivamente al 5 e 6 posto. Le condizioni sono migliorate nei successivi 2 giorni di test, il 27 e il 28, quando la pista ha incominciato a gommarsi in modo da poter tirare fuori tempi migliori e far balzare in avanti i top riders. La giornata del 27 si A? conclusa con Dani Pedrosa in pole position con lo stesso riferimento di Bautista del giorno precedente, seguito da Aleix Espargaro e lo stesso pilota del team Gresini. Rossi ha concluso quarto, con un distacco di 0.566 secondi da Dani. Il pover Jorge ha chiuso la sessione con un nono posto, pagando 1 secondo netto dal suo connazionale, continuano le difficoltA� del pilota spagnolo come giA� accadde nelle prime tre giornate di test. La��ultimo giorno si A? concluso con Valentino e Pedrosa a condividere la prima posizione con un riferimento di 1:59, sotto i 2 minuti. La sorpresa di questa giornata A? stata la terza posizione di Andrea Dovizioso con un distacco di appena 68 millesimi dalla��italiano e dallo spagnolo. Jorge ha concluso la��ultimo giorno con un deludente settimo posto, con un distacco di 0.699 dai primi due. Lo stesso Lorenzo non ha rilasciato dichiarazioni, essendo molto nervoso e stizzito dalla scelta delle gomme, da parte di Bridgestone, che hanno penalizzato i suoi tempi. Dello stesso parere A? Valentino che, invece, si A? fermato a parlare con i giornalisti dichiarando di essere soddisfatto anche se il troppo caldo e le gomme hanno creato non pochi problemi alla��italiano, che poteva fare meglio del proprio riferimento. Ovviamente, questi 3 giorni di test, sono stato puramente indicativi, in quanto mancava la guest star Marc Marquez (sarA� assente anche ai prossimi test di Philip Island). Una sostanziale novitA� deriva dalla Ducati, la casa di borgoPanigale ha deciso di gareggiare come a�?opena�? potendo sfruttare le gomme personalizzate, con la mescola extra-morbida e potendo lavorare meglio sul motore, scelta conveniente essendo una moto in completo sviluppo. Le open potranno dare parecchi problemi in qualifica con le nuove gomme, ma in gara potrebbero soffrire il passo delle Factory avendo una��elettronica standard. Il prossimo appuntamento sarA� a Philip Island dal 3 al 5 Marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.