Tosel, Tosel, ma cosa hai combinato?

cartellinorosso1
Ah, Tosel, Tosel, Tosel… Possibile che tu non l’abbia ancora capito? Eppure dovresti esserci arrivato… Sei anche un Giudice Sportivo…
Ma non sei mica l’unico a non comprendere, sai?
Mi riferisco a quei giornalisti sportivi (o presunti tali), che in ogni loro editoriale trovano il modo di sfruttare i comportamenti non proprio esemplari delle tifoserie per sostenere tesi contro il mondo del calcio. Violenza, maleducazione, troppi soldi… Sempre i soliti argomenti, ogni volta… Ma anche voi, come fate a non rendervene conto?
Ah già, non vi ho detto di cosa… Mi riferisco ad una regola non scritta, una regola che solo i veri amanti del calcio possono leggere, e che evidentemente tu, caro Giampaolo, e voi, “giornalisti”, ignorate.
Insomma, nelle menti dei tifosi, degli appassionati, e quindi anche degli ultras, è ben chiaro: ogni prestesto è buono per prendere in giro  gli avversari, dal passato in Serie B alla sconfitta nel turno precedente, passando per la provenienza.
Proprio riguardo algli insuLti in base alla provenienza, ci tengo a sottolineare che, a mio parere, chiamarla “discriminazione territoriale” non ha senso… Non se la sono presa, quando li hanno chiamati “terroni”, perché, a differenza tua, loro sanno stare al gioco… Sai come si chiamano i tifosi di Inter e Milan per “offendersi” fra loro? Babuscia e Caciavit… Il perché non te lo sto a spiegare… E’ discriminazione territoriale anche questa? Perché non li punisci?
Ovviamente lo sfottò ci stà, e deve starci, nei limiti della civiltà. Fai benissimo a provare ad eliminare il razzismo, ma ci sono altri modi per farlo, invece di punire curve, stadi e tifoserie intere per niente…
Ma secondo me questa cosa ti ha preso troppo la mano… Altrimenti, mi spiegheresti che bisogno c’era di chiudere una curva (quella dell’Inter) per dei cori razzisti provenienti da un altro settore, cantati fra l’altro da un gruppo di persone talmente piccolo che io, che in Curva c’ero, non ho sentito nulla?
Comunque, il danno è fatto… E per dimostare a te e a chi non l’ha ancora capito quanto sia nobile e giusto il tifo nel calcio, gli ultras di tutte le squadre si sono alleati.
Ti chiedi come sia possibile, eh? Perché in un calcio malato come quello descritto da certe persone questo non sarebbe possibile…
Ne abbiamo avuto un assaggio domenica, quando i tifosi partenopei hanno appeso nella loro Curva striscioni con scritto “Napoli colera” e “Vesuvio lavali col fuoco”, cantando cori contro Napoli. Oggi, a partire da quelli dell’Inter, tutti gli ultras si sono messi d’accordo per incasinarti: in ogni stadio i tifosi canteranno cori discriminanti, in risposta alle ingiuste penalizzazioni che tu hai causato, con l’obiettivo di far chiudere tutti gli stadi.
Tosel, visto cos’hai combinato?
Jacopo Brama

About Jacopo Brama

View all Posts

Jacopo Brama nasce il 28 luglio 1998. Fin da piccolo manifesta un' infinita passione per l'Inter e per il calcio in generale, pur apprezzando anche ogni altro tipo di sport. D'estate non c'è trattativa di calciomercato a lui sconosciuta, a costo di sfondare abitualmente il limite di dati internet del cellulare... Amante della musica, vive nell' affascinante Verona, dove frequenta il liceo classico, ma se gli chiedete quale sia il luogo più bello per lui, non ha dubbi: San Siro, Curva Nord.